Spegni la sigaretta. Con una pillola 

Per mettere a tacere quell'irresistibile desiderio di nicotina, le soluzioni raddoppiano. Sono terapie simili, ma destinate a fumatori diversi

di Monica Tizzoni  - 14 Giugno 2007

C'è chi le ha provate tutte, ma ancora non è riuscito a smettere di fumare. Ora con il nuovo farmaco potrebbe essere la volta buona. Vareniclina, così si chiama il principio attivo utilizzato, non rilascia nicotina, ma agisce a livello cerebrale, alleviando le crisi di astinenza. «Il medicinale si chiama Champix ed è stato studiato proprio contro la dipendenza dalle sigarette» spiega Stefano Nardini, segretario dell'Associazione per lo studio delle malattie respiratorie che ha seguito le ricerche sulla pillola. «Da qualche anno era già disponibile un altro farmaco, lo Zyban, a base di Bupropione, ma era nato come antidepressivo». Vediamo i medicinali a confronto e in quali casi usarli.

Il nuovo farmaco

Champix, la nuova medicina, è a base di Vareniclina, un principio attivo che stimola nel cervello gli stessi recettori della nicotina, imitandone l'effetto. E togliendo così il bisogno di fumare per riuscire a provare piacere. Inoltre provoca uno stato di relax che attenua le crisi di astinenza.

A chi va bene: proprio perché ha effetti rilassanti, Champix è consigliato a chi di solito sente il bisogno della sigaretta dopo il caffè, i pasti e le pause al lavoro.

A chi no: in caso di problemi ai reni è bene farsi consigliare dal medico dosi più basse del farmaco.

Per quanto tempo: la cura va cominciata sette giorni prima di smettere di fumare: così che il farmaco abbia tempo di fare effetto. Si inizia con una compressa da 0,5 mg e poi si aumenta. Dall'ottavo giorno si sale a due pastiglie da 1 mg per tre mesi.

Attenzione a: durante la cura può venire un po' di nausea. E, più raramente, si può soffrire di mal di testa, insonnia o incubi.

Quanto costa: il farmaco si compra solo con la ricetta medica, ma non è passato dalla mutua. La cura completa viene a costare circa 338 euro.

I risultati: alla fine della terapia con Champix smettono di fumare quasi 5 persone su 10.

Il medicinale classico

Il principio attivo Bupropione, presente nelle compresse di Zyban, aumenta la produzione di due sostanze normalmente stimolate dalla nicotina: la dopamina, legata al senso di benessere che si prova dopo la sigaretta, e la noradrenalina, che attenua

i sintomi dell'astinenza.

A chi va bene: Zyban è più adatto a chi fuma per alleviare lo stress e ha una forte dipendenza perché usa la sigaretta come rimedio contro l'ansia.

A chi no: è sconsigliato in caso di gravi disturbi al fegato, epilessia, gravidanza e allattamento.

Per quanto tempo: all'inizio del trattamento si può continuare a fumare. Nei primi sei giorni la dose è di una sola compressa da 150 mg al giorno. Poi si passa a due pastiglie al giorno e si va avanti in questo modo per circa due mesi.

Attenzione a: può dare qualche effetto collaterale, come insonnia, secchezza alla bocca, nausea, ansia e agitazione.

Quanto costa: Zyban si compra solo con la ricetta medica e non è passato dalla mutua. Il prezzo della cura completa, di solito per due mesi, è di circa 183 euro.

I risultati: dopo il trattamento con Zyban abbandonano il vizio circa 3 persone su 10.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/In-forma/spegni-la-sigaretta-con-una-pillola$$$Spegni la sigaretta. Con una pillola
Mi Piace
Tweet