I menù per conservare più a lungo l'abbronzatura. 

L'esigenza è quella di mantenere ancora un po' quel bel colore dorato, ricordo delle vacanze appena finite? Con i cibi giusti  puoi preservare più a lungo l'abbronzatura, idratando la pelle dall'interno e svolgendo un'azione riparatrice contro i danni da fotoesposizione.

 - 16 Settembre 2008

Gli alimenti principe sono tutti quelli ricchi di vitamine A ed E e sali minerali come selenio e zinco, che aiutano a ridurre i danni provocati dai radicali liberi, più attivi dopo le lunghe esposizioni al sole. Mentre quelli con un'alta concentrazione di betacarotene ravvivano il colorito e favoriscono l'idratazione della pelle.

Ecco qualche consiglio per trasformare la cucina in una vera e propria beauty farm culinaria, e ottenere un "remise en forme" salva-abbronzatura, dall'azione anti age.

Tonno in salamoia con rondelle di carote crude.

Ricco di selenio, un minerale dalle eccellenti proprietà antiossidanti, il tonno è un ottimo secondo piatto, che rinforza l'epidermide prevenendo i danni dei radicali liberi (80,4 mcg/100 g, fonte USDA United States Department of Agriculture). Le carote, invece, hanno un contenuto elevatissimo di pro-vitamina A (1148 mcg/100 g, fonte INRAN), a patto di mangiarle crude (la cottura, infatti, riduce molto il contenuto vitaminico). Clicca qui per saperne di più.

Se apprezzi le insalatone, invece, puoi sbizzarrirti con ingredienti diversi, e fare un vero e proprio pieno di vitamine e sali minerali dall'azione antiossidante.

Un esempio? Taglia a dadini due/tre pomodori, tre carote e mezzo melone. Poi aggiungi qualche foglia di lattuga, un po' di prezzemolo, gherigli di noce finemente tritati (hanno un alto contenuto di zinco, pari a 3,37 mg/100 g, fonte USDA) e condisci con spezie a piacere e un paio di cucchiai di olio di germe di grano, una fantastica fonte di vitamina E (133 mg/100 g, fonte INRAN).

Perfetti anche i frullati di frutta fresca, specialmente quelli a base di albicocche, pesche, mango con l'aggiunta di un paio di bicchieri di latte fresco. Da provare, invece, i centrifugati di verdure rosse e gialle: sono buoni e in più idratano, rinfrescano e proteggono la bellezza dell'epidermide.

Il consiglio in più: per idratare in modo ottimale la pelle dall'interno, ricordati di bere almeno un litro e mezzo d'acqua al giorno.

Piccoli segreti per cucinare in modo più sano.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/alimentazione-wellness/i-menu-per-conservare-piu-a-lungo-l-e2-80-99abbronzatura$$$I menù per conservare più a lungo l'abbronzatura.
Mi Piace
Tweet