Festeggia con 4 chili in meno 

Prova il menu depurativo, è diverso dal solito perché ti fa riscoprire
sapori dimenticati. Ti basta seguirlo dal primo al 24 dicembre per ritrovarti a Natale con una linea invidiabile

di Caterina Caristo  - 05 Dicembre 2005

Quest'anno ci riuscirete: arriverete al pranzo di Natale in linea perfetta. In fondo basta organizzarsi, invece di sperare nei soliti 2 giorni di digiuno ante vigilia che fanno perdere tanti liquidi ma non la ciccia. Ecco un programma disintossicante da 1.200 calorie. Seguito dal primo al 24 dicembre vi farà eliminare ben 4 chili. Tutto senza avvertire la monotonia di una dieta, perché ogni giorno ha per tema un ortaggio diverso (alcuni sono anche inusuali, un'occasione per riabituare il palato a gusti meno familiari, come le rape o la scorzonera, per esempio). Divertitevi a cucinarli secondo la vostra fantasia, con semi e spezie. I risultati saranno sorprendenti.

LUNEDÌ

Alimenti del giorno: funghi e mela cotogna

Champignon o porcini, scegliete voi. Tutti i funghi sono adatti alle diete, perché saziano (contengono molta acqua) e sono leggeri (solo 20 calorie per etto). Per favorire la depurazione, poi, la mela cotogna è perfetta: contiene tanta pectina, una fibra che regola l'intestino.

Il sapore particolare: stasera insaporite il pesce con semi di coriandolo, che riducono gli zuccheri nel sangue.

Colazione: 1/2 bicchiere di succo d'ananas, 1 tazza di latte di riso con caffè d'orzo, 1 fetta di pane di segale con cotognata.

Spuntino: 2 mandarini.

Pranzo: insalata di funghi con 20 g scaglie di grana, 80 g di orzo con 100 g di funghi.

Merenda: tè nero con 1 fettina di crostata alla cotognata.

Cena: 200 g di pesce spada ai ferri insalata, 70 g di pane.

MARTEDÌ

Alimento del giorno: zucca

Con la zucca le ricette di oggi saranno gustose e depurative (è leggermente lassativa e diuretica, soprattutto se la cucinate al forno o lessata). In più metterete i virus K.O.: il betacarotene, di cui quest'ortaggio è ricco, infatti, rinforza le difese.

Il sapore particolare: al posto della pancia vi sembra di avere un palloncino? Eliminatelo con i semi di cumino nel risotto (si aggiungono durante la cottura).

Colazione: 1/2 bicchiere di succo di mirtillo senza zucchero, 1 tazza d'orzo con 1 fetta di pane di segale e 2 cucchiaini di marmellata d'arancia.

Spuntino: 1 pompelmo rosa.

Pranzo: insalata di barbabietola, 80 g di risotto con 200 g di zucca.

Merenda: 1 yogurt intero con 1 cucchiaino di miele.

Cena: 200 g di tonno alla griglia, zucca al forno con rosmarino, 70 g di pane ai 5 cereali.

MERCOLEDÌ

Alimento del giorno: carciofi e topinambur

Carciofi e topinambur sono un'accoppiata davvero efficace per spazzare via le tossine e disintossicarvi. Perché sono ricchi entrambi di acqua e inulina, una fibra che combatte la stitichezza. I carciofi, in più, vi aiutano ad abbassare il colesterolo, grazie alla cinarina.

Il sapore particolare: i semi di anice vi fanno digerire meglio (sono buoni anche nell'insalata).

Colazione: 1 spremuta di pompelmo, 1 uovo sodo e 2 fette di pane tostato, 1 caffè.

Spuntino: 5 mandorle.

Pranzo: carpaccio di carciofi e topinambur crudi con 50 g di parmigiano a scaglie, 70 g di pane di segale.

Merenda: 1 barretta di cereali e cioccolato.

Cena: insalata di finocchi e arance, 80 g di risotto con 2 topinambur.

GIOVEDÌ

Alimento del giorno: rapa

Non sapete come cucinarla? Nessun problema, perché è buonissima anche cruda. In alternativa potete lessarla e condirla con olio e aceto, ma anche gratinarla al forno. In una dieta depurativa fa la sua parte perché è ricca di minerali che favoriscono il drenaggio.

