Acqua: pelle, bellezza e longevità 

Bere acqua fa bene. Una pelle ben idratata è una pelle più sana e più tonica. Scopri il filo conduttore che lega acqua, bellezza e salute

 - 27 Novembre 2009

Esiste da sempre un legame, un filo conduttore tra bellezza, acqua e salute. Non per niente Venere, la dea della bellezza, nasce dal mare. Bere acqua fa bene.

Quando ne beviamo molta aumentiamo la diuresi: l'azione diuretica delle acque è dovuta al verificarsi di un rapido assorbimento idrico che comporta una diminuzione della pressione osmotica del plasma.

Vengono così stimolati gli osmo-ricettori ipotalamici, dal sistema ipotalamico partono impulsi per l'ipofisi, tramite i "relaesing factors", come conseguenza si ha una diminuzione dell'ormone antidiuretico ipofisario. Con l'aumento delle quantità di urina si ha anche un'aumentata eliminazione urinaria delle varie scorie metaboliche dell'azoto ureico e di elementi inorganici.

Il ricambio dell'acqua nell'organismo è di circa 28 giorni. Quindi l'acqua introdotta nel corpo non è la stessa che verrà espulsa con l'urina nelle ore successive.

L'abitudine di bere durante la giornata evita ai reni la fatica di dover concentrare le urine.

Urine chiare e abbondanti sono sintomo di buona idratatazione; al contrario urine scarse, scure, dense indicano che la quota di acqua introdotta è insufficiente.

Per capire l'importanza di una corretta introduzione di liquidi, è utile ricordare che il corpo deve necessariamente eliminare sia i Sali minerali, sia le scorie azotate prodotte dal ricambio continuo di tutti i tessuti.

La cosa migliore è di non aspettare di avere sete per introdurre liquidi, ma continuare a bere regolarmente a piccole dosi per tutta la giornata.

Questo assume un'importanza rilevante nei bambini e negli anziani perché in entrambi i meccanismi della sete risultano essere alterati (nei primi è immaturo, nei secondi è diminuito) e quindi lo stimolo della sete può non essere sufficiente a ricoprire i bisogni dell'organismo.

Per chi deve seguire una dieta o controllare il proprio peso corporeo è bene sapere che lo stimolo della fame e della sete sono correlati. Infatto spesso a un aumento della sete corrisponde anche l'aumento dell'appetito.

In fatti a livello cerebrale i centri della fame e della sete sono molto vicini. Perciò bere regolarmente acqua durante la giornata consente di avvertire meno la fam, non perché l'acqua riempie lo stomaco, ma per l'effetto che esercita sul centro della sete e della fame.

A questo scopo è bene iniziare ad assumere 2 o 3 bicchieri di acqua a digiuno al mattino e continuare nell'arco della giornata fino ad assumere circa 1,5 litri di acqua.

Se il corpo elimina tossine attraverso un aumento della diuresi ne trarrà beneficio anche la pelle. Una pelle ben idratata, infatti, è una pelle più sana e più tonica.

Scopri come Acqua Vera ti aiuta a idratarti, clicca qui.

L'acqua, l'essenza della vita

Conosci le acque minerali? Scopriamole insieme

Bevi almeno 8 bicchieri di acqua al giorno!

Wellness News

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/alimentazione-wellness/acqua-pelle-bellezza-e-longevita2$$$Acqua: pelle, bellezza e longevità
Mi Piace
Tweet