Hai mai provato a pattinare? 

Non aver paura di scivolare sul ghiaccio. Noi ti insegniamo a muovere i primi passi o a perfezionare il tuo stile. Per divertirti in vacanza con uno sport che non ha età

di Anna Pugliese  - 11 Gennaio 2005

Non importa se non avete mai indossato un paio di pattini da ghiaccio, o se sono passati secoli dall'ultima volta. Pattinare non è così difficile. E soprattutto può essere un'ottima idea per passare un pomeriggio divertente insieme ai figli, al marito o agli amici. Non occorre nemmeno essere in montagna per avere una pista a disposizione, ormai durante le feste natalizie ne vengono allestite anche di provvisorie in moltissime città. Se volete lasciarvi andare, ecco alcune cose che dovete sapere.

» Se sei principiante

È un classico: appena indossati i pattini si rischia di cadere. Anche da ferme. Il primo ostacolo da superare è proprio riuscire a stare in piedi. "Per trovare stabilità, piegate le ginocchia e le caviglie e inclinate leggermente il busto in avanti" consiglia Samo Kokorovec, ex atleta della Nazionale italiana. La posizione non vi sembrerà elegante, ma serve a prendere confidenza con il ghiaccio.

Evitate di dare la mano a chi vi sta vicino. "Anche se il compagno vi sostiene, rischiate comunque di cadere. E di trascinare a terra anche lui" aggiunge Kokorovec. "Inoltre, ricordate che ai piedi avete delle armi affilate". Meglio cominciare da sole.

Non fatevi tentare dalla balaustra. "Vi impedisce di trovare l'assetto giusto" dice l'esperto. "E poi non avete bisogno di appoggiarvi, perché dovete limitarvi a fare passi brevi, lasciando scorrere i piedi uno via l'altro".

Di lì a poco, il passo spinta viene di conseguenza. "Con il busto in avanti e le punte rivolte all'esterno, fate scivolare in avanti una gamba dopo l'altra, facendo partire l'impulso dai glutei" spiega l'atleta.

» Se vuoi ricominciare

Anche dopo decenni di lontananza da una pista di ghiaccio, basta un giro sui pattini per ritrovare la tecnica del passo spinta. Riprendere è più semplice di quanto pensiate, un po' come andare in bicicletta.

Provate questo piccolo test. "Schiacciate sui fili della lama. Se avete la sensazione che il ghiaccio si attacchi al pattino, allora siete a cavallo: i vostri muscoli non hanno dimenticato il movimento" dice l'atleta Kokorovec.

A questo punto siete pronte per il passo a catena: il primo obiettivo per arrivare a un'inclinazione laterale, che permette di acquisire velocità e sicurezza. In pratica dovete "sentire" il filo, cioè pattinare sfruttando il lato destro o sinistro della lama. "Si comincia con i piedi paralleli e si piegano bene le ginocchia" dice Barbara Pescosta, allenatore della Federazione italiana sport ghiaccio."Spingendo verso l'esterno, parte il movimento che fa aprire le punte, un po' a papera, come a disegnare un cerchio. Ritornate in posizione iniziale e ripetete, sempre più veloci".

La tappa successiva è il passo incrociato. "Se prima in curva tenevate i pattini paralleli, ora dovrete metterne uno davanti all'altro. In pratica, l'esterno davanti all'interno" spiega il tecnico. "È semplice e vi permette di aumentare la velocità. Non preoccupatevi perché l'inclinazione avverrà naturalmente".

Ora manca solo la frenata. "Per fermarvi fate come sugli sci: una brusca sterzata" spiega Pescosta. "Si tratta di impostare una curva e poi di chiuderla tantissimo, fino a fermarsi".

» Fai la giravolta

Per pensare a fare le giravolte, dovete lavorare sull'equilibrio. Avanzate su una gamba sola, prima in tratti rettilinei e poi in curva, aumentando la velocità" suggerisce Pescosta. "Poi imparate il mezzo giro. Partite con i piedi paralleli, avanzate con il sinistro e giratelo leggermente davanti al destro, che funge da perno. Così vi ritrovate con le spalle alla direzione di marcia".

E ora l'evoluzione della mossa precedente. "Invece del mezzo giro, ne fate uno completo, spostando il peso prima sul piede sinistro, poi di nuovo sul destro, con un piccolo salto" conclude l'allenatore. "Così, quasi automaticamente, ruotate su voi stesse". Una piccola spinta verso l'alto e sarete pronte per spiccare anche qualche salto.

Ad allenare l'equilibrio "Prima di scendere in pista indossate i guanti" consiglia Peter Brlec, allenatore. "In caso di cadute il ghiaccio può provocare leggere ustioni. Meglio proteggersi".

NO

"Non iniziate a pattinare senza riscaldarvi" aggiunge il tecnico. "Le temperature in pista sono vicine allo zero. Correte piano per 10 minuti e fate qualche esercizio di stretching".

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/In-forma/hai-mai-provato-a-pattinare$$$Hai mai provato a pattinare?
Mi Piace
Tweet