Come lavare bene i capelli grassi 

Come scegliere i prodotti adatti e lavarli adeguatamente

di Erika Marin
Credits: 

Shutterstock Image

 

Non tutti i capelli grassi sono uguali: questo tipo di inestetismo infatti varia a seconda dei casi e può essere accomunato anche da forfora continua. Innanzitutto, la cosa migliore è indubbiamente capire la causa dell'aumentata quantità di sebo secreto dalla cute che può essere lo stress, se noti che i tuoi capelli sono particolarmente problematici in un particolare periodo, oppure una questione ormonale o addirittura ambientale. Scopriamo dunque quali sono i prodotti adatti, la tecnica con la quale lavarli adeguatamente e i rimedi a cui affidarsi per avere capelli leggeri e puliti il più a lungo possibile.

Quale shampoo scegliere

- Shampoo anti-smog

Ci sono moltissimi shampoo per capelli grassi in commercio, ma quale scegliere? La domanda non è da sottovalutare nel caso in cui, per esempio, tu viva in una grande metropoli e il motivo dell'unto della tua chioma sia proprio lo smog. In questo caso sarebbe inutile lavarli con un prodotto che sgrassi il cuoio capelluto, magari rendendolo anche troppo "debole" agli agenti esterni, senza occuparsi di proteggere le lunghezze. Scegli, dunque, uno shampoo in grado di creare un film protettivo sul fusto del capello.

- Shampoo purificante

Tra gli shampoo più efficaci in fatto di purificazione del cuoio capelluto c'è quello all'ortica, pianta dalle proprietà astringenti e antisebo. Molto efficaci sono anche i prodotti a base di menta, maggiormente rinfrescante, camomilla, argilla e alghe marine.

- Shampoo antiforfora

Se il problema dei capelli grassi è più complesso di ciò che sembra, esistono anche dei prodotti da farmacia molto efficaci a base di acido salicilico e catrame vegetale che presentano anche una buona attività antiforfora. Devi prima accertarti che la forfora sia davvero di natura "grassa" in quanto non poche persone fanno l'errore di considerare i propri capelli grassi solo per la presenza di forfora che, però, può rivelarsi anche "secca" a causa del cuoio capelluto irritato.

Come lavare i capelli grassi

- Step 1

Prima di procedere con lo shampoo, è molto utile realizzare un peeling del cuoio capelluto. Lo puoi realizzare comodamente da casa, miscelando due cucchiai di zucchero con uno di olio di oliva e massaggiando il composto con movimenti circolari sui capelli inumiditi e ancora sporchi. Basteranno pochi minuti, poi risciacqua il tutto con acqua tiepida.

- Step 2

La cosa migliore da fare è diluire precedentemente lo shampoo con dell'acqua: questo aiuta il prodotto a distribuirsi meglio sull’intero cuoio capelluto, risulta essenziale, inoltre, se utilizzi shampoo con ingredienti naturali, in quanto molto spesso le formulazioni tendono a essere molto concentrate, "aggredendo" il capello.

- Step 3

Procedi, ora, con il lavaggio vero e proprio. Inizia dalla nuca e massaggia per bene il prodotto sulla chioma già precedentemente bagnata. Realizza dei movimenti circolari e pressa leggermente con i polpastrelli per riattivare il micro-circolo, ma non troppo. Se frizioni aggressivamente, potresti ottenere un "effetto boomerang" di produzione di sebo!

- Step 4

Risciacqua il tutto e procedi con un secondo lavaggio, se necessario. Evita, invece, se hai lavato i capelli da poco.

Il consiglio in più

Se hai i capelli grassi, lava i capelli il meno possibile. Ebbene sì! Se hai deciso, per esempio, di passare un week end a casa in relax, tieni i capelli morbidamente legati in una coda e lavali solo la domenica sera o il lunedì mattina. Lavarli troppo spesso può procurarti il cosiddetto "effetto boomerang" di cui sopra, in quanto il cuoio capelluto si sentirà ingiustificatamente aggredito.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/capelli/lavare-capelli-grassi$$$Come lavare bene i capelli grassi
Mi Piace
Tweet