Antibiotici verdi contro la cistite 

È fastidiosa e non sempre guarisce con i farmaci. Ma per questa infiammazione ci sono terapie naturali molto efficaci. Che la sconfiggono una volta per tutte

di Claudia Bortolato  - 08 Marzo 2006

Continuo bisogno di fare pipì, bruciore quando vai in bagno e indolenzimento alla parte bassa della pancia. Sono i classici sintomi della cistite, un'infiammazione delle vie urinarie che colpisce moltissime donne. «Ma a volte l'antibiotico non basta perché non è sempre causata da batteri» spiega Stefano Bernini, ginecologo esperto in medicine naturali. «Spesso dipende dalla renella, cioè la sabbiolina che si accumula nei reni, o dallo stress. Per questo funzionano bene le medicine dolci, da prendere da sole o con gli antibiotici. Il rimedio ideale per tutte è la tintura madre di Uva Ursina, un disinfettante delle vie urinarie: 20, 40 gocce, tre volte al giorno, per almeno due settimane». Vediamo, insieme all'esperto, le altre cure caso per caso.

Hai anche la febbre

Quando si tratta di un'infezione batterica, di solito oltre ai classici sintomi hai anche qualche linea di febbre.

Il rimedio

È utile il gemmoderivato Vaccinum Vitis Idaea 1 DH, un antibiotico naturale: prendine 50 gocce in poca acqua, prima di cena. Di giorno, sorseggia mezzo litro di succo di mirtilli non dolcificato: questi frutti contengono sostanze capaci di neutralizzare i batteri che aggrediscono le vie urinarie. Se la cistite ti dà spasmi, forti dolori e malessere generale, aggiungi Cantharis Compositum, una fiala sotto la lingua al risveglio. Continua fino alla scomparsa dei sintomi.

Il consiglio in più

Lava le parti intime mettendo nell'acqua tre gocce di tea tree oil: ha una potente azione antibatterica.

Hai male a un fianco

Anche la sabbiolina dà bruciore e bisogno urgente di far pipì ma, spesso, nonostante lo stimolo, l'urina non esce. In più, hai mal di schiena e al fianco.

Il rimedio

Prendi 20 gocce tre volte al giorno di Amni Visnaga Semi in tintura madre, un antispastico delle vie urinarie. Per potenziare l'effetto antidolorifico, aggiungi l'omeopatico R 37 Reckeweg, 10 gocce tre volte al giorno, e il complesso oligoterapico Manganese-Rame, una fiala al giorno. Continua per due settimane.

Il consiglio in più

Durante la fase acuta, metti una borsa d'acqua calda sulla parte bassa della schiena e una sull'addome: calmeranno il dolore.

Hai continue crisi

Se le ricadute sono frequenti spesso la causa è psicosomatica: la vescica risponde alle tensioni irritandosi con facilità.

Il rimedio

L'ideale sono quattro tinture madri decongestionanti: Equisetum, Calendula, Gramigna, 20 gocce di ognuna tre volte al giorno. Più una fiala ogni due giorni di Rame-Oro-Argento: è antinfiammatoria. Se la cistite viene soprattutto per la rabbia repressa aggiungi cinque granuli due volte al giorno di Staphysagria 30 CH, che agisce anche sulla psiche. Fai cicli di cura di due, tre mesi.

Il consiglio in più

Per ritrovare l'equilibrio emotivo vanno bene i fiori di Bach. Come Impatiens, se sei nervosa e impaziente o Red Chestnut se sei irritabile e pessimista. Prendine quattro gocce, quattro volte al giorno.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/In-forma/antibiotici-verdi-contro-la-cistite$$$Antibiotici verdi contro la cistite
Mi Piace
Tweet