E ora vorrei laurearmi 

Un lavoro e una famiglia. Roberta ha tutto. Per essere contenta le manca solo di finire l'università. Perché nessuno l'appoggia?

di Maria Rita Parsi  - 08 Marzo 2006

«Ho 45 anni, mi sono iscritta tante volte all'università, ma tra lavoro e famiglia non sono mai riuscita a laurearmi. Oggi vorrei coronare il mio sogno, ma mio marito e i miei figli non mi credono più. Anzi, mi prendono in giro. Dovrei lasciar stare?».

Roberta, Roma

Cara Roberta, tante donne come te hanno messo in secondo piano le proprie aspirazioni per prendersi cura del marito e dei figli e dopo anni decidono di ricominciare a occuparsene. Spesso la famiglia scoraggia queste iniziative, perché teme di perdere le attenzioni. Ma in molti casi è la donna stessa a non avere fiducia nel suo progetto. Con le domande che ho preparato per te e le altre lettrici nella tua situazione potete capire come stanno le cose e come comportarvi.

Le domande da farsi

1 I miei genitori non hanno mai dato troppo peso a come andavo a scuola?

2 Più in generale, la mia famiglia dava importanza alle mie aspirazioni?

3 Per le donne della mia famiglia non era importante che io studiassi?

4 Da adolescente ho avuto una fase di ribellione violenta allo studio?

5 Sono stata costretta a scegliere un corso di studi che non mi piaceva?

6 Cerco l'approvazione degli altri dedicando loro tempo ed energie?

7 Ho sacrificato troppo di me, mettendo gli altri al primo posto?

Le prime cinque domande, Roberta, ti aiutano a capire se le tue difficoltà nascono perché nessuno ha mai dato importanza ai tuoi risultati scolastici (mettendo in pericolo la tua autostima) o perché hai dovuto scegliere studi diversi da quelli che volevi fare. Ma forse non riesci a concentrarti sullo studio perché non vuoi privare i tuoi familiari del tempo che abitualmente dedichi a loro, come scoprirai con le ultime due domande.

Le vie d'uscita

Se nessuno ha mai dato valore al tuo rendimento a scuola e hai sempre creduto poco in te, prima di iscriverti all'università segui un corso di autostima. Quando l'opinione che hai di te stessa sarà più alta non permetterai a nessuno di ridicolizzare i tuoi sogni. E potrai decidere se realizzarli.

Se non riesci a laurearti perché sei stata costretta a scegliere materie che non ti piacevano, fai una ricerca su di te con il brainstorming. Con un pennarello colorato scrivi su un foglio grande tutte le materie che ti piacciono e quelle che non ti interessano con un altro colore. E poi cerca la facoltà che propone i corsi che hai indicato e iscriviti senza pensare ai commenti degli altri. Oggi la scelta dipende solo da te.

Se, infine, ti freni perché temi che potresti finire per trascurare la tua famiglia, ricorda che ciò che conta è il "quality time", cioè la qualità del tempo che reciprocamente si dedica gli uni agli altri e non la quantità. E spiega alla tua famiglia che se non sei soddisfatta della tua situazione personale, non puoi nemmeno essere una moglie e una madre felice, perché non sei una persona felice.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/In-forma/e-ora-vorrei-laurearmi$$$E ora vorrei laurearmi
Mi Piace
Tweet