50 anni da non credere 

È la domanda che ci facciamo tutte: fino a che età si può
essere giovani? La risposta è in queste pagine, affidata alle immagini di
quattro star che hanno da tempo superato gli anta. Eppure
ciascuna di loro ha un aspetto così fresco e naturale che non può essere merito solo di qualche "ritocchino" estetico. Qui ti diciamo
quali sono i loro punti di forza. Che possono diventare anche i tuoi

di Monica Caiti  - 28 Settembre 2005

i capelli

Una delle più affascinanti caratteristiche dell'attrice americana Susan Sarandon sono i capelli rossi. Che, nonostante i 59 anni, continuano a essere ricci e folti. Per averli così, bisogna contrastare il naturale impoverimento dei capelli causato dai cambiamenti del ciclo ormonale dovuti alla menopausa. «Spesso il diradamento, in pratica un inizio di alopecia androgenetica femminile, è in prossimità della fronte e del centro della testa, tanto che si intravvede il cuoio capelluto» spiega la dermatologa Magda Belmontesi. «In altri casi, invece, si verifica la cosiddetta miniaturizzazione del capello, che si indebolisce e diventa sempre più piccolo e fragile». Una soluzione per arrestare la caduta c'è. «Si può seguire un ciclo di due o tre mesi con fiale o lozioni anticaduta» suggerisce la dermatologa. «Le formule più efficaci sono a base di aminoacidi, vitamine e sostanze per lo più vegetali in grado di ricostituire la cheratina capillare e stimolare i bulbi piliferi "intorpiditi". Per potenziarne l'efficacia, meglio abbinarli a un integratore specifico che contenga sali minerali, come calcio, rame, ferro e manganese, e aminoacidi solforati, come cistina, metionina e cisteina».

Susan Sarandon

A 59 anni è stata scelta come testimonial per il make up di una casa di prodotti di bellezza (la Revlon). Una conferma del fatto che il fascino non ha niente a che vedere con l'età. A partire dai capelli. Nonostante il passare degli anni, l'attrice continua ad avere una criniera leonina, rossa, folta. Il suo segreto? Prima di tutto non fuma. E questo rende la pelle più luminosa e i capelli più lucidi. Per il resto, si affida molto ai cosmetici, creme, shampoo e balsami, che tiene in vista sulla toilette del bagno accanto all'Oscar ricevuto per Dead Man Walking.

le rughe

Avere una bella pelle non è merito né dei filler né del botulino. Come dimostra l'attrice Isabella Rossellini, che ha un viso fresco nonostante la raggiera di rughette intorno agli occhi. «Il problema è che, dai 50 anni in poi, il film protettivo cutaneo fatto di acqua e sostanze lipidiche si impoverisce, così la pelle perde idratazione e appare più ruvida» chiarisce Magda Belmontesi. «Inoltre, le cellule si rinnovano più lentamente e questo rende l'incarnato opaco e spento». Per combattere questa aridità e ridare energia al viso, non basta una semplice crema nutriente. Meglio alternare un trattamento antiossidante a un'emulsione con isoflavoni di soia (cioè fitoestrogeni), che dona compattezza alla pelle (chiedi in farmacia o in profumeria). «Si può applicare il primo al mattino e l'altra alla sera» dice la dermatologa. «Oppure, fare un ciclo di due mesi con un prodotto e usare l'altro nei due mesi successivi». Un paio di volte la settimana, poi, è utile stendere una maschera idratante dalla consistenza ricca, lasciandola in posa 20 minuti. Per un risultato ancora più evidente, si può assumere, per due, tre mesi un integratore per bocca a base di fosfolipidi di soia e lattoalbumina.

