Rimedi anti umidità (e crespo) per acconciature da star

Credits: Hbo
/5

Con l'inverno torna a farci visita l’odiatissima umidità, nemico numero uno dei nostri capelli. Tanti gli accorgimenti da prendere e i rimedi anti-crespo per evitare che la chioma diventi inguardabile. Ecco tutte le soluzioni!

Diciamoci la verità, non tutte siamo proprio nate hair stylist e brave a controllare l’effetto crespo con i prodotti giusti e le mosse azzeccate, e soprattutto non tutte abbiamo un team di parrucchieri (come Victoria Beckham o Jennifer Lopez) pronto a correre in nostro soccorso per rimetterci la testa in ordine in caso di disastro. Come fare allora a mascherare, nascondere e porre rimedio definitivo (o quasi) al tanto odiato effetto crespo che in inverno con il gelo, così come in estate con il caldo afoso, ci 'scompiglia' la chioma tanto da farci assomigliare a Edward mani di forbice?

Parola chiave: idratazione
Prima di procedere con i consigli anti umidità, dovete sapere una cosa: la parola chiave di tutta la faccenda è senza ombra di dubbio l'idratazione. Il processo che si innesca è semplice quanto, ahinoi, immediato: le molecole d’acqua filtrando nella struttura del capello, vanno ad interagire con la cheratina modificando i legami chimici presenti in essa, con il risultato di mandare in fumo la piega e rendere la chioma più debole, fragile e difficilmente modellabile proprio perché disidratata.

Costanza e integratori
Ecco tre consigli dell'hair stylist Nicola di Lecce per una chioma sana anche in tempi difficili: "Bisogna curare innanzitutto la salute del capello. E bisogna farlo con costanza perché i risultati immediati non si trovano sotto l'albero di Natale! Per ottenere lucentezza e brillantezza occorrono operazioni costanti e specifiche: assumi costantemente integratori minerali, e massaggia il cuoio con lozioni e fiale ricostituenti, inoltre fai attenzione all'alimentazione che deve essere ricca di magnesio, proteine, olio d’oliva e vitamine".

Operazione asciugatura
"Per non stressare il capello evita lavaggi frequenti e scegli prodotti ad alta idratazione così che la struttura non si indebolisca e sia più facilmente esposta all’azione dell’umidità. Quando asciughi i capelli sii delicata: raccogli la chioma in un asciugamano, per eliminare l’umidità iniziale del lavaggio; massaggia delicatamente prima di passare all’asciugatura, applicando un prodotto efficace per il brushing, che contenga film protettivi e agenti idratanti in grado di proteggere il capello dal calore eccessivo e rafforzare la cheratina".

Occhio a phon e piastre
"È infine essenziale l'utilizzo di phon o piastre che rilascino ioni per evitare che i capelli si elettrizzino e vengano privati della loro morbidezza. E poi passiamo alla piega: lavora ciocca per ciocca utilizzando una spazzola tonda a setole morbide oppure semplicemente le tue mani. Il segreto sta tutto in movimenti rapidi dall'alto verso il basso, esattamente come il getto del phon che deve essere rivolto nella stessa direzione.
Una rapida passata della piastra in ceramica, e con una temperatura non superiore ai 130°, è la conclusione perfetta per la tua chioma", conclude l'esperto.

Acconciature glamour
Fortunatamente abbiamo la moda dalla nostra parte quest’anno: tagli scomposti, volumi indisciplinati e wild, boccoli selvaggi, chignon e top knot così come torchon e trecce e giochi di piastre la fanno da padrone.Un’ottima idea può essere quella di utilizzare un arricciacapelli la mattina per ottenere un effetto più ordinato (magari aiutandoti con un fissante) e, verso sera, quando vedi che il capello comincia a 'cedere', passi a un raccolto con effetto spettinato accentuato, che nasconde le imperfezioni, ma ti consente comunque di sfoggiare un look trendy e glam.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te