Come rimediare ai colpi di sole sbagliati

  • 1 8
    Credits: Getty Images

    Sandra Bullock in una vecchia foto con dei colpi di sole evidentemente fatti male. Nella gallery i prodotti per rimediarvi. A casa come dal parrucchiere

  • 2 8
    Credits: Jean Louis David

    Silver Therapy di JEAN LOUIS DAVID
    Da sinistra trattamento bifasico senza risciacquo e shampoo anti-giallo. Entrambi contentongo pigmenti viola specifici per neutralizzare i colpi di sole troppo gialli. L'uso abbinato permette di ottenere risultati migliori.

  • 3 8
    Credits: Creattiva Professional

    GLOSS COLOR maschera ravvivante di CREATTIVA PROFESSIONAL

    In 8 nuances (castano naturale - biondo naturale - perla - caramello - cacao - zafferano - peperoncino - argento), accentua o corregge i riflessi dei colpi di sole sbagliati. Si scarica dopo 8-10 lavaggi. In vendita nei negozi per acconciatori e nei SALONI EVOS PARRUCCHIERI

  • 4 8
    Credits: L'Oréal Professionnel

    CC Cream Blondes, maschera correttore dei capelli biondi di L'OREAL PROFESSIONNEL

    Grazie al complesso Vitamino-Colour A-OX, protegge i colpi di sole dall'ingiallimento. In vendita nei saloni

  • 5 8
    Credits: Alfaparf

    Pigments, pigmenti puri di ALFAPARF MILANO

    Ideale per ravvivare i riflessi dorati dei biondi caldi, sia naturali che cosmetici, e arricchire di delicati 
    riflessi i capelli naturali. Si spruzzano sulla chioma senza risciacquare.

  • 6 8
    Credits: Aveda

    Camomile color conditioner, balsamo alla camomilla di AVEDA

    Aggiunge toni dorati a sfumature (più chiare di capelli), grazie alla camomilla e alla calendula coltivate biologicamente. Il Beta carotene esalta i toni dorati. 

  • 7 8
    Credits: Klorane

    Shampoo alla camomilla di KLORANE

    Contribuisce ad amalgamare meglio i riflessi dei colpi di sole. In farmacia

  • 8 8
    Credits: Wella

    Color Fresh, colorazione diretta di WELLA

    Pronta all'uso si applica sui capelli bagnati o appena tamponati, si lascia in posa, e si sciacqua senza effettuare uno shampoo. Si scarica gradualmente dopo 6-8 lavaggi. Non contiene ammoniaca né ossigeno.

/5

Una guida completa alla correzione del timore numero uno in fatto di chioma baciata dal sole: i colpi di sole venuti male. I rimedi professionali e non, suggeriti dagli esperti

È tra gli incubi peggiori di chi si rivolge al parrucchiere con la richiesta di una chioma sunkissed: uscire dal salone con i colpi di sole sbagliati! Un disastro che, a ben guardare, può assumere significati diversi. Le agognate "striature" possono, infatti, essere troppo chiare o troppo scure o, ancora, troppo nette e larghe! Insomma, un risultato ben lontano da quel bellissimo mix di biondi dorati e castani chiari dosato ad arte che sogni sfogliando le immagini di Google o delle riviste.

Cosa fare per rimediare ai colpi di sole che non piacciono

Per prima cosa, è bene abbandonare l’idea di porre rimedio da sole con una tinta casalinga: il rischio di ritrovarsi con una capigliatura arancione o verdastra è altissimo! Al limite, si può ricorrere a una colorazione diretta che copra temporaneamente il fatale errore. È un prodotto che si deposita sui capelli, senza intaccarne il fusto già abbastanza compromesso dalla colorazione, e va via dopo 6-8 shampoo. In attesa di andare da un professionista.

Il suggerimento è, quindi, di rivolgersi al parrucchiere, spiegando in dettaglio cosa non piace dei colpi di sole appena effettuati. Meglio non aspettare più di una settimana.

Cosa chiedere al parrucchiere, quindi?

Abbiamo posto la domanda a 3 guru delle colorazioni, che ci hanno aiutato a tradurre il “parrucchierese” nei desideri di chi si immagina con una chioma baciata dal sole come quella di Gigi Hadid.

La correzione dei colpi di sole sbagliati va di pare passo con “cosa” nello specifico non piace.

Se i colpi di sole sono troppo chiari 

Chiari e uniformi? «Un effetto da bionda “piatta” (quando in realtà si desiderava movimento) si contrasta inserendo delle zone di biondo più scuro, che diano profondità alla colorazione e nuova dimensione al taglio» – dice Katia Prosapio, hairstylist per Jean Louis David

Chiari ma con striature che non piacciono?

