Il check up per i tuoi reni 

Se si ammalano sono guai perché questi filtri così speciali depurano l'organismo. Ma oggi per evitare problemi bastano pochi, semplici esami

di Cinzia Testa  - 27 Febbraio 2008

C'è una malattia subdola, che colpisce milioni di italiani ma di cui si sa ancora troppo poco. È l'insufficienza renale, di cui si parlerà il 13 marzo, in occasione della giornata mondiale del rene. «Un sondaggio che abbiamo appena condotto ha dimostrato che la mancanza di informazione è la prima nemica da combattere» spiega il professor Vittorio Andreucci, direttore della cattedra di nefrologia dell'università Federico II di Napoli e presidente della Fondazione italiana del rene. «Un dato per tutti: un intervistato su due crede che l'insufficienza renale dia sempre dei sintomi. Ma non è così». Certo, i reni non si ammalano da un giorno all'altro.

Il mese della prevenzione

Donna Moderna dedica marzo alla prevenzione delle malattie renali con la Fondazione italiana del rene. Telefona ogni lunedì, venerdì e sabato dalle 12 alle 15, al 3402771871. Oppure invia un'e-mail a: firandreucci@hotmail.com

Ci sono diverse patologie che possono minare la capacità di questi organi di ripulire il sangue dalle scorie. Se non vengono curate, a lungo andare i reni non riescono più a svolgere bene il lavoro di depurazione: è l'inizio dell'insufficienza renale. In realtà però c'è un esame semplice, indolore e alla portata di tutti che, se effettuato regolarmente, specialmente a partire dai 50 anni, dà indicazioni molto preziose sulla salute dei reni: è il controllo delle urine, da ripetere ogni anno». Se tutto va bene, accanto a ogni valore c'è la scritta “negativo” oppure “assente”. Ma se ci sono voci che segnalano “positivo”, oppure “tracce”  per l'albumina, il sangue e i globuli bianchi vale la pena di fare altri accertamenti.

«Per confermare la diagnosi è necessario un esame del sangue che dosi l'azotemia e la creatinina» aggiunge il professor Andreucci. «Un loro aumento segnala un'insufficienza renale». Per difendere i reni ed evitare problemi è fondamentale tenere sotto controllo e curare le malattie che li danneggiano. Le più importanti sono l'ipertensione arteriosa, il diabete, il colesterolo alto e la calcolosi. Chi soffre di questi disturbi dev'essere ancora più attento ed eseguire gli esami del sangue per la funzionalità renale almeno una volta all'anno. E, se fuma, smettere. Gli ultimi studi, infatti, hanno provato che le sigarette hanno un effetto particolarmente dannoso sui reni.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/In-forma/il-check-up-per-i-tuoi-reni$$$Il check up per i tuoi reni
Mi Piace
Tweet