Capelli: come restituire vigore dopo le vacanze 

Le nostre chiome soffrono molto, soprattutto se maltrattate e “sfruttate” in estate, durante le vacanze. Ecco perché al rientro in città occorrono strategie e cure mirate

di Alessia Sironi
Credits: 

Shutterstock

 

Solitamente si tende a pensare quasi esclusivamente alla pelle e alla sua protezione, dimenticandosi spesso che anche i capelli hanno bisogno di cure mirate durante le vacanze. In estate si passa il tempo in spiaggia tra sole, sabbia e salsedine e, si sa, i capelli vengono maltrattati. Ecco perché al rientro in città le nostre chiome vanno sottoposte a cure particolari.

Ovunque tu abbia trascorso le ferie, il caldo, il sudore e una maggiore frequenza di lavaggi possono aver stressato i tuoi capelli, anche se non sei stata sempre al mare. Una volta arrivata a casa ci vuole una terapia d’urto per regalare nuovamente idratazione, morbidezza e lucentezza ai capelli. Devi assolutamente trovare il tempo per nutrire la chioma a fondo: ti basta dedicare una sera alla settimana ad un impacco da tenere in posa per qualche minuto e il gioco è fatto. Sicura di sapere già tutto?

Se dopo il rientro, i tuoi capelli sono fragili, ti serve un trattamento intensivo antiaging a base di polifenoli che hanno proprietà antiossidanti e favoriscono la ricrescita dei capelli (puoi chiedere al tuo parrucchiere un trattamento rinforzante da fare a casa con fiale e shampoo e che duri almeno un paio di mesi).

Ma puoi anche avere la cute irritata da sole e salsedine: in questo caso ti occorre un trattamento più dolce e meno aggressivo. Massaggia il cuoio capelluto durante il lavaggio con uno shampoo per cute sensibile non schiumogeno così da favorire la circolazione.

Se invece ti ritrovi con le punte molto secche l'unica soluzione è tagliarle ed eliminare le punte rovinate: bastano un paio di centimetri non serve essere drastici. Una 'noce' di olio di cocco senza risciacquo ti aiuterà a mantenerle ben idratate.

Quando al rientro dalle vacanze i capelli sono opachi, lucidali con l’olio di Argan. Anche l’aceto di mele è un tradizionale rimedio casalingo tuttora apprezzato: vaporizzalo diluito con cubetti di ghiaccio sui capelli, lascia in posa per 20 minuti e risciacqua con acqua altrettanto fredda per chiudere le cuticole del fusto. Noterai subito capelli super brillanti. Infine un'ultima regola (che dovresti già sapere): se il colore è sbiadito corri dal parrucchiere!

Avere capelli non secchi, sfibrati o grassi è già di per se una fortuna, ma questo non significa potersi permettere di evitare prodotti come ad esempio le maschere idratanti, nutrienti e ricostituenti. Se infatti durante l’anno basta prendere solo alcune precauzioni, dopo le vacanze occorre coccolare la propria chioma più che mai. E con qualche consiglio dell’esperto sarà tutto molto più semplice!

Esistono infatti maschere che vanno applicate sul capello asciutto, altre invece su una testa appena inumidita: nel primo caso si può procedere subito prima della doccia; nel caso in cui invece occorra avere la testa bagnata il suggerimento è quello di immergere un telo da bagno in acqua calda e, dopo averlo strizzato, posizionarlo come fosse un turbante. In questo modo il calore che si sprigiona aiuta a preparare il capello per i trattamenti successivi.

Ecco come applicare una maschera nutriente e riparatrice: aiutandosi con un mollettone (per chi ha i capelli lunghi) parti dalla nuca e cospargi le lunghezze di crema per poi passare al centro della testa e infine alle ciocche davanti. Dopo aver massaggiato per cinque minuti la cute e aver fatto penetrare il prodotto, avvolgi la testa con uno strato di pellicola (quella da cucina va benissimo) così da mantenere una temperatura costante. Procedi infine al risciacquo dopo un tempo di posa che può variare dai 15 ai 30 minuti: la sensazione sarà quella di una chioma fluente, leggera, morbida e soprattutto luminosa!

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/capelli/capelli-maschere-trattamenti$$$Capelli: come restituire vigore dopo le vacanze
Mi Piace
Tweet