Capelli grigi, un hair look di grande tendenza

Credits: Shutterstock
/5

Stanca di essere schiava della ricrescita? Vuoi un cambio di look trendy e originale? Niente di meglio che provare la moda granny hair. Scopri qui come farlo, quali acconciature lo valorizzano e il make-up da abbinare

Se sei stanca di essere ogni mese schiava della tinta e stai pensando a un cambio di look drastico e non banale, niente di meglio che provare il granny hair trend.

All'inizio fu Jean Paul Gaultier a far sfilare in passerella modelle dai capelli grigi, subito seguito da altri grandi del fashion, come Chanel, Louis Vuitton, Edun, Lanvin e Givenchy.

Probabilmente complice anche il film "50 sfumature di grigio", dalla primavera 2015 il granny hair è un trend che non accenna a passare di moda e continua a conquistare vip, modelle e social influencer.

Come farli

A meno che tu non decida di tenere il tuo grigio naturale, optare per una colorazione grigia non è una cosa semplice, ma quando è ben realizzata può risultare davvero glamour.

Per raggiungere un buon risultato la strada è lunga, soprattutto se si parte da una base scura, perché si dovrà decolorare molto e poi mettere il prodotto che darà la patina grigia. Se questo non è ben dosato puoi ritrovarti con un grigio scuro o un grigio verde che non durerà. Ti consigliamo pertanto di evitare il fai da te e di recarti in un salone di fiducia, onde scongiurare possibile disastri a cui sarebbe difficile rimediare.

Sarebbe bene inoltre evitarlo se hai capelli lunghi perché prendersene cura risulterebbe davvero molto impegnativo.

A chi stanno bene

Se vuoi abbracciare la tendenza capelli grigi, sappi che il taglio deve essere curato (e mantenuto tale), non necessariamente corto, ma neanche lungo; vanno bene anche i capelli di media lunghezza, legati con un fermaglio, oppure avvolti in una treccia legata a crocchia. L’importante è che non presentino effetti ingialliti o crespi, per contrastare i quali si suggerisce l'uso di prodotti anti-giallo e condizionanti.

I capelli grigi stanno tendenzialmente bene a tutte anche se vengono valorizzati in particolare su chi ha un incarnato molto chiaro o ambrato/scuro.

Chi ha una carnagione chiara deve puntare su tonalità di grigio fredde: argento, platino, ghiaccio, osando anche con dei riflessi colorati, come celesti o lilla.

Chi ha la carnagione scura deve optare per un classico sale e pepe nelle tonalità del fumè e dell'antracite. Anche solo dei fili grigi tra i capelli lasciati del colore naturale può essere un'idea originale o, ancora, puoi colorare solo le punte di grigio con un effetto inverso di forte impatto.

Shatush grigio

Lo shatush è ormai da anni una delle tecniche più amate per schiarire i capelli con un effetto sfumato e naturale. Se in origine era solo biondo, però, negli ultimi anni i parrucchieri si sono sbizzarriti utilizzando questa tecnica anche per un effetto sfumato in vari colori, grigio compreso.

Fare lo shatush grigio è abbastanza complicato, perché bisogna sfumare bene il colore, che non deve essere uniforme, ma deve contrastare con le radici scure. Lo shatush grigio su capelli castani o neri va fatto decolorando le lunghezze di parecchi toni, per poi tingerle con la tonalità di grigio scelta. Le radici, invece, resteranno al naturale se nere, verranno tinte se castano medio/chiaro.

Se hai i capelli biondi, invece, sarà necessario scurire le radici, mentre le lunghezze non avranno bisogno di essere decolorate.

Tagli corti

I tagli corti sono quelli che maggiormente valorizzano una chioma silver dai bagliori lunari, con geometrie ben definite e nette.

Il pixie cut silver si porta à la garçonne, con i capelli tirati tutti all'indietro o reinventando le onde vintage degli anni '20, mentre il bob osa lunghezze asimmetriche o perfettamente pari e, per chi lo desidera, aggiunge una frangia piena da portare anche cortissima.

Colore grigio argento o cenere?

La nuance di grigio da applicare sui capelli va scelta in base alla propria carnagione.

Per le carnagioni più scure è consigliabile scegliere le tonalità di grigio antracite o fumé. La tinta di capelli grigio argento invece è ideale per rendere ricercati e chic i capelli biondi e da utilizzare per riprodurre dei colpi di luce diversi dal solito. Chi ama osare potrà poi sperimentare con i capelli grigio platino, perfetti in abbinamento a carnagioni diafane e occhi chiari.

Come truccarsi con i capelli grigi

Per valorizzare i capelli grigi bisogna prestare attenzione anche al make up.

Per cominciare l'ideale è usare prima un correttore per schiarire eventuali discromie o macchie e successivamente stendere un fondotinta tono su tono, meglio se fluido.

Il correttore applicato ad arte, inoltre, cioè sotto le guance o nel taglio della bocca, regala un non trascurabile un effetto ottico che fa "salire" zigomi e labbra.

Passando al trucco occhi, meglio evitare il nero (per matita, ombretti e mascara) perché con i capelli grigi si nota molto e appesantisce lo sguardo: meglio orientarsi sui toni del marrone o del grigio. E per quanto riguarda gli ombretti, meglio scegliere tinte luminose ma delicate, a meno che, in occasioni speciali, si voglia stupire abbinando l'ombretto al colore dell'abito.

Molta cura va prestata alle sopracciglia che, in caso di incanutimento, vanno scurite con la matita specifica di colore bruno, castano o biondo, a seconda della carnagione.

Infine per le labbra sono da evitare tutti i colori scuri perché renderebbero le labbra più sottili. Il colore ideale del rossetto è color labbra, appena aranciato, poiché dona freschezza, da enfatizzare eventualmente con un gloss tono su tono.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te