Calvizie femminile, risolverla con la medicina rigenerativa 

Una donna su quattro soffre di calvizie: un problema di cui poco si parla, ma che si può risolvere grazie alle tecnologie mediche più avanzate.

di DonnaModerna.com consiglia
 

Quante volte nei momenti importanti una donna sceglie di curare i suoi capelli, andare dal parrucchiere, cambiare colore o taglio per sentirsi meglio e più affascinante? Capita spesso: perché i capelli sono un importante termometro del proprio benessere, un'arma di seduzione, e una sentinella della propria salute.

Tante cause diverse dietro allo stesso problema

Per questo è così difficile parlare di quei momenti delicati in cui i capelli cadono. Può accadere per motivi diversi: succede sovente a chi ha appena partorito e allatta il suo piccolo, ma può capitare anche in momenti di forte stress o per motivi medici, magari per via degli effetti collaterali di alcuni medicinali. Altrettanto spesso si perdono i capelli per via di uno stile di vita sbagliato e poco sano, o per un'alimentazione scorretta, o ancora per squilibri ormonali o cause genetiche. Qualsiasi sia la causa di una alopecia, per il sesso femminile questo è un tema di cui purtroppo si parla sempre troppo poco: eppure, dicono gli studi in merito, una donna su quattro ne soffre, in modo più o meno lieve. E se i primi capelli bianchi vengono subito coperti con tinte ad hoc, difficilmente è possibile nascondere una diradatura sul capo, che influisce pesantemente sulla propria autostima.

Le soluzioni fino a oggi

Cosa fare allora quando si decide di risolvere il problema alla radice e per riconquistare una chioma folta, morbida, spessa, bella da accarezzare e da pettinare? Le soluzioni oggi sono molte, ma non tutte mantengono le promesse. Da un lato ci sono cure (da fare a casa o dal parrucchiere) con fiale specifiche che possono rallentare la caduta o rafforzare il capello. Queste però non ripopolano quelle aree del capo in cui il capello è ormai caduto: un follicolo che ha smesso di dare linfa al capello, non riprende la sua normale vita. Dall'altro ci sono interventi chirurgici più invasivi, tra i quali il più comune è il cosiddetto trapianto di capello. Anche questa tecnica però ha i suoi lati deboli: il trapianto infatti fa soffrire tutta l'area del cuoio capelluto interessata e fa diventare più sottili quei capelli sani che gravitano intorno alla zona trattata. È la cosiddetta miniaturizzazione, che porta poi a cadere quei capelli che si sono assottigliati (e dunque ripropone in breve tempo il problema di un nuovo eventuale trapianto o di cure diverse, momento che anche psicologicamente è duro da affrontare).

La medicina rigenerativa

Da poco tempo invece anche in Italia si pratica un altro tipo di trattamento, non invasivo e non chirurgico, che viene consigliato all'universo femminile proprio per la totale assenza di controindicazioni: è tanto lieve che si può effettuare a ogni età e anche in gravidanza è composto da un solo piccolo momento di cura e non lascia alcun segno sul capo, oltre a non essere doloroso. Si tratta di un protocollo di medicina rigenerativa chiamato bSBS che agisce rigenerando quei follicoli non ancora atrofizzati e facendoli tornare a "lavorare" correttamente, ovvero, a produrre e perdere capelli sani nel normale ciclo.

Riattivare i follicoli “addormentati”

Per farlo, vi è una sola sessione: il medico fa un prelievo selettivo delle cellule direttamente dal cuoio capelluto usando una piccola macchina che le estrae senza danneggiarle e le rende immediatamente reattive. Subito dopo si passa alla fase infiltrativa in cui le cellule staminali che sono state stimolate vengono reinfiltrate nel cuoio capelluto grazie all'uso di aghi microscopici indolore. Si lavora all'interno della papilla dermica del follicolo e si riattivano così le sue funzioni vitali. In Italia, i centri di HairClinic si occupano da diverso tempo di sviluppare questo protocollo e offrono per ogni donna e per ogni tipo di alopecia diversa il giusto Protocollo mirato.

Comunicazione Promozionale

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/capelli/calvizie-femminile-hairclinic-medicina-rigenerativa$$$Calvizie femminile, risolverla con la medicina rigenerativa
Mi Piace
Tweet