Isabella Rossellini

A 53 anni ha lanciato una nuova fragranza, la terza creata da lei, che ha chiamato Daring, cioè "Osare". «Perché» spiega l'attrice «senza rischi, nella vita non si fa nessun progresso». E il rischio su cui la figlia di Ingrid Bergman sta puntando oggi è mostrarsi il più naturale possibile. Senza nascondere le rughe che le sono comparse intorno agli occhi. E che non offuscano la luminosità perfetta della sua pelle. Non per niente è stata fino a 42 anni l'immagine ufficiale di Lancôme per le campagne pubblicitarie delle creme antietà. Il suo segreto, spiega, è un regime di vita sano, yoga e un po' di Pilates.

le macchie

Le discromie, cioè le macchie della pelle che sono un po' il terrore di chi ha superato i 50 anni, non sembrano preoccupare Meryl Streep: l'attrice non ne ha neppure sulle mani, che sono in genere il punto più colpito. «Sicuramente, il suo segreto è la prevenzione. Le macchie si possono evitare o, comunque, allontanare nel tempo se ci si protegge sempre bene dal sole» commenta la dermatologa Magda Belmontesi. «Perché si creano quando i melanociti, cioè le cellule che determinano l'abbronzatura, non riescono più ad autorigenerarsi o lo fanno in modo disordinato. E formano "grumi" bruni se sono in eccesso, biancastri se c'è un deficit di melanina». Per schiarire le macchie scure bisogna usare solo creme da giorno dotate di filtri elevati (da 15 in su). «Di sera, si può mettere un prodotto a base di acidi schiarenti, per esempio glicolico, glicirretico o cogico» dice l'esperta. «E si deve rinnovare la pelle usando un esfoliante con microgranuli un paio di volte alla settimana». Le macchie chiare, invece, si mascherano bene con il make up. Basta mettere un correttore color pelle sulla parte interessata e sfumarne uno più chiaro sui contorni.

Meryl Streep

56 anni, quattro figli, un marito, un cane, due gatti, tre pesci e una fama di perfezionista: queste sono le sue armi per tenersi in forma. Perché, precisa com'è, si occupa personalmente della famiglia e della casa. In più, al contrario del personaggio che ha interpretato nel film La morte ti fa bella (una  divertente presa in giro delle dive che inseguono la bellezza eterna), non crede nella chirurgia estetica. Tanto che si è sempre rifiutata di farsi correggere il setto nasale, leggermente storto. Però, un trucco di bellezza ce l'ha: evita di prendere il sole. Così mantiene la pelle senza macchie.

le braccia

Capita quasi all'improvviso: un giorno, nell'alzare le braccia, si nota che la parte interna sta cedendo. A perdere tonicità è soprattutto il tricipite, perché poco sollecitato dai movimenti. In più con l'età, il grasso sottocutaneo diminuisce e la pelle, senza più sostegno, si rilassa. Per avere braccia sode come quelle della cinquantaduenne Kim Basinger, che può mostrarle senza timore in ogni occasione, ecco cosa fare. «Tutti i giorni, dopo aver steso l'idratante abituale, è utile massaggiare, dalla spalla al polso, una crema rassodante per i punti fragili a base di estratti di soia, luppolo, salvia o kigelia africana» suggerisce la dermatologa Magda Belmontesi. Ma non bisogna limitarsi a rassodare la pelle. Si può riattivare la muscolatura con un esercizio da ripetere due volte al giorno. Tenendo in mano due pesi da un chilo e mezzo ciascuno (o due bottiglie piene), in piedi, a gambe un po' divaricate, si eseguono questi movimenti per 20 volte. Con le mani all'altezza delle spalle, si flette ed estende prima un braccio, poi l'altro. Quindi, tendendole davanti a sé, si sollevano alternativamente a livello della testa.

Kim Basinger

A 52 anni l'attrice di Nove settimane e mezzo è ancora un sex symbol. Merito di un'ora al giorno di allenamento intensivo con un attrezzo casalingo molto di moda negli Stati Uniti. Si chiama "elliptical" ed è una via di mezzo tra una cyclette, una macchina per fare step e per fare esercizio con le braccia. Kim Basinger dice che il trucco per mantenere il corpo sodo è pedalare a tutta velocità: in questo modo si bruciano calorie e i muscoli rimangono tonici. L'attrice sostiene anche che il segreto del suo aspetto così fresco è nella dieta rigorosamente vegetariana che segue da anni.

donna moderna consiglia

per contrastare la perdita di tono, prova il Thermage. È una tecnica di medicina estetica

già usata per il viso che

ora viene applicata al corpo.

In anestesia locale, il medico passa molte volte sulla pelle uno speciale strumento che emette calore. I risultati durano da due a cinque anni.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/50-anni-da-non-credere$$$50 anni da non credere
Mi Piace
Tweet