Quattro giorni sì e tre no 

Per te che non hai tenuta, c'è un modo per buttare giù i chili senza fare fatica. Te lo insegna la nostra esperta

di Pia Bonanni, dietologa  - 30 Ottobre 2005

Siete a dieta ma non tutti i giorni sono uguali. E basta un imprevisto o un momento no perché il vostro regime alimentare venga minacciato. A maggior ragione se le regole che vi siete imposte di seguire sono troppo severe. Ecco allora una dieta flessibile: qualche sacrificio per 4 giorni e libertà nel lungo week-end. Dal lunedì al giovedì non condite a mano libera. Se poi preferite i prodotti pronti, controllate le calorie ed evitate i fuori pasto. Come premio, dal venerdì alla domenica potete lasciarvi andare. Per quanto tempo andare avanti? Anche un mese. Perderete un chilo a settimana.

Da lunedì a giovedì...prima un po'' d''attenzione

Lunedì

Colazione: 1 bicchiere di latte magro, 30 g di cornflakes, 1 mela.

Pranzo: 60 g di pasta condita con pomodoro fresco

e basilico, 150 g di insalata mista condita con

1 cucchiaino di olio, 30 g di pane integrale, 2 prugne.

Cena: 100 g di mozzarella, 200 g di

verdure grigliate, 30 g di pane integrale, 1 frutto.

Martedì

Colazione: 1 yogurt magro in cui

spezzettare un frutto, 2 fette biscottate

con 1 cucchiaino di miele.

Pranzo: 50 g di riso condito con verdure, 100 g di insalata mista condita

con 1 cucchiaino di olio, 30 g di pane integrale, 1 frutto.

Cena: 150 g di branzino al sale, 200 g di insalata di pomodoro, 30 g di pane integrale, 1 frutto.

Mercoledì

Colazione: un bicchiere di

latte magro con 1 cucchiaino

di cacao amaro, 20 g di biscotti secchi.

Pranzo: 200 g di polpo cucinato in umido con il pomodoro, 150 g di patate lessate condite con 1 cucchiaino di olio, 200 g di macedonia.

Cena: 150 g di petto di tacchino ai ferri, 250 g di verdure alla piastra, 30 g di pane integrale, 1 frutto.

Giovedì

Colazione: 1 succo di

ananas, 2 fette biscottate integrali con 2 cucchiaini

di marmellata dietetica.

Pranzo: 50 g di riso condito con

100 g di radicchio, 100 g

di ricotta di mucca, 30 g di pane

integrale, 1 frutto.

Cena: 150 g di orata ai ferri, 200 g di peperoni al forno, 30 g

di pane integrale, 1 frutto.

Da venerdì a domenica... un po'' di libertà

Il segreto per la riuscita della dieta è controllare l'alimentazione per 4 giorni e lasciarsi andare negli altri 3. Per non vanificare i risultati, però, non dimenticate alcune regole.

» Non rinunciate all'aperitivo: scegliete succo di pomodoro o una flûte di spumante con qualche cubetto di parmigiano e prosciutto.

» Come pizza, meglio l'ortolana, la margherita o la marinara.

» Cucinate carne e pesce alla griglia, al forno o al cartoccio, conditi con olio a crudo e spezie.

» Se vi va un fritto, preparatelo a casa, usando olio d'oliva. 3 Avete voglia di dolce? Scegliete possibilmente un sorbetto, una meringa o una fetta di crostata.

» Per i fuori pasto, tenete in frigo verdura cruda pulita o frutta, oppure una barretta di cioccolato ai cereali.

» Mangiate con calma: il cervello ha bisogno di dieci minuti per registrare che lo stomaco si sta riempiendo.

Con più gusto

Tenersi in linea non significa mortificarsi a tavola. Provate le ricette di Enza Bettelli, dal libro La cucina del Nuovo benessere (Gribaudo, Euro 14,99). Mangerete parmigiana, spaghetti o budini, senza sentirvi in colpa.

A condire le insalate con salse magre a base di yogurt,

soia, verdure tritate sottili, oppure con limone, aceto e senape.

No A insaporire la pasta e il riso con soffritti di carote e cipolle. Usate invece la passata di pomodoro

con un goccio d'olio dove avete

fatto macerare aglio e prezzemolo.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/Diete/quattro-giorni-si-e-tre-no$$$Quattro giorni sì e tre no
Mi Piace
Tweet