Freddo: anche i capelli lo soffrono 

Di maglia (stile home made) di tessuto tecnico o in feltro, ora va di moda il cappello. Ma, copri-capo a parte, anche i capelli vanno protetti da freddo e sole. Ad alta quota, ma non solo.

di Cristiana Gentileschi  - 12 Gennaio 2009

Clima troppo freddo, vento, inquinamento e aria viziata dei termosifoni sono tra i principali nemici della bellezza dei capelli. La fibra capillare si indebolisce e le squame di cui è composto il fusto si aprono.

Le conseguenze? Capelli opachi, spenti, e ciocche piatte, senza corpo e volume. A peggiorare la situazione, poi, ci si mettono anche i trattamenti ultra aggressivi come il brushing, le colorazioni a base di ammoniaca e gli shampoo ricchi di tensioattivi.

Come correre ai ripari

Il consiglio è di applicare una specialità anti-uv specifica per capelli (vanno bene anche i solari estivi evitando, però, quelli a effetto "bagnato", che lasciano le ciocche umide), mentre contro vento e basse temperature, sono d'obbligo gli spray protettivi (quelli a base di siliconi e proteine del riso avvolgono il fusto in una guaina impermeabile). Per ristrutturare le ciocche sfibrate e indebolite da freddo e inquinamento, invece, ci sono impacchi specifici da fare a casa (o in salone). Come quelli ai semi di lino, alle ceramidi o all'olio di mandorle tiepido, in perfetto stile ayurveda.

E contro l'elettrostaticità tipica soprattutto in montagna? Il segreto è fare un brushing corretto, con phon a ioni, pettini di corno o di legno e prodotti per lo styling a effetto antistatico. Assolutamente da evitare, invece, spazzole e pettini di plastica, che aumentano l'effetto `elettrico'.

Il consiglio in più

Se vuoi una chioma lucida e ultra-idratata, aggiungi 10 gocce di olio essenziale di lavanda all'impacco "anti-freddo".

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/capelli/freddo-anche-i-capelli-lo-soffrono2$$$Freddo: anche i capelli lo soffrono
Mi Piace
Tweet