Il benessere? È in un bagno relax 

Musica soft, candele profumate e, finalmente, chiudi la porta del bagno (e del mondo) alle spalle. Anche solo per mezz'ora. Dimentica ciò che c'è fuori e pensa esclusivamente a te. Per staccare la spina, destressare nervi e muscoli e rigenerare corpo e mente.

di Cristiana Gentileschi  - 28 Settembre 2008

È questo il rituale di bellezza più efficace. Che supera il concetto di detersione, di cura della pelle, dei capelli e della silhouette. «I ritmi di vita frenetici spesso fanno dimenticare i veri piaceri della vita», dice la psicologa Valentina Danelon. «Così, ritagliarsi uno spazio nell'arco della giornata semplicemente per fare un bagno caldo o una maschera antirughe, diventa un'utopia». Basta leggere, invece, il foglietto illustrativo di qualsiasi alchimia di bellezza per scoprire che, ogni volta, la raccomandazione è la stessa: stendere il prodotto, massaggiarlo con delicatezza e rilassarsi qualche istante per ottimizzare la penetrazione dei principi attivi.

Il motivo? «Svuotare la mente significa anche detossinate l'organismo», spiega l'esperta. «La circolazione sanguigna migliora, i microvasi sottocutanei diventano più elastici e mandano più ossigeno ai tessuti». Il tutto, a guadagno della bellezza. Tant'è vero che, in beauty farm, tra un trattamento e l'altro, l'estetista offre una tisana depurativa e rilassante.

E se è difficile fermare i pensieri? «Molto fanno gli oli essenziali», consiglia lo psicologo. «Il sandalo, per esempio. Che, a livello psicologico, infonde sicurezza perché ristabilizza la calma. Il vetyver, invece, esalta i piaceri del corpo, garantendo vitalità e allegria. E, il suo retrogusto intenso ne fa un toccasana per l'umore».

Primo step: il bagno caldo

È il rituale di bellezza irrinunciabile. Rigenera la pelle che, ossigenandosi, espelle tossine e riattiva il microcircolo. La temperatura dell'acqua? Non più di 35 gradi, per non arrossare l'epidermide ed evitare lo spossamento dopo il bagno. Poi, per rilassarsi, aggiungi dieci gocce di oli essenziali di lavanda, rosa o rosmarino. Dieci minuti a mollo con gli occhi chiusi, pensando solo alla respirazione: inspira profondamente dal naso ed espira con la bocca visualizzando mentalmente il percorso dell'aria all'interno del corpo. Infine, per "ritornare alla realtà" muovi l'acqua con le gambe per qualche attimo prima di uscire dalla vasca.

Fase n.2: la maschera per il viso

Il momento migliore per farla è proprio nella vasca da bagno, così il vapore acqueo allarga i pori e ne favorisce la penetrazione. Prima di applicarla, però, occorre preparare la pelle con un massaggio ossigenante e dermo-stimolante. Basta pizzicare l'epidermide e "sollevarla" delicatamente lasciandola poi ricadere; stendi la maschera partendo dalla punta del mento e, con piccoli movimenti dei polpastrelli, sali verso le mandibole e gira intorno alla bocca. Quindi passa alle guance e sali, con lievi picchiettamenti, a tempie e fronte.

Per finire: l'esfoliazione. Elimina impurità e cellule morte e mantiene vivi gli ultimi residui dell'abbronzatura. L'ideale è un prodotto con granuli di diverse misure: i più piccoli agiscono delicatamente sulla pelle, mentre quelli grossi levigano intensamente le zone più ispessite. E che sia delicatamente profumato, così rende il gesto più piacevole. Dopo aver inumidito la pelle con acqua fresca, versa il prodotto su un guanto in crine e massaggia, dalla pianta dei piedi verso l'alto con brevi e rapidi movimenti circolari. Insisti su glutei, cosce, ginocchia e gomiti, quindi gira intorno ai seni e lavora su décolleté e spalle prima di risciacquare sotto la doccia.

fonte: bellezzaebasta.it

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/In-forma/il-benessere-e-in-un-bagno-relax$$$Il benessere? È in un bagno relax
Mi Piace
Tweet