In questo caso, i colpi di sole troppo chiari si possono “riflessare” con maschere coloranti che, oltre a risolvere il problema, nutrono i capelli sensibilizzati dalla schiaritura precedente. «Se si desidera scurire in modo più duraturo ma meno definitivo di una tinta, si può chiedere una colorazione semi-permanente e senza ammoniaca» – dice Pino Buonarrivo, hair stylist e teacher Evos Parrucchieri.

Le tonalità giuste da usare per correggere?

Le castane, che il parrucchiere dovrà scegliere in base all’altezza di tono del biondo che deve perfezionare. Le tecniche più nuove creano effetti lucidanti che mirano sia a scurire leggermente i colpi di sole troppo biondi che contemporaneamente a ottenere i riflessi desiderati. È il caso di “Chocolat Blush”, un servizio esclusivo proposto da Franck Provost che rimedia in modo delicato alla schiaritura che non piace. Nei saloni Jean Louis David, la tecnica Lift Color rimedia ai colpi di sole troppo chiari, procedendo “al contrario”: il colore scala da una tonalità più chiara alla radice fino ad una più scura sulle punte, il tutto con effetto progressivo.

Se i colpi di sole sono troppo scuri

«L’ideale è ripetere i colpi di sole, ma solo su punti strategici del taglio: così si ottengono due intensità di biondo che incorniciano il volto e creano un look personalizzato – risponde Katia Prosapio di Jean Louis David». Su chiome molto lunghe si può osare di più, inserendo nuove ciocche chiarissime che nel complesso aggiungono luminosità.

Se i colpi di sole sono troppo larghi

Le opzioni sono due – suggerisce Lucia Barra, trainer di Frank Provost - «si possono creare delle ciocche più profonde con una tonalità di biondo diversa: in questo modo riduce la larghezza della “striscia”; oppure si può optare per una colorazione più uniforme su tutta la chioma, per poi creare dei colpi di sole più delicati e naturali.

Gli effetti marcati che danno l’impressione di avere una testa a strisce si correggono con giochi di sfumature tra il colore di base e lo schiarente, soprattutto se i disegni netti sono solo sulle radici (vedi la foto di Sandra Bullock).

Se i colpi di sole sono troppo gialli

Spesso il capello schiarito fa emergere per natura l’antiestetico pigmento giallo: «se risulta eccessivo, in salone si esegue un servizio colorazione non invasivo che neutralizza il giallo. Poi è importante mantenere questo effetto anche a casa con shampoo e balsami adeguati: di solito contengono pigmenti viola che “azzerano” i colpi di sole troppo gialli» - continua Lucia Barra di Franck Provost.

Si possono scurire i capelli naturalmente?

Sì, ma è bene procedere con cautela, utilizzando colorazioni semipermanenti che si eliminano dopo alcuni lavaggi. Sconsigliato l’henné o altre tinte di natura erboristica perché non si può sapere a priori come il capello decolorato reagirà a contatto con erbe tintorie.

Un rimedio è usare il tonalizzante, un prodotto in vendita nei negozi di fornitura per parrucchieri, che “aggiusta il tono” di una colorazione sbagliata. Non fa danni e colora solo superficialmente, in base alla quantità di pigmenti contenuti. Se l’obiettivo è scurire la chioma, si suggerisce di acquistare un prodotto sui toni caramello-castano.

Si possono coprire i primi capelli bianchi con i colpi di sole?

Sì, ed è la soluzione spesso consigliata alle bionde cenere o alle castane molto chiare.

I rischi della tinta sui colpi di sole

Purtroppo sono alti: «se non ci si vede bionda e si vuol tornare scura è molto prudente evitare una tinta permanente fai da te perché il rischio di creare colorazioni ibride è fortissimo. La scelta di un colore o di un riflesso sbagliato possono peggiorare la situazione e aggiungere sbagli su sbagli in modo irreparabile» - spiega Pino Buonarrivo, hairstylist e teacher Evos – «In questi casi, il professionista deve valutare come ridare i giusti pigmenti al capello in modo da ottenere colorazioni brillanti e durature senza avere quel fastidioso colore sbiadito dopo due lavaggi».

Cosa si può fare a casa per rimediare

“Limitarsi” a usare shampoo antigiallo se occorre, oppure prodotti specifici per i capelli colorati che, oltre a proteggere il colore, idratano e nutrono a fondo la fibra capillare. «Per gli "interventi" più seri è bene affidarsi ai coloristi di professsione» - concludono all'unanimità gli esperti di colorazione.


Scelti per te