Non mi piaccio qua e là: cosa può fare il bisturi 

Dieta o palestra? A volte non basta! Oltretutto le donne italiane non sono proprio così attente all'alimentazione né tanto meno così propense a fare fatica. Ed ecco il boom della chirurgia estetica: prima vanto di soli vip, ora alla portata di tutti

di Matilde Campielli  - 21 Marzo 2007

I tre interventi più richiesti nella chirurgia estetica femminile sono la liposuzione, ovvero l'aspirazione del grasso nei punti dove si accumula maggiormente (interno coscia), la mastoplastica additiva (ingrandimento del seno) e la blefaroplastica, per eliminare le borse sotto gli occhi. Chiediamo alla dott.ssa Matano, specialista in chirurgia estetica, quali sono i motivi che spingono le donne a una scelta così invasiva.

"Non è solo una questione di bellezza: la chirurgia estetica ha cambiato la vita di molta gente, e non erano persone necessariamente alla ricerca di un decolletée da far girare la testa".

Dietro a una buona parte delle richieste d'intervento chirurgico c'è una percezione di sé distorta, sbagliata, inadeguata e una scarsa accettazione di come si appare. "È importante distinguere tra una richiesta di correzione di un inestetismo e la ricerca di un cambiamento vero e proprio" sottolinea la dott.ssa Matano.

"Dietro aspettative di questo genere si nasconde spesso un problema psicologico che chiaramente non si risolve con l'operazione. Per questo è importantissimo parlare a lungo con i pazienti prima di intervenire, per capire le vere motivazioni e le attese. In ogni caso è fondamentale fornire sempre indicazioni realistiche sul risultato che si può ottenere".

Anche gli adolescenti non sono immuni dal fascino della chirurgia, stimolati dai media che propongono costantemente modelli di perfezione. Inoltre la decisione di un intervento di chirurgia estetica è spesso associata all'idea della realizzazione di sé e alla conquista di uno status sociale più evoluto (bello, ricco e famoso).

"Alcuni interventi sono controindicati prima del completo sviluppo corporeo, che si raggiunge intorno ai 18-20 anni. L'intervento precoce è giustificato solo in casi estremamente gravi determinati da reali problemi fisici o psicologici (in cui ovviamente è necessaria l'autorizzazione dei genitori)" risponde il dott. Pisano, medico di medicina generale.

Tutti gli interventi chirurgici, e quindi anche quelli estetici presentano dei rischi legati all'operazione, all'anestesia e alle eventuali complicazioni. "Per questo è importante che vengano svolti in ambienti idonei, da personale esperto, dopo aver effettuato tutti i controlli clinici necessari", sottolinea Pisano.

In età più adulta sono invece i vari tipi di lifting ad essere più gettonati. "Ritengo che oggi l'età anagrafica non sia più così determinante" conclude la dott.ssa Matano.

"L'età biologica può essere migliorata da uno stile di vita che comprenda un'alimentazione corretta, una giusta attività fisica e anche la possibilità di contrastare l'invecchiamento nel rispetto dell'unicità della persona e della naturalezza del risultato (che significa: niente labbra gonfie come canotti, occhi a palla e sorrisi tirati)".

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/In-forma/non-mi-piaccio-qua-e-la-cosa-puo-fare-il-bisturi$$$Non mi piaccio qua e là: cosa può fare il bisturi
Mi Piace
Tweet