Già fatto il tagliando 

Tanti di noi corrono dal meccanico a
ogni piccolo rumore
della macchina.
Ma danno per scontato che un rapporto  funzioni per decenni senza "revisioni". Eppure anche le relazioni si usurano...

di Gianna Schelotto  - 20 Luglio 2005

Tra i proprietari di automobile ci sono i fanatici, quelli che per ogni piccolo rumore corrono dal meccanico e che non tollerano neppure un graffio sulla smagliante carrozzeria del loro preziosissimo veicolo. Ma, anche senza fanatismi, chiunque usi abitualmente l'auto è attento ai vari generi di rumori e scricchiolii e sottopone spesso la macchina ad accurate revisioni preventive.

Perché non si ha un atteggiamento altrettanto prudente e lungimirante nei confronti del proprio rapporto di coppia? Nel corso degli anni se ne avvertono molti, di rumori e novità: che potrebbero essere nulla, ma potrebbero anche essere il segno di qualche disturbo in arrivo. In certe coppie nemmeno i cambiamenti di vita radicali fanno mai sentire ai coniugi l'esigenza di una "revisione", di una verifica dello stato di salute del rapporto.

Si cambia lavoro, o casa, o città; nasce un bambino, oppure i figli grandi se ne vanno via di casa; muoiono o si ammalano gli anziani genitori di uno o dell'altro dei coniugi. Tutti questi eventi rappresentano tappe importanti nella vita individuale e forti scossoni nella relazione di coppia.

Eppure molti non ritengono di fare il punto sugli effetti che occasioni così coinvolgenti e significative possano avere sia sul piano personale sia sul piano del rapporto. L'errore più comune è quello di immaginare che l'amore e la reciprocità affettiva siano dati certi e acquisiti una volta per tutte.

Tornando all'automobile, ciò che si usa quotidianamente nella guida (freno, frizione, acceleratore) è solo la parte visibile del funzionamento. Le complesse parti meccaniche che consentono all'auto di muoversi sono nascoste al nostro sguardo e quindi non ci sono familiari. Che ci siano però lo sappiamo, e sappiamo anche che, benché nascosta, quella parte non va trascurata o dimenticata.

Anche nei matrimoni più felici ogni giorno si usano gesti e parole "visibili": il bacino di saluto nell'uscire di casa, il sesso a fasi alterne, gli incontri con gli amici, gli scambi di opinioni. Tutto regolare. Ma che cosa cambia dentro al "motore" emotivo, nel corso degli anni? Esiste in un rapporto qualcosa di simile all'usura delle macchine? Molti coniugi si comportano come se, per una magica legge di natura, mentre tutto attorno a loro si trasforma, il rapporto di coppia potesse e dovesse restare assolutamente inalterato. Forse perché ritengono che se l'amore cambia ciò può essere dovuto solo a un calo di intensità.

Ma si tratta di un'idea difensiva e pericolosa, perché nell'illusione di non cambiare nulla si rischia di non confrontare più i sentimenti e le emozioni reali. In tal modo la coppia si condanna a una vita fittizia, basata più sull'apparenza che sulla sostanza. E ciascuno dei due coniugi rischia di  trovarsi nell'assoluta solitudine, pur vivendo una vita a due.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/In-forma/gia-fatto-il-tagliando$$$Già fatto il tagliando
Mi Piace
Tweet