Le irritazioni intime si curano con dolcezza 

A volte il prurito misto a bruciore compare quando si indossa biancheria sintetica o si usa un detergente nuovo. Tre rimedi rapidi

di Claudia Bortolato  - 07 Febbraio 2007
Tag: in forma

Ci sono giorni in cui indossare slip sintetici sotto a un paio di jeans attillati può essere davvero fastidioso. A volte l'improvviso prurito misto a bruciore compare dopo aver usato un detergente intimo diverso dal solito o dopo la depilazione. "Se il fastidio è leggero, un lavaggio con acqua e amido o con l'infuso di malva è sufficiente per calmarlo. Quando, invece, non passa o ritorna periodicamente bisogna parlarne con il medico" dice il dottor Stefano Bernini, ginecologo ed esperto in medicine naturali a Milano. "Perché la causa potrebbe essere un'infezione vaginale, da curare con farmaci antibatterici o antimicotici". Per guarire prima, ed evitare ricadute, ci sono rimedi dolci ed efficaci. Vediamoli insieme all'esperto.

Se dipende da un'infezione

Quando il prurito è forte ed è accompagnato da perdite, è molto probabile che la colpa sia di un'infezione vaginale da batteri o funghi (come la Candida). In questo caso è necessario fissare subito un appuntamento con il ginecologo per farsi prescrivere la cura adatta. Da fare subito. Per accelerare la guarigione sono  efficaci i lavaggi con il Tea tree oil (si aggiungono due gocce nell'acqua del bidet): è un olio essenziale che ha proprietà antivirali, antibatteriche e antifungine. È importante anche fare attenzione alla dieta. La medicina cinese sconsiglia gli zuccheri (che alimentano soprattutto la Candida) e il latte, che altera la flora batterica intestinale e indebolisce le difese. Sì, invece, ai cibi che creano un ambiente sfavorevole alla crescita dei germi, come mais, riso, avena, soia e bietole.

Se è colpa degli assorbenti

Indossare biancheria intima sintetica, portare per molte ore di seguito il salvaslip, oppure usare un detergente nuovo, mai provato prima. Possono essere tutte la causa scatenante della dermatite irritativa da contatto, che si manifesta con prurito e arrossamento. Da fare subito. L'infiammazione e il prurito si vincono con un rimedio omeopatico antiallergico: Apis mellifica 15 CH, cinque granuli cinque volte al giorno. Da associare al macerato glicerico di Ribes Nigrum, un cortisonico naturale, 50 gocce in mezzo litro d'acqua due volte al giorno. Bisogna continuare la cura finché non scompaiono i disturbi. In più, si possono fare lavaggi intimi aggiungendo un cucchiaio di tintura madre di Calendula nell'acqua del bidet, da ripetere un paio di volte al giorno.

Se la pelle è molto sensibile

Depilare l'inguine è un'operazione sempre molto delicata che spesso può comportare delle irritazioni. Non è raro che, quando si ha la pelle sensibile, compaiano bruciori  e bollicine. Da fare subito. Per eliminare in un colpo solo l'arrossamento e il prurito si può stendere diverse volte al giorno una pomata a base di Calendula, che è un potente antinfiammatorio naturale, associata al rimedio omeopatico Histaminum 30 CH, cinque granuli una volta al giorno. Per avere subito sollievo, poi, basta fare mattina e sera dei lavaggi con acqua fredda, un cucchiaio di succo di Aloe e due gocce di olio essenziale di menta.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/In-forma/le-irritazioni-intime-si-curano-con-dolcezza$$$Le irritazioni intime si curano con dolcezza
Mi Piace
Tweet