CAPELLI: LA STAGIONE DELLA CADUTA LIBERA  

A ogni cambiamento di stagione si ripresenta l'allarme capelli. Trovarli più numerosi nel pettine spesso è un fatto puramente fisiologico, ma rende sempre inquiete: non c'è donna cui non stia a cuore la salute e la bellezza della propria capigliatura (tra i primi posti nella classifica del sex-appeal femminile). Niente paura, ora per combattere la caduta eccessiva arrivano in soccorso trattamenti studiati ad hoc, in grado di riequilibrare il ciclo vitale, illuminare, lucidare....

 - 01 Settembre 2009

LE CAUSE

Perché quando si mangiano le castagne, regolarmente, si perdono più capelli? Il cambio di stagione senza dubbio influisce, perché è motivo di stress, ma tra le cause vanno annoverate anche lo smog e una routine sbagliata. Non a caso i trattamenti specifici di ultima generazione non si limitano a rafforzarli, ma li difendono da nemici meno evidenti, ma ugualmente dannosi, tipici della civiltà dei consumi: vita frenetica e inquinamento. Ed entra in gioco anche l'alimentazione perché non basta mangiare frutta e verdura, bisogna rinunciare alla passione per il junk food: a quanto pare i cibi ricchi di conservanti hanno un effetto nocivo anche sulla fibra capillare.

AUMENTA LA RICHIESTA FEMMINILE

Le donne temono eccome di perdere troppi capelli. La conferma arriva da Gianandrea Positano dell'Unipro, che sottolinea un aumento dell'uso di prodotti femminili anticaduta, e di conseguenza anche l'impegno, sempre più consistente, delle aziende cosmetiche in questa direzione. Ma se in certi periodi dell'anno è prevedibile, ci sono situazioni in cui deve scattare il campanello d'allarme. A volte il motivo del problema va ricercato in alterazioni ormonali o  fattori ereditari e allora, oltre a seguire regole di prevenzione basilari, è consigliabile rivolgersi a un dermatologo per organizzare un piano d'attacco più intensivo.

ULTIME NOTIZIE

Dall'ultimo Congresso di Tricologia della European Hair Research Society sono emerse alcune considerazioni molto interessanti. Sembra, per esempio, che la perdita di capelli più consistente, nella donna, si manifesti tra i 30 e i 50 anni. Inoltre è stato dimostrato quanto siano dannose le polveri sottili, perché provocano reazioni infiammatorie del cuoio capelluto, in parte responsabili del diradamento. La soluzione? Qualche lavaggio in più per eliminare le sostanze nocive e quindi prevenire il problema.

HAIR CARE ROUTINE

Quali sono le regole per difendersi? «La prima mossa è scegliere uno shampoo delicato, usato a piccole dosi e diluito, da risciacquare con cura e con acqua tiepida: gli sbalzi di temperatura si sa, fanno male ai capelli», consiglia la dermatologa Michela Castello. «Tiepido deve essere anche il calore del phon, e per essere sicure di non stressare ulteriormente il fusto, basta applicare prima dell'asciugatura un prodotto specifico anti-caldo ad azione protettiva». E per combattere l'inquinamento? «Il balsamo è già un alleato anti-smog, ma per avere una copertura a 360° si può ricorrere all'aiuto di prodotti che, vaporizzati sui capelli asciutti, li proteggano dagli agenti inquinanti. Un aiuto in più arriva dalla moda, perché la tendenza attuale ripropone foulard e cappelli: un'alternativa fashion per proteggerli dallo smog».

TRATTAMENTI SPECIALI

Una prevenzione efficace richiede anche qualche sforzo. Quale? «Una cura intensiva che prevede l'assunzione di integratori e l'applicazione di lozioni», suggerisce la dermatologa. Per quanto tempo? «Un ciclo di almeno due o tre mesi, da ripetere a ogni cambio di stagione. Si tratta di un lavoro sinergico che ripristina il processo nutrizionale del capello e dà risultati evidenti. Vedere che la situazione migliora costituisce un valido stimolo per ritrovare serenità e sicurezza. L'aspetto psicologico del problema ha una grande importanza: vivere la caduta dei capelli con ansia procura uno stress in più, che non aiuta a raggiungere la soluzione».

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/capelli/capelli-la-stagione-della-caduta-libera3$$$CAPELLI: LA STAGIONE DELLA CADUTA LIBERA
Mi Piace
Tweet