Snella con olio e burro 

Vuoi dimagrire mangiando con gusto? Scopri insieme a noi la semplice regola che, giocando con i grassi, te lo permette

di Clara De Martino  - 07 Novembre 2005

Un ricciolo di burro negli spinaci. Una porzione di lasagne. Una fettina di tiramisù. Non è l'elenco dei cibi proibiti. Tutt'altro. Se seguite la nostra dieta da 1.400 calorie, perderete 2 chili in un paio di settimane mangiando con gusto. L'idea secondo cui un programma dimagrante debba ridurre i condimenti a poco più di zero è infondata. "I grassi sono indispensabili perché permettono all'organismo di assorbire delle vitamine" spiega la dietista Ornella Zocchi. "Bisogna, però, usarli correttamente".

Come? Basta seguire la regola dell'1+1, ossia fare in modo che ogni pasto comprenda la stessa quantità di grassi saturi e insaturi. I primi sono grassi animali (si trovano in burro, panna, carne, uova e formaggi) e vanno consumati con moderazione perché alzano il colesterolo cattivo. Quelli insaturi, invece, si trovano negli oli vegetali (d'oliva, di mais) e nel pesce; sono importanti perché forniscono acidi grassi essenziali (sostanze che il nostro corpo non riesce a fabbricare da sé), capaci di alzare il colesterolo buono.

Dal primo al dolce

Ora che conoscete il trucco, provate gli abbinamenti. Il risotto mantecato con un po' di burro e parmigiano (sono grassi saturi, che nel menu sono evidenziati in rosso), per esempio, va benissimo. L'importante è non mangiare nello stesso pasto altri formaggi o la carne e preferire il pesce (è ricco di grassi buoni, segnati in verde). Vi piace la panna? Mettetene pure un cucchiaio sulla macedonia, ma abbinatela a una pizza con verdure e olio d'oliva. L'unico pasto in cui è più difficile applicare la regola è la colazione, composta da lipidi dello stesso tipo (i grassi saturi di latte e biscotti). Ricordatevi, allora, che per neutralizzarne i grassi di troppo è sufficiente aggiungere al latte o allo yogurt delle fibre, cioè cereali integrali o frutta.

Un menu davvero saporito

Colazione: 1 tazza di latte scremato o 1 yogurt magro con 3 biscotti o 3 fette biscottate. Una volta alla settimana potete sostituire questi ultimi con 1 fetta di torta. Spuntini: 1 frutto o 1 spremuta. Ogni giorno potete usare fino a 4-5 cucchiaini di olio. La domenica è libera.

Lunedì

Pranzo: 70 g di pasta con sugo di verdure e 80 g di affettati misti a scelta.

Cena: minestrone di verdure con 30 g di riso, 1 caprese preparata con i pomodorini, 1 mozzarella piccola, 2 cucchiaini di olio d'oliva.

Martedì

Pranzo: 70 g di trenette al pesto, 120 g di braciole alla griglia, spinaci al limone.

Cena: zuppa con 45 g di pasta, 20 g di lenticchie, 100 g di ricotta fresca con rucola, 2 cucchiaini di olio e 10 g di parmigiano.

Mercoledì

Pranzo: 70 g di risotto ai fiori di zucchine con 10 g di burro e 1 cucchiaino di grana, 120 g di carpaccio di spada con verdure.

Cena: melanzane alla parmigiana con 60 g di mozzarella, 2 fette di prosciutto cotto e 10 g di parmigiano, verdure con 2 cucchiaini di olio.

Giovedì

Pranzo: 70 g di penne ai 4 formaggi (in tutto 80 g di Emmenthal, grana, scamorza, fontina), verdure alla griglia con aglio, 2 cucchiaini di olio e prezzemolo.

Cena: passato di verdura con 1 cucchiaio di olio, 200 g di pollo e patate al forno.

Venerdì

Pranzo: 70 g di pasta con 50 g di sarde e 100 g di alici marinate, verdure miste al vapore, 1 gelato.

Cena: 200 g di sformato di patate con 20 g di prosciutto cotto, 20 g di fontina, 10 g di burro, zucchine alla piastra con 2 cucchiaini di olio.

Sabato

Pranzo: 70 g di fusilli con melanzane e basilico, frittata alle erbette preparata con 2 uova e 1 cucchiaino di olio per friggerla, carote a julienne con 1 cucchiaino di olio.

Cena: pizza alle verdure, macedonia di frutta con panna.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/Diete/snella-con-olio-e-burro$$$Snella con olio e burro
Mi Piace
Tweet