Paola Barale: quel bob corto e sfilato che continua a piacere

Credits: Getty Images
/5

Resta uno dei tagli più belli della televisione italiana quello della biondissima showgirl: è facilissimo da portare e soprattutto da imitare. Ma Paola Barale ama l'avventura in fatto di hairstyle e le piace sperimentare anche con i nuovi Uramaki e Manga cut

Dal suo debutto negli anni '90 come valletta di Mike Bongiorno a La Ruota della Fortuna, Paola Barale ha fatto moltissimi cambiamenti, ma non ha mai realmente abbandonato il look glamour degli esordi. Certo, con qualche variante sul tema capelli dettato delle mode (che lei ha sempre comunque anticipato: il wavy bob e le lunghezze pink dove le mettiamo?).

Quel carré medio che marcava la sua somiglianza alla popstar Madonna del video di True Blue lo ricordano tutti, esattamente come il suo biondo platino oggi sfoggiato da celebrity e modelle e che lei ha fatto suo nei mitici Novanta. E che dire del taglio corto e scalato appena sotto il mento, che può essere acconciato in mille modi?

Liscio, riccio, mosso oppure raccolto, Paola Barale è sempre perfetta: in versione rock con le ciocche spettinate e quell'aria casual chic che la rende così "metropolitana"; in versione retrò con le onde piatte anni '20; in stile collegiale con il caschetto super disciplinato. Insomma, tanti look facili da portare e che la rendono un'icona da imitare ancora oggi. Già, perché sembra che il tempo per lei non sia mai passato e che abbia fatto un patto col diavolo!

Eppure, Paola è cresciuta, ha festeggiato 50 anni nel 2017, ha amato, si è sposata, ha divorziato, ha scelto di non avere figli, ha avuto una storia d'amore con la A maiuscola e, sempre bellissima e raggiante, si gode la vita condividendo tante passioni sui social network con la semplicità che da sempre la ispira e la contraddistingue. E che in molte imitano.

Sì, perché Paola Barale è l'influencer ante-litteram: una che da decenni (prima ancora che le fashion e beauty blogger nascessero) detta tendenze, tanto che oggi è una travel influencer che gira il mondo e immagazina mille esperienze.

Ma torniamo alla chioma di Paola perché in fondo il suo punto di forza sta proprio nei suoi capelli. Recentemente ha condiviso sul suo profilo Instagram il make-over di due nuovi tagli, che in breve sono diventati tra i più richiesti: l'hairstylist Mauro Situra, del gruppo Aldo Coppola di Milano, ha scelto la nuova tecnica chiamata Uramaki: si avvolgono i capelli sul pettine esattamente come per realizzare il famoso roll di sushi e poi si effettuano dei piccoli tagli. Una volta estratto il pettine i capelli risultano scalati e sfoltiti in modo naturale.

Ma c'è anche il Manga Cut per tutte coloro che amano l'avventura nell'hairstyle, proprio come Paola: consiste nel realizzare una scalatura profonda sul collo creando così leggerezza e tridimensionalità. È il taglio ideale per chi ha i capelli ricchi di sfumature. Da provare immediatamente per stare al passo coi tempi!


  • 1 10
    Credits: Getty Images
  • 2 10
    Credits: Getty Images
  • 3 10
    Credits: Getty Images
  • 4 10
    Credits: Getty Images
  • 5 10
    Credits: Getty Images
  • 6 10
    Credits: Getty Images
  • 7 10
    Credits: Getty Images
  • 8 10
    Credits: Getty Images
  • 9 10
    Credits: Getty Images
  • 10 10
    Credits: Getty Images

E se il suo taglio di capelli segue l'evoluzione della sua vita tra momenti di silenzio e apparizioni spettacolari da grande diva, il make up invece resta stabile negli anni, con quel tocco glamour e luminoso sempre importante ma mai trasgressivo e pesante. Potremmo dire che lo smokey eye sia il suo marchio di fabbrica!

Chi ha gli occhi verde-azzurro chiari come Paola Barale, può provare a realizzare il suo stesso make -up che le regala sempre uno sguardo impeccabile grazie all'utilizzo di tonalità a contrasto con l'iride: la conduttrice si ispira spesso ai grigi in tutte le loro nuance e texture, alle polveri marroni castagna, ai verdi sottobosco, ai toni del rosa scuro o del ruggine. Non c'è che dire, gli occhi chiari hanno una marcia in più e per valorizzarli occorre davvero poco.

Se volete ricreare il suo stesso look, tracciate una linea sottilissima con l'eyeliner nero o marrone solo sulla parte più esterna della palpebra superiore, fino a metà occhio (evitando di tracciare la linguetta esterna che appesantisce) ed enfatizzate il tutto con l'ombretto, sfumandolo fino alla punta dell'arcata sopraccigliare, in modo da ricreare lo smokey.

Con l'aiuto di un pennello piatto o del polpastrello, poi, picchiettate la polvere più scura lungo l'arcata ciliare superiore andando poi a creare una sfumatura delicata con altre due tonalità, una delle quali metal così da regalare luminosità allo sguardo. Mettete infine in risalto gli occhi sottolineando le rime interne ed esterne della palpebra inferiore con un tratto di matita marrone. Infine date luce all'angolo interno dell'occhio con un tocco di illuminante oro

Il make up di Paola Barale è pronto da sfoggiare!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te