Per non fumare più 

Prova a con i fiori di Bach. Oppure mastica una tavoletta di Equiseto

di Laura D'Orsi  - 29 Luglio 2005

Hai appena smesso di fumare? Forse non lo sai, ma alcune erbe possono aiutarti a tenere duro, allentando il nervosismo da astinenza e depurando l'organismo dalla nicotina. Ecco quali usare caso per caso.

Per resistere

Un rimedio istantaneo per vincere il desiderio di fumare è versare su un fazzoletto una goccia di olio essenziale di pino, una di eucalipto, una di lavanda e una di timo. E, ogni volta che si avverte la voglia di accendere una sigaretta, portarlo alle narici e inspirare profondamente. Questi aromi, penetrando nel sistema olfattivo, influiscono sul sistema neurovegetativo provocando una sensazione di benessere.

Anche i fiori di Bach aiutano a resistere alla tentazione. I più indicati sono Agrimony, che placa l'ansia, Cherry Plum, per non perdere il controllo, Centaury per la dipendenza, Walnut per adattarsi al cambiamento, Pine per i sensi di colpa e Crab Apple per disintossicare corpo e mente.

Fai preparare dal farmacista un bottiglino con queste cinque essenze e prendine quattro gocce, quattro volte al giorno. Per potenziarne l'effetto, applica la stessa miscela sulla pelle. Mettine cinque gocce nella zona dello stomaco (la sede dell'ansia) e massaggia qualche minuto.

Per sostituire il gesto con cui si porta alla bocca la sigaretta, mastica due tavolette di Equiseto, non più di tre volte al giorno. È disintossicante e contiene bassissime dosi di nicotina, così ne avvertirai meno il bisogno.

Contro l'ansia e il nervosismo che si provano quando si smette di fumare, c'è una tisana. «La Valeriana, associata al Tiglio e alla Passiflora, aiuta a superare le crisi» suggerisce la dottoressa Marilla Buratti, medico esperto in fitoterapia. Si mette un mix di queste erbe in infusione in un litro di acqua e si beve durante il giorno.

Per depurare l'organismo

Una volta smesso di fumare, si può aiutare l'organismo a liberarsi più in fretta dagli effetti tossici delle sigarette.

>>Per "ripulire" i reni si usa la linfa di Vetula Verrucosa, che agisce aumentando la diuresi. Se ne prendono 30 gocce due volte al giorno.

>>Per dare una mano al fegato, è utile associare la tintura madre di Cynaria, con la stessa posologia.

>>A volte, a fare le spese del fumo è anche la pelle: appare più invecchiata e un po' ingiallita. Il rimedio è Fumaria, una pianta che depura e migliora la circolazione. Si prendono 30 gocce di tintura madre, due volte al giorno.

>>Contro tosse e catarro c'è la tintura madre di Carpino, 30 gocce due volte al giorno, che disinfiamma i bronchi.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/In-forma/per-non-fumare-piu$$$Per non fumare più
Mi Piace
Tweet