Capelli: come nutrirli dopo l’estate

Credits: Corbis
1 8

CAPELLI DANNEGGIATI DOPO L'ESTATE

Opachi, sfibrati e un po' danneggiati: così possono apparire i capelli dopo l'estate. Sottolineiamo "possono", dato che non è una certezza: molto dipende da come li si è trattati durante i mesi caldi, quando tra mare, montagna e semplice città si fa una bella scorpacciata di sole, anche soltanto camminando per strada. "Se si è abbondato di filtri schermanti UV e di balsami idratanti, è difficile che la chioma sia irrimediabilmente rovinata da riprendersi solo con un taglio netto - dice l'hair stylist Alberto Frigeri, del Salone TreStudio di Milano. A settembre occorrerà solo nutrire il capello, in base alle necessità e alla tipologia".

/5

Il sole ti ha reso i capelli secchi? Non sempre è il caso di tagliare...come ci spiegano l'hair stylist e la dermatologa

CURIOSITA'

I pigmenti dei capelli hanno un nome preciso in base al colore. Le eumelanine sono responsabili del colore marrone; le feomalinene sono responsabili del colore rossastro. Sono entrambi melanina (la stessa sostanza che dà colore quando ci si abbronza). Il sole degrada questi pigmenti, trasformandoli in ossimelanina, che schiarisce e ingiallisce il colore.

 

Non sempre la caduta dei capelli dopo l'estate è preoccupante: se non supera i 100 capelli al giorno è fisiologica. Il ciclo vitale del capello dura 3 anni e, una volta terminato, cade per lasciare spazio ai nuovi nati.

Lo sapevi?

LO SAPEVI?

Il rosmarino stimola la crescita dei capelli e contrasta la forfora. Preziose quindi le lozioni a base dell'erba aromatica da frizionare sul cuoio capelluto.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te