Come fare l’henné

  • 1 6

    Siamo abituate a considerare l'henné come un colore che vira dal rosso all’arancio. In realtà, è possibile ottenere altri colori: basta aggiungere altre piante, come il mallo di noce, l’indigo o l’amla. Se preferisci invece mantenere il tuo colore di capelli naturali, puoi usare la polvere neutra, assolutamente incolore. A patto però che i tuoi capelli non siano stati trattati chimicamente da tinture o altri trattamenti.
    Sei pronta per l'impacco all'odore di fieno? Ti occorrono guanti, carta stagnola o pellicola, ciotola e un pizzico di pazienza.

  • 2 6
    Credits: Shutterstock

    La ricetta "basic" della tintura all'henné

    Sciogli in acqua bollente 50-100 grammi di foglie di henné, in modo da ottenere un impasto denso da applicare direttamente sui capelli appena lavati ed ancora umidi. Una volta applicato, corpi la testa con una cuffia di plastica: lascia in posa per un tempo variabile da una a tre ore, tenendo presente che il colore ottenuto sarà tanto più intenso quanto maggiore sarà il tempo di permanenza dell'impasto di henné sui capelli.
    Una volta trascorso il tempo di posa, lava con uno shampoo delicato e sciacqua con abbondante acqua tiepida.

  • 3 6
    Credits: Shutterstock

    ...e quella più "complessa"
    Versa l'henné in una terrina di vetro o di plastica (evitare contenitori o utensili metallici).
    Aggiungi dell'acqua calda oppure del tè caldo e mescola bene. Unisci un liquido a ph acido come ad esempio il succo di limone, l'aceto (bianco o di mele) oppure dello yogurt bianco. Le sostanze acide servono per fissare il colore sui capelli.

    Mescola bene fino ad ottenere una pappetta verdognola omogenea e priva di grumi in modo che possa essere applicata facilmente sui capelli. Solitamente l'henné ha un odore di erba tagliata.

  • 4 6
    Credits: Shutterstock

    Il consiglio in più
    Se hai i capelli secchi all'impasto aggiungi un cucchiaino di olio di mandorle dolci e 5 gocce di olio essenziale di lavanda; viceversa, in caso di capelli grassi, all'impasto aggiungi un cucchiaino di aceto e 5 gocce di olio essenziale di rosmarino.

  • 5 6
    Credits: Shutterstock

    PER OTTENERE COLORI DIVERSI

    Rosso tiziano

    Aggiungi all'impasto 20 grammi di perborato di sodio.

    Colorazione bruno chiara o bruno scura

    Prepara un impasto a base di 30 grammi di polvere di henné e 30 grammi di foglie di indaco.

    Castano fulvo

    Prepara un impasto a base di 30 grammi di polvere di henné, 20 grammi di foglie di indaco e 15 g di polvere di mallo di noce. Col

  • 6 6

    MAI MISCHIARE HENNE' CON TRATTAMENTI CHIMICI

    L'henné e la chimica non vanno d'accordo. In pratica: mai applicare la tintura all'henné (nemmeno quella neutra) sui capelli colorati con tinture chimiche.
    Vale anche il contrario: i capelli tinti con l’henné non vanno sottoposti ad alcun trattamento chimico, come ad esempio permanenti, stiraggio chimico, colpi di sole, meches, altre tinture ecc. Il rischio può essere quello di danneggiare fortemente i capelli a causa delle reazioni delle varie sostanze.

/5

Ricette e consigli per colorare i capelli con la tintura naturale per antonomasia

Conosciuta ed utilizzata da migliaia di anni nei Paesi africani e indiani, l'henné è una polvere ricavata dalle foglie essiccate di un arbusto che prende il nome di Lawsonia inermis. Nella cosmetica naturale viene utilizzata per colorare i capelli, anche se le sue proprietà vanno oltre la "semplice" tintura. Per quanto riguarda il fusto, fortifica la fibra capillare, rendendola più spessa. Sul cuoio capelluto invece ha un'azione dermopurificante, riequilibrando la produzione di sebo: è indicato infatti in caso di seborrea e forfora grassa.

In commercio si trovano essenzialmente quattro tipi di henné: neutro, biondo, rosso nero. Ricorda però che il vero colore della polvere è rosso: se mischiato ad altre piante, il pigmento cambia. In sintesi, usa:

- l'henné cassia se non vuoi colorare i capelli;
- l'henné lawsonia se desideri i capelli rossi;
- l'henné indaco se preferisci la tinta nera;
- infine l'henné cassia obovata se hai i capelli biondi.
Nel dubbio, chiedi sempre al tuo erborista di fiducia: eviterai spiacevoli incidenti di colorazione.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te