Capelli ricci: 10 errori da evitare assolutamente

  • 1 11
    Credits: Shutterstock

    Ogni riccio un capriccio. Non sappiamo se questo detto sia vero, quello che però possiamo affermare è che sicuramente i capelli ricci sono difficili da gestire, necessitano di cure costanti e che devono "combattere" con nemici quali l'umidità, l'"effetto barboncino" o "capoccione".

    Detto questo i capelli ricci, se ben trattati, possono regalare teste da capogiro ed essere estremamente femminili e sensuali.

    Ma quali sono gli errori da evitare per ricci a regola d'arte? Li scoprirai nelle prossime pagine.

  • 2 11
    Credits: Olycom

    Lavarli troppo spesso

    Il naturale sebo aiuta i capelli ricci a mantenere la forma e la loro dinamicità.

    Per questo evita di lavarli troppo spesso per non eliminare completamente il sebo. Ciò non significa che non devi lavarli, ma fare lo shampoo ogni giorno potrebbe portare all’indebolimento del capello e alla perdita della sua elasticità e lucentezza.

  • 3 11
    Credits: Shutterstock

    Lavarli solo con acqua calda

    L’acqua calda è ottima durante la fase dello shampoo, quando hai bisogno di eliminare lo sporco, il sebo in eccesso e i residui di prodotto.

    Nella fase finale del risciacquo essa però favorisce il crespo, perché non sigilla affatto le cuticole. Prendi coraggio e applica un bel getto di acqua fredda sui tuoi ricci prima di uscire dalla doccia.

    In questo modo le cuticole si chiuderanno e le sostanze nutrienti del balsamo resteranno imprigionate nel capello, agendo così da anticrespo.

  • 4 11
    Credits: Shutterstock

    Non usare prodotti specifici

    La cura dei capelli ricci inizia sotto la doccia, quando li lavi con shampoo e balsamo.

    Utilizzare prodotti scelti casualmente non è una buona idea quando si ha a che fare con chiome complesse come quelle ricce. In commercio vi sono ottime linee pensate appositamente per questo tipo di capello, che hanno lo scopo di mantenerlo elastico, idratato, corposo e di limitare l'effetto crespo.

    Anche la spuma è un prodotto spesso sottovalutato, ma che nel caso di chiome ricce, può aiutare e aumentarne la definizione.

  • 5 11
    Credits: Olycom

    Frizionare troppo e non usare il diffusore

    Una volta lavati i capelli ricci non vanno frizionati troppo con l'asciugamano, soprattutto se è di quelli molto spugnosi che agevolano l'effetto crespo.

    Quanto all'asciugatura un must è il diffusore da usare a testa in giù e con una temperatura media di calore. Attenzione anche a non avvicinarlo troppo alla cute per evitare che danneggi il cuoio capelluto e i fusti.

  • 6 11
    Credits: Shutterstock

    Tagliare i capelli da bagnati

    Ci sono diverse tesi a contrasto, ma quello che ti consigliamo è di non far tagliare i capelli ricci da bagnati. Il motivo è semplice: eviterai spiacevoli sorprese.

    Bisogna ricordarsi, infatti, che il riccio, da asciutto, ha una lunghezza diversa rispetto a quando è bagnato in quanto tende a restringersi durante l’asciugatura. Inoltre ogni riccio è diverso per texture e consistenza.

    Per questo meglio asciugarli, anche solo leggermente, prima del taglio.

  • 7 11
    Credits: Olycom

    Scegliere un taglio pari

    Il taglio per i capelli ricci deve essere eseguito da una mano ferma ed esperta.

    Sia che tu voglia portarli lunghi o medi, o medio-corti è bene scegliere di tagliare i capelli scalati e non pari. In questo modo non appesantirai l'acconciatura e le singole ciocche potranno arricciarsi seguendo la forma di un’armoniosa e dinamica spirale, evitando l'effetto "capoccione".

  • 8 11
    Credits: Shutterstock

    Spazzolarli

    I ricci non andrebbero mai spazzolati, per non far perdere loro elasticità e turgore.

    Se però senti che si formano molti nodi, allora limitati a pettinarli con un pettine a denti larghi o con le dita quando li lavi e durante la posa del balsamo, quando saranno più docili e facili da districare.

  • 9 11
    Credits: Shutterstock

    Utilizzare spesso la piastra lisciante

    Si sa, chi ha i capelli ricci li vorrebbe lisci e viceversa. Impara ad accettare i tuoi sensuali boccoli e prenditi cura di loro perchè siano sempre elastici, nutriti e in forma.

    Se poi c'è quella volta in cui vuoi sfoggiare una capigliatura liscia, per cambiare look, usa pure la piastra ma proteggi i capelli dal calore con prodotti appositi, che agevolano anche la stiratura, e non esagerare con il calore o con i tempi di posa.

    Per quanto le nuove piastre promettano di non rovinare i capelli, si tratta pur sempre di uno shock che, a lungo andare, di certo non li fortifica.

  • 10 11
    Credits: Shutterstock

    Dormire con i capelli bagnati

    Per evitare che i ricci si appiattiscano o appaiano senza definizione asciuga completamente i capelli prima di andare a letto.

    Se ti addormenti con il capelli bagnati, al mattino probabilmente non avrai una bella sorpresa e riparare in poco tempo alla piega non proprio riuscita, non sarà così facile.

  • 11 11
    Credits: Shutterstock

    Toccarli spesso

    A volte è un'abitudine inconscia, altre volte indica nervosismo o tensione, fatto sta che passare il tempo a toccare e arrotolare i tuoi ricci non li renderà più belli.

    Così facendo, infatti, non farai altro che sporcare e ungere i capelli, trasferendo il sudore delle tue dita, e rischierai di spezzarli.

    Inoltre le ciocche con le quali avrai “giocato” appariranno meno definite e diverse dal resto dei capelli.

/5

Si sa, domare i ricci non è facile, ma lo è ancora meno se non prestiamo loro le giuste attenzioni. Scopri qui quali sono i 10 errori più comuni da evitare se hai una chioma "boccolosa"

Femminili, sensuali e... Ribelli! Stiamo parlando dei capelli ricci, adorati da molte, ma spesso anche odiati da chi li porta perché apparentemente indomabili.

In realtà basta curarli con attenzione ed evitare alcuni comportamenti che non fanno altro che peggiorare la situazione e rendere la chioma ancora meno gestibile.

Ad esempio non tutte sanno che i capelli ricci non vanno tagliati da bagnati e si dovrebbero prediligere tagli scalati, per evitare l'effetto "barboncino".

Importante è anche utilizzare prodotti specifici, non spazzolarli - se non quando applichi il balsamo e con un pettine a denti larghi - e non andare a dormire con i capelli bagnati: al mattino potresti dover combattere con una piega non proprio riuscita...

Piastra e phon? La prima da usare il meno possibile, il secondo rigorosamente con il diffusore e a temperatura media.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te