Cure rivoluzionarie per la testa 

Il dolore sordo che annebbia la mente e la fitta tagliente come una lama. Per ogni male ora ci sono rimedi strabilianti. Dal laser al pace-maker

di Cinzia Testa  - 30 Agosto 2007

Ci sono nuove cure per il mal di testa. E non riguardano solo l'emicrania, la forma più diffusa nelle donne in età fertile. Ma anche la cefalea muscolo tensiva, comune a tutte le età, e quella a grappolo, la meno frequente e la più dolorosa. Disturbi tipicamente femminili che la ricerca scientifica punta a risolvere con terapie mirate e all'avanguardia: un nuovo farmaco ultra rapido, un trattamento laser e un intervento. Quest'ultimo, forse la soluzione più innovativa, prevede l'impianto di un pace-maker per la cefalea a grappolo. Si tratta di un'operazione particolare, messa a punto all'Istituto neurologico Besta di Milano (finora sono state operate 20 persone), e fatta anche alla Divisione di neurochirurgia dell'ospedale Civile di Vicenza. Per prenotare una visita si deve telefonare al Centro unico di prenotazione della Lombardia o del Veneto. Ecco come funzionano e a chi vanno bene le nuove cure.

L'emicrania

Come si riconosce

L'emicrania colpisce metà della testa, la tempia e l'occhio, con un dolore forte e pulsante che impedisce di continuare a fare qualsiasi cosa. Le crisi in genere durano da quattro ore a tre giorni e si ripresentano una o due volte al mese.

I nuovi rimedi

I farmaci più usati sono i triptani. Tra questi, l'ultimo arrivato è l'Almotriptan. Rispetto agli altri, il nuovo farmaco cancella il dolore più velocemente, senza provocare stordimento. "Dopo mezz'ora, infatti, si sta già meglio" spiega Giorgio Zanchin, direttore del Centro cefalee di Padova e coordinatore italiano della ricerca. E, nei casi più fortunati, dopo due ore il male è scomparso del tutto, tanto che si possono riprendere le normali attività". Sonnolenza, spossatezza e senso di vertigini i rari effetti collaterali.

La cefalea muscolo tensiva

Come si riconosce

Il dolore è localizzato nella zona della nuca. È sopportabile ma, in alcuni casi, può durare anche 15 giorni di fila.

I nuovi rimedi

Questa forma di mal di testa è causata dalla contrazione e dall'infiammazione dei muscoli delle spalle e del collo. Per vincerla, quindi, spesso si ricorre ai massaggi. Ora c'è una terapia più efficace e risolutiva: si chiama Hilt (Hight intensity

laser therapy) ed è un nuovo laser che agisce in profondità. "Rilassando tutta la muscolatura, ha un potente effetto antinfiammatorio e analgesico" dice Alessandro Valent, medico della società Modena calcio, che ha sperimentato la tecnica su gruppi di sportivi. "Con 10 sedute e correggendo le posture sbagliate il disturbo si risolve".

Per sapere dove viene praticata cliccare su www.hilterapia.it.

La cefalea a grappolo

Come si riconosce

Le crisi in genere sono concentrate in uno, tre mesi, nello stesso periodo e alla stessa ora. Ma in qualche caso

il dolore lancinante al lato della testa tormenta tutto l'anno.

I nuovi rimedi

Per le forme gravi, che non migliorano neppure con analgesici potenti, ora si può ricorrere a un intervento in anestesia totale che dura un paio d'ore: il Dbs (Deep brain stimulation). "Si inserisce un elettrodo nella zona del cervello dove nascono le crisi e lo si collega, grazie a un filo che scorre sotto  pelle, a una specie di pace-maker. Questo emette impulsi calmanti" spiega Gennaro Bussone, direttore del Dipartimento di neuroscienze, Istituto Besta di Milano. Dopo pochi giorni si esce dall'ospedale e

la ripresa è rapida. In sette casi su 10 si ha un miglioramento davvero evidente.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/In-forma/cure-rivoluzionarie-per-la-testa$$$Cure rivoluzionarie per la testa
Mi Piace
Tweet