C’è uno scudo verde contro le allergie 

Ogni primavera stai male per i pollini? Prova con le cure dolci. Da cominciare subito per battere sul tempo tutti i disturbi

di Claudia Bortolato  - 19 Gennaio 2006

È ancora pieno inverno, ma tu sei già in ansia al pensiero che, tra non molto, sarai tormentata da starnuti a raffica e occhi che lacrimano. Ma se ci pensi adesso, puoi prevenire i sintomi tipici dell’allergia ai pollini con le medicine naturali. «La cura più efficace in assoluto è quella con i rimedi omeopatici di fondo» dice Osvaldo Sponzilli, responsabile dell’ambulatorio d’omeopatia e agopuntura dell’Ospedale S. Pietro-Fatebenefratelli di Roma. «Li sceglie il medico in base alle caratteristiche della persona e agiscono sulle cause del problema. Ma bisogna cominciare a prenderli qualche mese prima che si scatenino i disturbi. Vengono prescritti insieme a Pollens 5 CH, un mix di pollini omeopatizzati delle piante che più spesso danno allergia e che funziona come una specie di vaccino. La dose è di tre granuli, tre, quattro volte al giorno». A questi puoi aggiungere medicine dolci mirate per problemi particolari. Vediamole insieme all’esperto.

Hai già i primi sintomi

Il rimedio ideale
Se sei allergica ai pollini di piante, come le Betulaceae o le Cupressaceae, che fioriscono già tra gennaio e febbraio, puoi prevenire i disturbi con l’agopuntura, che agisce in tempi più brevi dell’omeopatia.

La terapia
Bastano sedici sedute in tutto, due volte la settimana, per rinforzare le energie difensive dell’organismo e evitare così che si scatenino i sintomi allergici.

Il consiglio in più
Per rendere più efficace l’agopuntura, prima di colazione prendi (da subito e per tutto il periodo a rischio) un flaconcino di radice di astragalo. È una pianta cinese che calma il sistema immunitario.

Soffri soprattutto d’asma

Il rimedio ideale
Reckeweg 84 è un preparato omeopatico a base di un mix di estratti naturali specifici per prevenire gli attacchi d’asma.

La terapia
Prendine 20 gocce in poca acqua, due volte al giorno, mattino e sera, cominciando due mesi prima del periodo critico.

Il consiglio in più
Per un effetto antinfiammatorio garantito aggiungi il macerato glicerico di Ribes Nigrum, una specie di cortisone naturale. Prendine 40 gocce due, tre volte al giorno, per due mesi.

Ti viene l’orticaria

Il rimedio ideale Se nel periodo dei pollini ti riempi anche di pomfi, c’è Reckeweg 21, un composto omeopatico specifico proprio per l’orticaria.

La terapia
Prendine 20 gocce in poca acqua, mattina e sera, da un mese prima del rischio allergico.

Il consiglio in più
 Secondo la dietetica curativa cinese, da ora e per tutta la primavera è bene eliminare cioccolato, uova, crostacei, caffè, vino rosso e frutta secca, che aumentano il rischio allergico. E mangiare due, tre volte la settimana i cibi che lo abbassano, come melanzana, ravanello, peperoncino e carne di cavallo.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/In-forma/c-e-uno-scudo-verde-contro-le-allergie$$$C’è uno scudo verde contro le allergie
Mi Piace
Tweet