L'alta pressione si combatte anche a tavola 

Comunemente nota coma "pressione alta", l'ipertensione arteriosa, se non curata in modo adeguato, può facilitare l'insorgenza di problemi cardiaci e cerebrali.

 - 05 Novembre 2008

Questi i dati emersi quest'anno al congresso della Società Europea dell'Ipertensione, tenutosi lo scorso giugno a Berlino, secondo i quali coinvolgerebbe addirittura un quarto della popolazione mondiale (per informazioni sulla situazione nel nostro Paese, www.iss.it).

Uno degli strumenti più semplici per combattere l'alta pressione? Seguire un regime dietetico corretto, evitando le scelte alimentari sbagliate.

Ecco alcuni importanti suggerimenti:

Ridurre l'apporto di sale, prediligendo il sale integrale marino o il sale dietetico iposodico. Il sodio (presente nel sale da cucina) determina infatti un incremento della ritenzione idrica, sovraccaricando ulteriormente il cuore e i vasi sanguigni.

Limitare il consumo di salumi, insaccati, estratti di carne, interiora e frattaglie, carni affumicate, formaggi stagionati, frutti di mare e pesce di mare, prodotti marinati o in salamoia.

Bere un'acqua minerale ad alto contenuto di magnesio, un minerale che, insieme al potassio e al calcio, aiuta a regolare la ritenzione idrica. (Fonte: "L'alimentazione e la salute" di Bruno Brigo).

Ridurre il consumo di caffè e alcolici, che determinano un incremento dell'eliminazione urinaria di magnesio (che, come già detto, limita la ritenzione idrica).

Sulla nostra tavola non dovrebbero invece mai mancare i cereali, la frutta e la verdura fresca.

Ma l'alimentazione, pur importantissima, non è l'unico fattore che aiuta a combattere l'ipertensione.

Anche lo stile di vita, infatti, gioca un ruolo fondamentale.

La parola d'ordine? No allo stress. A tavola, per esempio, cerchiamo di concederci una decina di minuti in più per consumare il pasto con maggiore tranquillità.

Dovremmo inoltre imparare  (compatibilmente con gli impegni) a dedicare più spazio alle attività ricreative e di svago, da svolgere (se la stagione lo consente) soprattutto all'aperto.

Passeggiare al parco con la nostra famiglia o il nostro cane, andare in bicicletta, "regalarsi" un fine-settimana diverso, magari andando alla scoperta della campagna toscana o delle città d'arte del nostro Paese. Sono tutte attività rilassanti e rasserenanti, che gioveranno alla nostra pressione.

L'attività fisica, infatti, non solo riduce lo stress ma - soprattutto se praticata nei primi anni dell'età adulta (18-30 anni) - aiuta a prevenire l'ipertensione negli anni successivi. E' quanto è emerso da uno studio condotto da Parker ED, Schmitz KH, Jacobs DR Jr, Dengel DR, Schreiner PJ e pubblicato sull'American Journal of Public Health nel 2007.

Prima di intraprendere l'attività fisica in modo sistematico, è comunque meglio consultare il medico sportivo e un allenatore per mettere a punto un programma personalizzato.

Alla scoperta della nutrizione: dalle nuove "categorie" alimentari alle news in fatto di dieta

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/alimentazione-wellness/l-e2-80-99alta-pressione-si-combatte-anche-a-tavola$$$L'alta pressione si combatte anche a tavola
Mi Piace
Tweet