Tagli di capelli corti a 60 anni 

Pixie cut, caschetti, long bob e classici tagli alla maschietta, per un hair look che "non fa signora"

di Alessandra Montelli

Si può essere affascinanti anche dopo i 60 anni, e le foto delle star che ti proponiamo lo dimostrano. I tagli corti sono più che moderni, anzi, decisamente trendy. Con il risultato di donare freschezza non solo al viso, ma a tutta la figura. Un taglio indovinato è capace di regalare un effetto lifting, "tirando su" lineamenti che cedono o pelle cadente di palpebre e zigomi.
Diventa fondamentale quindi giocare con i volumi dei capelli e calibrare le lunghezze che incornicino il viso.

A 60 anni molte scelgono di lasciare i capelli del proprio colore naturale (bianco o grigio), illuminandolo con riflessi argentei. Lo stile? Il suggerimento è di conservare il proprio, se ci si sente a proprio agio (glamour come Isabella Rossellin, rock come Gianna Nannini); ma anche di osare, visto che a 60 anni si è già "grandi" abbastanza per aver capito che non è il taglio di capelli che seduce un uomo!

RINGIOVANISCI I CAPELLIfiltri Uv, collagene e caviale: ecco la strategia urto per una chioma al top.Come tutto il resto del corpo, anche i capelli invecchiano. Ma raramente ne teniamo conto. Perché i segni dell’età non sono così evidenti come quelli sulla pelle. Verso i 50 anni iniziano a diventare sottili, elettrici e, soprattutto, opachi. L’ideale è usare shampoo con i filtri Uv, applicare una volta al mese una maschera al collagene o al caviale (ricco di Omega 3) e assumere integratori antiossidanti omeopatici come la “serenoa repens”, che si estrae da una palma che cresce in Florida, in grado di conservare più a lungo gli ormoni femminili.

RINGIOVANISCI I CAPELLI

filtri Uv, collagene e caviale: ecco la strategia urto per una chioma al top.

Come tutto il resto del corpo, anche i capelli invecchiano. Ma raramente ne teniamo conto. Perché i segni dell’età non sono così evidenti come quelli sulla pelle. Verso i 50 anni iniziano a diventare sottili, elettrici e, soprattutto, opachi. L’ideale è usare shampoo con i filtri Uv, applicare una volta al mese una maschera al collagene o al caviale (ricco di Omega 3) e assumere integratori antiossidanti omeopatici come la “serenoa repens”, che si estrae da una palma che cresce in Florida, in grado di conservare più a lungo gli ormoni femminili.

DOPO I 6O CAMBIA IL MAKE UPCon l’età devi adattare la palette di colori e le texture del trucco.Di solito superati gli “anta” è meglio dare la preferenza a tonalità calde, come il marrone e il tortora, e in versione mat perché danno risalto e luce alla carnagione. Questa regola non è valida solo per gli occhi, ma anche per l’incarnato. Scegli quindi fondotinta che contengano pigmenti rossi-aranciati e non dimenticare un tocco di fard sulle guance.I colori? No alle tinte pop: l’ideale è un rosato o un pesca. Per quanto riguarda la texture meglio un blush in polvere, steso appena sugli zigomi per conferire un effetto lifting.

DOPO I 6O CAMBIA IL MAKE UP

Con l’età devi adattare la palette di colori e le texture del trucco.

Di solito superati gli “anta” è meglio dare la preferenza a tonalità calde, come il marrone e il tortora, e in versione mat perché danno risalto e luce alla carnagione. Questa regola non è valida solo per gli occhi, ma anche per l’incarnato. Scegli quindi fondotinta che contengano pigmenti rossi-aranciati e non dimenticare un tocco di fard sulle guance.

I colori? No alle tinte pop: l’ideale è un rosato o un pesca. Per quanto riguarda la texture meglio un blush in polvere, steso appena sugli zigomi per conferire un effetto lifting.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/capelli/tagli-capelli-corti-60-anni$$$Tagli di capelli corti a 60 anni
Mi Piace
Tweet