Aiuto, lui fa il mammo! 

Da quando è diventato papà, il marito di Antonella si occupa di tutto: pappe, pannolini, orari. E lei non lo sopporta. Ha ragione?

di Maria Rita Parsi  - 21 Agosto 2006

«Da quando è nato nostro figlio mio marito fa il "mammo". Pappe, pannolini, orari: comanda su tutto. E io non lo sopporto...». Antonella, Padova

Carissima lettrice, probabilmente tuo marito è uno di quegli uomini che hanno lati del carattere da sempre considerati femminili, come la sensibilità e la capacità di prendersi cura degli altri. E allora perché non lo sopporti visto che si tratta di doti positive? Cerca di capirlo con le domande che trovi qui sotto, utili alle lettrici che hanno il tuo stesso problema.

Le domande da farsi

1 Nella mia famiglia ci sono esempi di padri che hanno cresciuto i figli accudendoli come "mammi"?

2 Da bambina mi dicevano che ero troppo legata a mio padre?

3 Durante l'adolescenza sono stata un vero maschiaccio?

4 I miei partner mi hanno sempre coccolata molto?

5 Oppure, al contrario, ho sempre scelto partner decisi e determinati?

6 Fino a oggi con mio marito tutto è filato liscio?

7 Mi sono mai sentita sovrastata?

Come vedi la scelta di stare con un uomo "mammo" potrebbe risalire al tuo passato, e al fatto che nella tua famiglia fosse normale che gli uomini svolgessero senza problemi le funzioni considerate materne. Oggi, però, forse ti senti trascurata visto che tuo marito è tutto concentrato su vostro figlio. Oppure ti senti derubata di un ruolo, quello di madre, che desideri ricoprire. Ma può anche darsi che tu abbia una generale difficoltà a prenderti i tuoi spazi e a farti valere, con tuo marito e nella vita.

Le vie d'uscita

Se tuo marito ti ha sempre accudita e adesso ti senti trascurata perché lui è concentrato su vostro figlio, fai uno sforzo e sopporta la situazione. Tutti abbiamo bisogno che qualcuno si prenda cura di noi ed è normale sentirne la mancanza. Ma ora, per qualche mese, le esigenze di tuo figlio vengono prima delle tue.

Se sei un po' spiazzata dal comportamento di tuo marito perché desideri fare un po' di più la mamma, spiegagli che apprezzi molto queste sue qualità, ma che non c'è bisogno che faccia tutto lui. Anche se ogni tanto sembri un po' un maschiaccio, come quando eri adolescente, si può fidare di te. Deve capire che sei comunque in grado di fare la mamma.

Se, infine, quello che ti dà fastidio è che lui abbia preso il controllo della situazione senza consultarti mai, devi essere molto ferma su questo punto. E cioè che le funzioni si possono anche scambiare, ma per quanti sforzi tuo marito possa fare, il ruolo materno appartiene soltanto a te. E lui ti deve capire e rispettare.

Piccolo dizionario di psicologia quotidiana

Mammo: è un padre che non si limita ad accudire i figli ma tende a sostituire la donna nel ruolo di madre, prendendo in mano completamente le redini della vita familiare. Cura: è la capacità di capire i bisogni materiali e affettivi di qualcuno, specialmente di un bambino e di accompagnarlo nel percorso di crescita.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/In-forma/aiuto-lui-fa-il-mammo$$$Aiuto, lui fa il mammo!
Mi Piace
Tweet