Sindrome delle gambe senza riposo: tra i rimedi, una ginnastica ad hoc 

Crampi, formicolii, scatti improvvisi. Chi soffre della sindrome delle gambe senza riposo non può dormire bene. Adesso, però, c'è una nuova ginnastica da fare prima di andare a letto

di Laura D'Orsi

Succede ogni volta che si va a dormire: le gambe non stanno ferme, si prova una specie di smania, ci si gira nel letto cercando sollievo. A volte si avvertono crampi o scatti muscolari che fanno sobbalzare, oppure formicolii. Sono i sintomi della sindrome delle gambe senza riposo. «La causa di questo problema non è ancora chiara» spiega Graziella D'Achille, neurologa ed esperta in medicine naturali. «Per alleviare i disturbi e dormire meglio, però, si è visto che è utile fare una leggera attività fisica prima di andare a dormire. Sono efficaci la ginnastica dolce o lo yoga, che aiutano i muscoli a distendersi e a rilassarsi».

Qui trovi gli esercizi che funzionano meglio. Per potenziarne l'effetto, c'è anche un massaggio aromaterapico. Si esegue con gli oli essenziali di lavanda e camomilla, che hanno un'azione antispastica, insieme a quelli di incenso e patchouli, che conciliano il sonno. Basta diluire tre gocce per tipo in 25 ml di olio vegetale tiepido, meglio se di mandorle o di germe di grano: l'olio caldo aiuta ad attenuare i sintomi. Il massaggio si fa con movimenti circolari, partendo  dalle caviglie e risalendo verso l'alto.

Guarda la gallery con gli esercizi

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/In-forma/gli-esercizi-per$$$Sindrome delle gambe senza riposo: tra i rimedi, una ginnastica ad hoc
Mi Piace
Tweet