La depressione si combatte a tavola 

Credi che il cioccolato tiri su il morale? Sbagli. Secondo le ultime ricerche il buonumore si ritrova con cibi integrali, pesce e... Leggi qui

di Laura D'Orsi  - 02 Agosto 2006

Da oggi per combattere la depressione c'è un'arma in più: l'alimentazione. «Gli ultimi studi scientifici  hanno dimostrato che una dieta troppo ricca di zuccheri può influire negativamente sul tono dell'umore» spiega Attilio Speciani, allergologo e autore di Prevenire e curare la depressione con il cibo (Fabbri Editori), da poco in libreria. «In pratica, quando si esagera con la pasta, il pane e i dolci, nell'organismo circola troppo glucosio. Per riportarlo ai livelli di norma, scatta l'allarme e interviene l'insulina, l'ormone prodotto dal pancreas che, appunto, abbassa il tasso di zuccheri nel sangue. Un calo improvviso che però provoca stanchezza, irritabilità e un calo del tono dell'umore». Ecco perché mangiare una fetta di torta oppure un gelato per tirarsi su può dare, in effetti, un beneficio momentaneo. Ma poi la situazione può persino peggiorare.

Evitare i picchi di glucosio quindi è fondamentale per non avere sbalzi di umore. «Ma sia chiaro, un conto è essere giù di morale, un altro è soffrire di depressione. In quest'ultimo caso, la dieta  non basta per risolvere il disturbo, a meno che non si tratti di una forma molto lieve» avverte Speciani. «Nei casi più gravi, infatti, è importante seguire le cure con i farmaci e la psicoterapia. Sapendo però che il cibo gioca un ruolo importante e che i dati dimostrano un netto miglioramento dei sintomi già dopo tre giorni di dieta». Quali sono allora i cibi giusti? «Innanzitutto i cereali integrali: sono ricchi di fibre e hanno il pregio di ridurre il picco di glucosio» spiega l'esperto. «E vanno abbinati sempre alle proteine, carne, pesce e latticini che, al pari dei cibi integrali, tengono sotto controllo il livello di zucchero nel sangue.

Non deve mancare la frutta (compresa quella secca, in particolare noci e mandorle) e la verdura, fonti delle preziose vitamine A, C ed E: grazie alla loro azione antiossidante le nostre cellule, comprese quelle del sistema nervoso, funzionano meglio. Con importanti riflessi positivi sul tono dell'umore».

Facciamo un esempio di dieta antidepressione. Al mattino ci vuole un'abbondante colazione con latte, pane integrale con burro e miele e un frutto. A pranzo, pasta integrale con gamberetti e zucchine, oppure con melanzane e parmigiano, o prosciutto e carciofi. La sera, un piatto di minestrone molto ricco, spolverato di formaggio grattugiato, una fetta di pane e una porzione di  carne oppure di pesce ai ferri.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/In-forma/la-depressione-si-combatte-a-tavola$$$La depressione si combatte a tavola
Mi Piace
Tweet