Il sapore particolare: la noce moscata che insaporisce le rape rendendole più digeribili e, inoltre, stimola il metabolismo.

Colazione: spremuta d'arancia, tè verde con 1 fetta di pane di segale e miele.

Spuntino: 1 pompelmo giallo.

Pranzo: 80 g di orecchiette con le cime di rapa.

Merenda: 1 tazza di cioccolata amara preparata con latte scremato.

Cena: 150 g di vitello arrosto, 250 g di rape lessate con olio e aceto di mele, 70 g di pane integrale.

VENERDÌ

Alimento del giorno: radicchio

È amaro, ma è un toccasana per la linea. Il suo sapore forte, infatti, è dovuto all'acido dicaffeiltartarico, un componente della caffeina, capace di bruciare i grassi.

Il sapore particolare: l'aneto. Se soffrite di gonfiori e meteorismo intestinale, usatelo spesso, anche secco.

Colazione: 1/2 bicchiere di succo di mela senza zucchero, 1 tazza di latte scremato con 30 g di cereali con frutti di bosco.

Spuntino: 1 kiwi.

Pranzo: insalata di lattuga e arance, 80 g di penne al radicchio rosso.

Merenda: 3 quadratini di cioccolato fondente con 1 galletta di segale.

Cena: 200 g di sogliola al cartoccio, radicchio ai ferri, 70 g di pane semintegrale.

SABATO

Alimenti del giorno: corbezzolo e alchechengi

Quando si è a dieta è molto utile dolcificare le bevande con il miele di corbezzolo, perché è ricco di vitamina C, che vi fa bruciare meglio i grassi. Di sera, poi, prima di addormentarvi concedetevi una tisana di alchechengi: il frutto essiccato in infusione, infatti, ha notevoli proprietà drenanti e depurative.

Il sapore particolare: preparatevi un caffè all'americana e lasciate in infusione un frutto di anice stellato spezzettato per 5 minuti: favorisce la disintossicazione e vi aiuta a digerire.

Colazione: 1 tazza di caffè all'americana, 2 fette di pane tostato con 1 cucchiaino di burro e miele di corbezzolo.

Spuntino: 1 ciotolina di macedonia con corbezzoli e kiwi.

Pranzo: insalata verde mista, 125 g di ravioli alle verdure con salsa di pomodoro.

Merenda: 3 alchechengi ricoperti di cioccolato (li trovate in pasticceria, sì, proprio lì).

Cena: 1 pizza alle verdure.

DOMENICA

Alimenti del giorno: scorzonera, scorzobianca e nespole

Le radici sono povere di sodio e ricche di potassio, un mix utile per depurarvi (farete tanta pipì ed eliminerete tossine e scorie). Potete consumarle cotte, in insalata o saltate in padella. Per attenuarne il sapore amaro, basta sbucciarle e lasciarle per 30 minuti in acqua fredda. Anche le nespole collaboreranno all'operazione detossinante perché sono ricchissime di fibre.

Il sapore particolare: l'olio essenziale di bergamotto, che accelera il metabolismo. Due gocce renderanno il tè molto gradevole senza bisogno di zucchero.

Colazione: 1 spremuta d'arancia, 1 tè nero al bergamotto, 4 frollini.

Spuntino: 1 pera.

Pranzo: insalata di radici lessate con aceto balsamico, 80 g di pasta con olio d'oliva e peperoncino.

Merenda: 2 nespole.

Cena: 2 fusi di pollo al forno, radici al profumo di bergamotto (ne bastano 2-3 gocce), 70 g di pane di segale.

"Un pizzico di curcuma per insaporire. Vi aiuta a ridurre il sale e in più purifica il fegato" consiglia Fiorella Coccolo, nutrizionista.

NO

"A lasciare l'anice stellato nel caffè per oltre 5 minuti, altrimenti si formano sostanze in grado di bloccare il processo di disintossicazione" dice l'esperta.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/Diete/festeggia-con-4-chili-in-meno$$$Festeggia con 4 chili in meno
Mi Piace
Tweet