Massaggio ayurvedico per capelli 

Rilassante, rinvigorente o rinfrescante: ad ogni tipo costituzionale il suo massaggio ayurvedico per capelli. Si può fare anche da sole. Con oli specifici indicati per ogni "problematica" estetica.

 - 15 Marzo 2011
Credits: 

Photoshot

 

I benefici dell'Ayurveda per la nostra bellezza sono arcinoti: basta vedere pelle e capelli delle Indiane, che da sempre applicano i segreti dell'antica medicina alternativa indiana alla cura di sè.

Eseguire massaggi su testa e capelli con gli oli genera un effetto benefico su mente e corpo.

Si va dal ri-equilibro della cute alla riattivazione della microcircolazione sanguigna; dalla ristrutturazione della fibra capillare all'ossigenazione del cuoio capelluto.
I massaggi sono anche in grado di donare luminosità e di stimolare la crescita dei capelli.
Combattono forfora e dermatiti; procurano un rilassamento profondo.

Non da ultimo contrastano stress, ansia e insonnia.

Si inizia scaldando una modesta quantità di olio tra le mani: non è necessario avere la mano pesante nè bagnare i capelli. ll massaggio del cuoio capelluto può essere eseguito infatti sui capelli asciutti.

Si esegue dalla fronte alla nuca per un risultato calmante e defatigante;
dalla nuca verso la fronte per un effetto contrario di tonificazione e rinvigorimento della cute.

Il massaggio ayurvedico si articola in 3 passaggi:

1. Scollamento: con piccoli movimenti orizzontali eseguiti con i polpastrelli si cerca di spostare la cute sotto le dita.
2. Frizione: sempre con i polpastrelli si effettua un massaggio con movimenti circolari e leggere pressioni.
3. Strofinamento finale: scivolate con il palmo delle mani sui capelli come per pettinarli, scaricando ogni tensione verso le spalle

Ad ogni tipo costituzionale il suo olio
Vata, Pita o Kapha sono i 3 tipi costituzionali della medicina ayurvedica.

Gli oli da massaggio sono solitamente di sesamo e di girasole, vengono arricchiti con essenze, piante o erbe scelte in base al tipo di capello e al tipo ayurvedico a cui si appartiene.
Vata ha capelli scuri e secchi che richiedono oli caldi e un massaggio lento e profondo che nutra. Indicato un olio caldo arricchito di essenze all'arancio dolce.

Pitta ha capelli delicati, biondi o rossi: ha bisogno di un massaggio rinfrescante. Indicato un olio tiepido arricchito con essenza di menta. Meglio massaggiare con leggere pressioni.

Kapha ha i capelli bruni o scuri e tendenti al grasso. L’olio a temperatura ambiente, è arricchito con essenze di limone antigrasso. Il massaggio? Veloce ed energico.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/capelli/massaggio-ayurvedico-per-capelli$$$Massaggio ayurvedico per capelli
Mi Piace
Tweet