Guida alle pillole dell’amore 

Ormai tutti conosciamo i farmaci contro l'impotenza. Ma la prima volta che si prende un medicinale è normale avere dei dubbi

di Stefania Rattazzi  - 22 Giugno 2006

Secondo una nuova indagine, se lui ha delle défaillances sessuali, è lei che lo porta dall’andrologo. La soluzione, in moltissimi casi, è un farmaco per le difficoltà di erezione. In commercio ce ne sono di tre tipi: il sildenafil (Viagra), il tadalafil (Cialis) e il vardenafil (Levitra). Ma la prima volta che si prende un medicinale è normale avere dei dubbi. Vediamo, con l'aiuto del professor Vincenzo Mirone, direttore della cattedra di urologia dell'Università di Napoli, come funzionano questi farmaci e cosa aspettarsi.

Agiscono tutte nello stesso modo

Vero

Le pillole dell'amore agiscono tutte e tre sullo stesso enzima, il 5-fosfodiesterasi, coinvolto nel delicato meccanismo che porta all’erezione. In pratica, i farmaci aumentano l’afflusso di sangue al pene e permettono così di avere rapporti sessuali quando ci sono difficoltà di origine fisica. Come il diabete, l’ipertensione, le placche nelle arterie, che possono ostacolare l’afflusso di sangue al pene. Oppure le lesioni ai nervi che arrivano all’organo maschile. I medicinali sono risolutivi in otto casi su 10.

Tutti, giovani e anziani, possono prendere questi farmaci.

Vero/falso

Non ci sono limiti di età. Però, non può prendere le pillole chi sta seguendo una cura con nitroderivati per curare problemi cardiaci, perché possono potenziare l’effetto di questi medicinali. Dovrebbe evitarli anche chi ha appena avuto un infarto o un ictus.

Come molti medicinali, vanno sempre presi a stomaco pieno

Falso

Viagra e Levitra vanno presi a un’ora di distanza dai pasti altrimenti possono essere meno efficaci. Mentre il Cialis funziona ugualmente sia a stomaco pieno sia vuoto. Aumentando la dose si ottengono prestazioni migliori.

Falso. La dose va stabilita dal medico e aumentarla di testa propria non solo non serve, ma può essere pericoloso e dare effetti collaterali.

Perché siano efficaci bisogna ricordarsi di prendere i farmaci poco prima di fare l'amore

Vero/falso

Dipende dal farmaco che ha prescritto il medico. Effettivamente, il Levitra e il Viagra vanno presi poco prima di fare l'amore: il primo agisce nel giro di 15 minuti, il secondo dopo circa mezz’ora. Ma per chi è infastidito dall’idea di prendere la pillola proprio quando sente crescere il desiderio, l’ideale è il Cialis, perché la sua azione dura addirittura 24, 36 ore.

Se lei aiuta lui a eccitarsi e la coppia ha una buona intesa sessuale i farmaci funzionano meglio

Vero

I farmaci facilitano l’afflusso di sangue al pene solo se c’è eccitazione. Hanno, cioè, un’azione meccanica perché permettono l’erezione, ma non agiscono sul desiderio sessuale.

Può succedere che, anche una volta fatto l’amore, lui abbia delle erezioni incontrollabili

Falso

Aiutano l'erezione solo durante il rapporto sessuale. Senza eccitazione, cioè, non si corre il rischio di situazioni imbarazzanti, anche se si è preso il farmaco.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/In-forma/guida-alle-pillole-dell-amore$$$Guida alle pillole dell’amore
Mi Piace
Tweet