A tavola, regolati così 

Il tumore al seno è al secondo posto tra i cancri più frequenti (dopo quello al polmone). È anche il più diffuso tra le donne: in Italia, ne vengono colpite 32.000 ogni anno. Le cause sono ancora sconosciute. Ma è provata una relazione con gli ormoni estrogeni. Grazie ai progressi della medicina, però, la mortalità è in diminuzione: oggi sopravvive l'80 per cento delle persone che si ammalano. E ora sappiamo che, per controllarlo, è utile seguire delle regole. Ce ne parlano gli esperti in queste pagine

di Gaia Cimoli  - 29 Aprile 2005

Tra cancro e cibo c'è un legame stretto. Secondo diversi studi, una buona dieta potrebbe ridurre l'insorgenza del male addirittura del 30-40 per cento. "Per il momento siamo in possesso solo di studi epidemiologici" sottolinea Andrea Decensi, direttore dell'unità di Oncologia medica e preventiva degli ospedali Galliera di Genova e del reparto di farmacoprevenzione dell'Istituto europeo di oncologia di Milano. "Cioè di ricerche sulle cause e la diffusione di questa malattia i cui dati devono essere confermati da sperimentazioni cliniche". Mentre la ricerca va avanti, è comunque utile sapere cosa potrebbe aiutarci a prevenire il carcinoma.

» Mangia poca carne. Il consiglio unanime è quello di limitare il più possibile il consumo di prodotti di origine animale, in particolar modo la carne rossa. I grassi animali, infatti, sono i principali responsabili dell'aumento dei livelli di colesterolo, il precursore degli estrogeni. Cioè degli ormoni che stimolano le ghiandole mammarie e sono i primi imputati nel processo di formazione del cancro al seno.

 

» Limita gli zuccheri. I dolci, ma anche i carboidrati molto zuccherini, come quelli contenuti nelle patate o nei cereali raffinati, devono essere consumati con moderazione. Gli zuccheri, infatti, fanno aumentare i livelli di insulina, un ormone che stimola la ghiandola mammaria.

» Sì ai legumi. Via libera a: soia, legumi, cereali integrali, noci e mandorle. Perché sono tutti alimenti ricchi di fitoestrogeni, sostanze che contrastano l'azione degli estrogeni.

» Punta sui broccoli. Anche queste verdure sembrano avere un buon effetto protettivo sul tumore al seno. Ad agire positivamente sarebbe il loro contenuto di indolo-3-carbinolo: una sostanza che ha la capacità di ridurre la potenza dell'azione degli estrogeni.

» Bevi tè verde. Questa bevanda contiene una sostanza preziosa: il gallato. La sua proprietà? Sembra che possa ridurre sia l'angiogenesi (si chiama così la formazione di nuovi vasi sanguigni attraverso cui il tumore si alimenta) sia la capacità di proliferare delle cellule, meccanismo che è alla base della formazione del tumore.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/In-forma/a-tavola-regolati-cosi$$$A tavola, regolati così
Mi Piace
Tweet