Lui può influenzarti? 

Nella vita di coppia si condividono passioni, interessi. E malattie.
Gli studi dimostrano che lo stile di vita di uno alla fine pesa
anche sull'altro. Sì, certi vizi sono contagiosi, ecco come correggerli

di Maria Zane  - 04 Aprile 2005

Se il vostro "lui" mangia in modo disordinato rischia di avere il colesterolo alto. E anche voi. Secondo una ricerca inglese, infatti, la probabilità che abbiate lo stesso problema è del 44 per cento: nulla di contagioso, solo l'effetto di una vita a stretto contatto. La partner di un iperteso, invece, ha il 32 per cento di possibilità in più di avere la pressione alta, mentre il rischio di incappare entrambi in un'allergia è pari al 69 per cento. Se lui è depresso, infine, le probabilità che il vostro umore diventi pessimo raddoppiano. Ecco come passare al contrattacco e stare bene in coppia.

>>

Lui fa una vita sedentaria e tu tendi a ingrassare

Metter su pancetta dopo il matrimonio è una regola. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Obesity Research nei primi due anni di vita di coppia si accumulano tra i 2.500 e i 3.500 grammi. Ma attenzione: se lui ha uno stile di vita sedentario, a farne le spese siete soprattutto voi. Dalle ricerche, infatti, risulta che nel tempo le donne ingrassano di più: 11 kg in 13 anni, contro gli 8 kg dei loro compagni. Per evitarlo, camminate mezz'ora al giorno a passo sostenuto, insieme. «In compagnia si stacca più facilmente la spina» spiega Giulio Rossi, medico sportivo. «E la soglia di resistenza aumenta del 50 per cento. Ogni volta si bruciano 150 calorie e facendolo regolarmente si riduce del 30 per cento il rischio di malattie cardiovascolari».

>>Lui mangia troppi grassi e tu hai il colesterolo alto

Quando si cucina insieme i benefici della tavola aumentano. Ma a dettare le regole dovete essere voi. «Una recente ricerca della Sodexho, azienda leader nel campo della ristorazione, ha dimostrato che gli uomini mangiano meno frutta e verdura rispetto alle donne» spiega Giorgio Donegani, nutrizionista. «Stando in cucina insieme, però, lui impara a essere più attento alle dosi e ai cibi sani. E l'intesa di coppia migliora: si chiacchiera e, soprattutto, si ride di più, ottimo ricostituente per il sistema immunitario».

>>Un tè (verde) per due

Consumare regolarmente tè verde fa bene alla salute della coppia! Secondo uno studio giapponese, infatti, i polifenoli contenuti aiutano le donne a bruciare i grassi. E servono anche a prevenire la diffusione del tumore alla prostata. In più, hanno effetti benefici su cuore e circolazione e negli sportivi aumentano la resistenza allo sforzo del 24 per cento.

>>Lui esagera

con il

sale e a te

si alza

la pressione

«I gesti di convivialità sono contagiosi, proprio come le cattive abitudini. Se il vostro partner esagera con il sale, per esempio, per evitare di prendere lo stesso vizio è meglio eliminare il salino dalla tavola» suggerisce Giorgio Donegani. «In base a una ricerca pubblicata sull' American Journal of Clinic Nutrition, questo trucco permette di ridurre anche di due grammi al giorno il consumo di sale da cucina. E ciò limita per entrambi i rischi d'ipertensione. Aggiustare il sapore, infatti, è un gesto automatico più che un reale bisogno del palato».

>>Lui non

apre mai

le finestre

e tu

ti ammali

L'allergia alla polvere, secondo studi scientifici, è una delle forme più diffuse tra le coppie.  «Abituatevi a cambiare aria tutte le mattine» spiega Claudio Ortolani, direttore dell'Istituto Allergologico Lombardo di Milano. «Lasciare qualche spiffero, tenere la temperatura sui 20 gradi ed esporre al sole cuscini e materassi rallenta lo sviluppo degli acari. Se poi lui vuole tenere in casa un gatto, è meglio scegliere una femmina: ha la metà della forfora, causa di allergie, rispetto ai felini maschi».

>>Lui è

di cattivo umore

e tu

ti stressi

«L'empatia è un punto di forza nella vita di coppia, ma quando è troppa può trasformarsi in un boomerang» spiega Daniela Marafante, medico e psicoterapeuta. «Se lui è un po' teso o in ansia, cercare di consolarlo a tutti i costi rischia di peggiorare le cose. Molto meglio fargli capire che gli siete vicine, senza assillarlo: ognuno ha bisogno di elaborare da solo il proprio malumore. Prendete le distanze anche quando lui accusa un disturbo fisico (mal di schiena, un dolore muscolare) ed evitate di trasformarvi in una solerte crocerossina: il ruolo materno smorza la libido e focalizza l'attenzione sul dolore, provocandone l'aumento».

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/In-forma/lui-puo-influenzarti$$$Lui può influenzarti?
Mi Piace
Tweet