Mai più di tre ore tra un pasto e l'altro 

Mangiare spesso aiuta a tenere alto il metabolismo. Così si bruciano le calorie in eccesso, ma il corpo "trattiene" quello che gli serve. È il segreto delle star che sono sottili ma con le curve. Prova questo menu, spuntini compresi

di Roberta Raviolo

Va bene buttare giù i chili di troppo, soprattutto se si depositano su pancia e fianchi, ma senza perdere curve e sensualità. È quello che ha fatto l'attrice Kate Bosworth, fin troppo magra quando era fidanzata con il bell'Orlando Bloom, ma decisamente più in carne oggi. Come lei, la collega Hilary Duff, che oltre alla dieta segue un programma di allenamento basato sul Pilates.

E c'è un'altra cosa che le due star condividono: gli appuntamenti (frequentissimi) nello studio del nutrizionista americano David Allen, che predica una regola semplice semplice: per avere un corpo affusolato ma sodo, mai lasciar passare più di tre ore tra un pasto e l'altro. Perché anche mangiare spesso è un modo per mantenere attivo il metabolismo, che così brucia meglio le calorie in eccesso.

Tra gli alimenti da preferire, il superesperto elegge la carne bianca, che grazie al contenuto di proteine nobili rassoda la muscolatura, e i carboidrati integrali, ricchi di vitamine del gruppo B, che aiutano l'organismo a utilizzare al meglio i nutrienti e a combattere i depositi di grasso.

"Se si vogliono scolpire le curve, è bene non farsi mancare anche i vegetali rossi, come frutti di bosco, uva, pomodori e peperoni, fonti di vitamina C ed E, che rassodano i tessuti e contrastano i cedimenti cutanei" aggiunge la dietologa Cristina Mosetti. "In più, questi alimenti sono una miniera di potassio e sodio, amici della linea perché aiutano a eliminare i liquidi in eccesso su gambe e girovita. Non è tutto. Contengono anche molti fitoestrogeni, ormoni naturali che compattano la pelle".

Spezza fame due volte al giorno

SPUNTINI 2 fette di bresaola al mattino e 1 succo di pomodoro al pomeriggio oppure 1 yogurt magro alla frutta e 1 spremuta di arance rosse oppure 1 cioccolatino al caffè e 2 crackers integrali con 1 tisana ai frutti di bosco oppure 1 mela rossa e 1 coppetta di frutti di bosco.

Lunedì

COLAZIONE

fiocchi di cereali integrali con latte magro, 1 succo d'uva.

PRANZO

2 spiedini di tacchino e peperoni con yogurt e menta, 1 insalata di lattuga e ravanelli.

CENA

80 g di pasta integrale con pesto di rucola e noci, 50 g di mozzarella di bufala con pomodori.

Martedì

COLAZIONE

1 tazza di caffè d'orzo macchiato, 1 fettina di torta.

PRANZO

150 g di salmone al forno, 1 patata media al cartoccio.

CENA

80 g di penne integrali al forno con besciamella light e ragù di carne bianca, carote e finocchi,1 grappolo di uva rossa.

Mercoledì

COLAZIONE

3 frollini integrali con 1 cucchiaino di marmellata di lamponi, 1 tazza di tè verde.

PRANZO

1 frittata al forno con 2 uova e spinaci, radicchio rosso.

CENA

1 vellutata di barbabietole rosse e 1 patata media con 1 cucchiaio di ricotta, 2 spiedini di frutta fresca mista.

Giovedì

COLAZIONE

1 plumcake integrale all'uvetta, 1 caffè espresso.

PRANZO

pollo con peperoni e riso integrale, verdure saltate in padella con germogli di soia.

CENA

70 g di orecchiette allo zafferano con seppioline, asparagi al vapore.

Venerdì

COLAZIONE

mezza brioche vuota, 1 tazza di tè nero.

PRANZO

involtini con 80 g di bresaola, 50 g di caprino e rucola, carciofi gratinati al forno.

CENA

1 passato di legumi con cereali misti e un po' di zenzero, 1 coppetta di fragole e lamponi.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/Diete/mai-piu-di-tre-ore-tra-un-pasto-e-laltro$$$Mai più di tre ore tra un pasto e l'altro
Mi Piace
Tweet