Come mettere (e togliere) i bigodini 

Ideali per ottenere un mosso naturale e vaporoso, i bigodini non passano mai di moda e hanno il vantaggio di non stressare troppo i capelli. Ma sai quali scegliere e come metterli e toglierli per un risultato impeccabile? Scoprilo qui

di Lidia Pregnolato
Credits: 

Olycom

 

Inventati nel 1909 da Karl Nessler, lo stesso che inventò la permanente, i bigodini sono uno degli intramontabili accessori indispensabili per qualsiasi donna voglia ottenere una chioma voluminosa, vaporosa, mossa e ondulata, senza ricorrere a metodi più invasivi, come il ferro, o irreversibili, come la permanente.

Applicarli non è particolarmente difficoltoso, basta scegliere i bigodini più adatti ai nostri capelli e all’effetto che si vuole ottenere e seguire questi semplici step.

Quali bigodini scegliere

In vendita è possibile trovare diverse tipologie di bigodini a varie dimensioni.

Capelli sono molto lunghi: scegli dei bigodini grossi, perché ti daranno la certezza di riuscire a chiudere la chioma nella sua totalità.

Capelli corti o medio corti: puoi usare anche quelli più piccoli, considerando che minore è il diametro e maggiore sarà l’effetto riccio.

Tipi di bigodini

Quanto alla tipologia, oltre ai classici bigodini in plastica da utilizzare con i beccucci, puoi trovare anche: bigodini in velcro, che non hanno bisogno di beccucci o forcine per mantenere la posizione e quindi non c’è pericolo che rimangano segni poco carini sui capelli, bigodini magici, fatti di silicone sottile e con una forma a spirale allungata. Le ciocche di capelli vengono inserite all’interno dei bigodini con l’utilizzo di una speciale bacchetta che termina con un piccolo uncino e si trova all’interno di ogni confezione.

Infine i bigodini flessibili, cilindri di diametro ridotto e di forma allungata ricoperti di materiale gommoso. Sono ideali da mettere in posa e tenere in testa anche tutta la notte, perché la loro morbidezza li rende comodi anche durante il sonno.

Come mettere i bigodini

Per applicare i bigodini nel modo corretto non ci sono particolari accorgimenti e serve poco tempo, bisogna solo fare un po' di pratica.

Dopo aver lavato e tamponato i capelli (o dopo averli inumiditi con uno spruzzino e dell’acqua se non hai tempo di lavarli) si consiglia di applicare una noce di mousse per i ricci per un risultato più definito e duraturo.

Ora dividi i capelli in ciocche di media grandezza, tenendo presente che più ciocche farai e più l'effetto sarà mosso.

Inizia quindi dalla parte inferiore del cuoio capelluto (la nuca) e attorciglia ciocca per ciocca i capelli al bigodino, tutti nello stesso verso. Dopo averli applicati su tutta la testa meglio mettere una retina per bigodini o, se non ce l’hai, una cuffia da doccia, in modo da tenerli fermi senza rovinare l'acconciatura, e asciuga un po’ i capelli con il phon o, meglio ancora, con il casco.

Ora non ti resta che aspettare il tempo di posa che dipenderà dal riccio che vuoi ottenere, ma in media è meglio tenerli dalle 2 ore a tutta la notte.

Come mettere i bigodini flessibili

Discorso leggeremente diverso va fatto per i bigodini flessibili, formati da un bastoncino plastificato circolare gommoso e flessibile, che andrà ad attorcigliare la ciocca di capelli.

Quelli che hanno un maggior diametro creeranno delle onde morbide, quelli invece di diametro minore, arricceranno maggiormente la ciocca e sono adatti a lunghezze medio corte.

Per prima cosa dividi la chioma in ciocche di media grandezza. Se parti da capelli asciutti inumidiscili con uno spruzzino e un po' di acqua. Procedi prendendo la prima ciocca e arrotolandola al bigodino flessibile fino alla punta, poi fissala come un nodo. Se vuoi prolungare la durata del boccolo finale, spruzza con del fissante per capelli al termine di ogni bigodino applicato.

Non è necessario asciugare poi con phon o posizionarsi sotto al casco; la posa potrà durare dalle tre alle quattro ore, ma puoi anche andare a dormire con i bigodini - non dovrebbero dare fastidio, considerato il materiale morbido di cui sono fatti - ottenendo così una piega ancora più duratura.

Una volta che li avrai rimossi delicatamente, usa le dita per districare i boccoli e fissali con un po' lacca spray.

Potrebbe interessarti anche: Come fare i apelli ricci senza calore.

Come togliere i bigodini

Una volta che pensi che il tempo di posa sia stato abbastanza, puoi rimuovi i bigodini uno ad uno con delicatezza partendo dalla nuca e pian piano risalendo verso la fronte.

In seguito, mettiti a testa in giù e rialzati di colpo per dare ancora più volume alla piega e, come tocco finale, spruzza un filo di lacca.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/capelli/come-mettere-bigodini-capelli-mossi$$$Come mettere (e togliere) i bigodini
Mi Piace
Tweet