Extensions capelli: quello che devi sapere

  • 1 12
    Credits: Shutterstock

    Le extensions per capelli permettono di infoltire una chioma rada e/o di allungare dei capelli corti.

    Vi sono diverse tecniche di fissaggio di queste ciocche posticce, che possono essere formate da capelli naturali o sintetici.

    Vediamo qualche esempio di prima e dopo nelle prossime pagine.

  • 2 12
    Credits: Instagram

    Con queste extensions a clip è un attimo passare da un riccio corto a una chioma lunga e voluminosa.

  • 3 12
    Credits: Pinterest

    Un'applicazione con cheratina non troppo riuscita è stata miracolosamente sistemata e ha salvato la chioma di questa ragazza.

  • 4 12
    Credits: Pinterest

    Nuovo look con extensions che trasformano un long bob non troppo vivace in un lungo mosso e fluido.

  • 5 12
    Credits: Instagram

    Un pessimo esempio di extensions applicate con cheratina che, forse anche a causa di una cattiva manutenzione, hanno provocato nodi davvero difficili da districare.

  • 6 12
    Credits: Instagram

    Da lisci e fini a ondulati e infoltiti.

  • 7 12
    Credits: Pinterest

    Un altro esempio di extensions ben applicate che hanno trasformato una chioma sfibrata e poco folta in una lunga, vaporosa e in perfetta salute (almeno all'apparenza).

  • 8 12
    Credits: Pinterest

    Alcune fasi dell'applicazione delle extensions con cheratina.

  • 9 12
    Credits: Pinterest

    Infoltimento e allungamento che danno corpo e spessore a una chioma un po' spenta e senza forma.

  • 10 12
    Credits: Instagram

    Quando i capelli crescono inevitabilmente i punti in cui le extensions sono state fissate con la cheratina scendono. È quindi il momento di tornare dal parrucchiere per farle riposizionare, o togliere se ti sei stufata.

  • 11 12
    Credits: Instagram

    Un altro esempio di extensions non proprio riuscito visto l'evidente "effetto scalino"...

  • 12 12
    Credits: Instagram

    Da corti con punte evidentemente sfibrate e svuotate, a lunghi, pieni e corposi.

/5

Permettono di passare da un caschetto poco folto a una lunga e corposa chioma in poche ore: sono le hair extensions. Ma non tutte sono uguali nella durata, nella qualità e nel costo. Scopri qui quello che devi sapere prima di sottoporti a tale procedura

Si fa presto a dire extension, salvo poi trovarsi con ciocche fissate male, con capelli rovinati e con cuoio capelluto irritato.

Certo l’idea di poter passare da un taglio corto a un lungo sensuale e vaporoso fa gola a molte, soprattutto se pensi che lo si può ottenere in un paio d’ore circa. Ma onde evitare brutte soprese - forse ricorderai lo scempio compiuto sulla chioma di Britney Spears - a cui difficilmente si potrà porre rimedio, cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta, come si applicano, quali le tipologie e i costi.

Hair extension: cosa sono

Le extension sono delle integrazioni artificiali dei nostri capelli. A differenza delle parrucche, le extension non hanno la funzione di creare una acconciatura fittizia sulla testa, ma di rinfoltire o di allungare i capelli già presenti.

Possono essere realizzate con veri capelli umani, o con altri realizzati in fibre sintetiche.

Hair extension: tecniche di fissaggio e durata

Esistono diverse tecniche di applicazione delle extension. La prima tecnica consiste nel fissaggio delle extension tramite cheratina alla base dei capelli. Esteticamente, questa tecnica ha il migliore – e più duraturo, fino a 5 mesi - risultato possibile, tuttavia le colle fissanti troppo forti possono danneggiare i capelli veri e creare irritazioni e allergie alla cute.

La seconda tecnica, detta brasiliana, consiste nell'annodare le ciocche di extension a quelle di capelli veri. Il risultato di questa tecnica è apprezzabile, ma la durata nel tempo è limitata a circa tre mesi.

La terza tecnica, detta africana, consiste nel creare delle treccine parallele con i propri capelli, a cui vengono letteralmente cucite le ciocche di extension. Questa tecnica è la più rapida in assoluto, ma l'effetto della ricrescita dei veri capelli risulta piuttosto evidente.

Altre tecniche più rapide, meno invasive e fai-da-te permettono di fissare fasce di capelli già tessuti con clips o nastro biadesivo. Con questo tipo di extension puoi dar libero sfogo alla tua creatività nel cambiare a piacimento la lunghezza o altri aspetti dell’acconciatura ogni volta che vuoi, anche solo per una serata.

Come prendersi cura delle extension

I capelli con extension richiedono maggiori attenzioni. Non sei obbligata a cambiare shampoo, ma dovrai lavare i capelli almeno 3 volte alla settimana (non a testa in giù altrimenti si formeranno nodi) e fare una maschera almeno una volta ogni sette giorni.

Per evitare la formazione di nodi non dimenticare di spazzolare spesso i capelli. Una volta al mese è inoltre consigliato tornare dal parrucchiere, per togliere i capelli rimasti impigliati nella cheratina.

Extension: quanto costano?

Non esiste un prezzo fisso per le extension. Tutto varia dal produttore, dalla colorazione, dal fatto di essere mosse o lisce e dal parrucchiere scelto.

Possiamo stimare comunque un prezzo che va dai 3 ai 5 euro a singola ciocca; di solito il prezzo dell’applicazione è già compresa. La volta successiva che andrai a riattacarle ti verrà chiesto solo il prezzo della mano d’opera.

Il numero di extension che solitamente vengono applicate varia dalle 80 alle 100 ciocche. In questo modo il riempimento sarà completo e i capelli saranno allungati senza che si noti la differenza. Il prezzo quindi potrebbe variare dai 300 ai 500 euro.

Le extension a clip o da attaccare con il nastro biadesivo, sono ovviamente meno dispendiose e partono dai 30 euro circa.

Nella gallery qui sopra puoi vedere qualche esempio di hair extensions più o meno riuscito…

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te