Come lavare i capelli senza shampoo

Credits: Shutterstock
/5

I metodi naturali e le alternative per una pulizia profonda della chioma...senza shampoo!

I capelli si sporcano velocemente, in particolar modo quelli grassi e a causa dello smog in città. Ciò ci costringe a lavarli con maggiore frequenza, cosa che non giova propriamente al capello in quanto lo strato protettivo naturale del cuoio capelluto viene così compromesso. C'è inoltre anche una tendenza ad aggredirlo con prodotti che in realtà sono troppo aggressivi per il nostro pH naturale, credendo di ovviare così al problema che, al contrario, si acuisce. Vediamo dunque quali sono le alternative al classico shampoo per lavare i capelli efficacemente, senza essere invasive.

I metodi naturali

Una validissima alternativa allo shampoo commerciale è quello naturale alla papaya e all'aloe vera: idratante e purificante. Come si prepara? Sbuccia una papaya e tagliata a tocchetti. Frullala e poi aggiungi un cucchiaio di gel di aloe vera, mezzo cucchiaio di olio di oliva e mezzo di succo di limone. Provalo e non rimarrai delusa!

Il Ghassoul è un tipo di argilla utilizzata in alcuni paesi arabi per la cura e la bellezza della pelle e dei capelli. Questa argilla è disponibile in polvere o in pastiglie e va mescolata con un po’ d’acqua calda in modo da ottenere una pasta da usare come shampoo, massaggiando delicatamente il cuoio capelluto e lasciando agire per uno o due minuti prima di risciacquare i capelli con acqua tiepida. Lo puoi trovare online o nei negozi che vendono prodotti arabi.

Puoi lavare i capelli, inoltre, anche con il bicarbonato di sodio. Ebbene sì! Diluiscine un cucchiaio in un bicchiere d’acqua calda. Applica il liquido ottenuto sulle radici dei capelli, solo sul cuoio capelluto, evita le punte. Massaggia accuratamente e poi risciacqua.

Successivamente, puoi usare dell'aceto come balsamo: luciderà i tuoi capelli e l'odore può essere coperto da qualche goccia di olio essenziale a tua scelta.

Lo shampoo secco

Tra un lavaggio e l'altro, prova ad utilizzare uno shampoo secco. Può salvarti la piega e prolungartela per almeno un giorno! Il suo utilizzo non è da sottovalutare in quanto ti permette di "pulire" con un'azione urto la zona delle radici e delle lunghezze senza toccare le punte, evitando così uno shampoo completo che si sottrarrà dalla settimana.

Oltre ai prodotti acquistabili in commercio, puoi utilizzare anche la maizena come polvere da "lavaggio a secco". La maizena è una farina assorbente, buona alternativa nel caso tu non abbia proprio alcun modo di migliorare l'aspetto dei tuoi capelli per un bisogno improvviso... corri in cucina! Applicala solo sulle radici, poi vai a testa in giù: massaggia il tutto e spazzola via gli eccessi. Sei pronta!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te