Un’estate senza crampi 

Quelle dolorose fitte ai polpacci che arrivano puntualmente con il caldo, quest'anno si possono evitare. Con i rimedi dolci

di Claudia Bortolato  - 05 Luglio 2006

Possono venire mentre si nuota oppure durante il sonno. Sono i crampi, quelle dolorose e improvvise morse ai polpacci o ai piedi, così frequenti in estate. Nella maggior parte dei casi si risolvono da soli nel giro di qualche minuto, ma a volte i crampi non mollano la presa e il dolore continua. In questo caso, per prevenirli, le medicine dolci sono un valido aiuto. «Il rimedio di base è l'omeopatico Anti Age Ven, che contiene erbe come la Centella asiatica che aiuta la circolazione: se ne prendono due granuli, tre volte al giorno, per tutta l'estate» dice il dottor Jerome Malzac, medico dell'Associazione italiana di omotossicologia. A questo rimedio si possono abbinare dei massaggi locali con una lozione preparata con alcune gocce di tintura madre di Cupressus e di macerato glicerico di Sorbus domesticus, diluite in un po' d'acqua: si fanno il mattino e la sera prima di coricarsi, per almeno due mesi. Infine, ci sono rimedi più mirati a seconda del problema che ha scatenato i crampi. Vediamoli insieme al nostro esperto.

Se ti senti le gambe gonfie

Spesso i crampi sono una conseguenza della cattiva circolazione, che provoca ristagni di liquidi. I rimedi giusti sono Lymphomyosot, che favorisce il drenaggio linfatico, e Hamamelis Hommacord, specifico per i problemi circolatori. Se ne prendono dieci gocce di entrambi in poca acqua, 3 volte al giorno per tutta l'estate. È utilissimo anche questo automassaggio cinese per le gambe, da fare per 3 minuti, mattino e sera. Con il pollice, si esegue più volte un lieve sfioramento verticale continuo, iniziando dalla pianta del piede, salendo lungo la parte interna del polpaccio e della coscia e terminando nella zona dell'inguine.

Se aspetti un bambino

Senso di pesantezza, gambe gonfie e crampi notturni: sono i sintomi di un rallentamento della circolazione di ritorno, frequentissimo in gravidanza anche per effetto dei cambiamenti ormonali. L'ideale è il rimedio omeopatico Calcarea fluorica 15 CH, che migliora la tonicità delle vene. Se ne prende un tubo dose al mese, insieme a 2 fiale la settimana del complesso oligoterapico Manganese-Cobalto. In più, la sera, prima di andare a letto, è molto efficace massaggiare sulle gambe una pomata a base di Arnica alla quale aggiungere 2-3 gocce del drenante Lymphomyosot. Una cura da continuare per tutta la gravidanza.

Se non bevi abbastanza

Chi d'estate suda molto, magari dopo aver fatto una lunga passeggiata sotto il sole senza essersi adeguatamente idratato,

va incontro a un'intensa perdita di liquidi: così è facile essere sorpresi da un crampo improvviso. Per prevenirlo, l'ideale è prendere l'omeopatico China 9 CH, 5 granuli, 3 volte al giorno, assieme a due granuli tre volte al giorno di Anti Age Vit, che contiene, tra l'altro, Rosa Canina e alcuni sali, i Schuessler, che aiutano ad aumentare l'assorbimento di vitamine e di sali minerali. Chi, invece, tende a sudare molto per costituzione deve seguire la cura per tutta l'estate.

Se hai fatto sport

Soprattutto in vacanza se si fa sport senza le dovute precauzioni (allenamento graduale, riscaldamento muscolare, idratazione adeguata) è facile essere bloccati da un crampo. In questo caso, funzionano gli omeopatici Sarco Lacticum acidum 5 CH, che interviene sulla produzione di acido lattico, Magnesia Phosphorica, che agisce sul tono muscolare, e l'omotossicologico Olympia, che è energizzante e aiuta nell'esercizio fisico: se ne prendono 2 granuli di ognuno prima e dopo l'allenamento. Si può aggiungere anche l'Arnica 5 CH, dieci granuli soltanto prima di iniziare il programma di allenamento.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/In-forma/un-estate-senza-crampi$$$Un’estate senza crampi
Mi Piace
Tweet