Tagli di capelli corti a 70 anni

  • 1 11
    Credits: Getty Images

    Il taglio corto più indicato per portare i 70 anni con eleganza è il caschetto lungo rivisitato. Maschera i segni dell'età (collo segnato, mascella che scende ecc.) senza il rischio opposto di aumentare l'effetto visivo della forza di gravità. Più i capelli sono lunghi più i lineamenti sembrano...cascare. Viceversa, un taglio troppo corto mette troppo in risalto un viso non più giovane.
    La scelta giusta sta nel mezzo, proprio come le star della gallery.

  • 2 11
    Credits: Getty Images

    Long bob scalato per Jane Fonda, un taglio classico che acquista freschezza grazie al sapiente gioco di meches bionde e castane. È nata il 21 dicembre 1937.

  • 3 11
    Credits: Getty Images

    Caschetto liscio con frangia e punte più lunghe sul davanti per Helen Mirren. Un taglio che la toglie qualche anno e che furbescamente maschera i segni dell'età. È nata il 26 luglio 1945.

  • 4 11
    Credits: Getty Images

    Scalature ben calibrate che incorniciano il volto: un taglio corto facile da gestire. Katia Ricciarelli è nata il 16 gennaio 1946.

  • 5 11
    Credits: Getty Images

    I bei capelli di Catherine Deneuve son rimasti tali anche a 70 anni e oltre. Il punto di forza del suo taglio corto ma non troppo è nelle scalature delle punte che camuffano i cedimenti della mascella. È nata il 22 ottobre 1943.

  • 6 11
    Credits: Getty Images

    È una delle dive che ha dichiarato di provare orrore per la chirurgia plastica e di preferire che il tempo scorra sul suo viso lasciando traccia. A 78 anni Claudia Cardinale è ancora bellissima e sfoggia un semplice taglio corto dove non c'è ombra di aiutini con extension anche in questo caso (è nata il 15 aprile 1938).

  • 7 11
    Credits: Getty Images

    Il punto forte di questo taglio è il ciuffo di lato che rende mette in risalto la bella fronte spaziosa di Charlotte Rampling (è nata il 5 febbraio 1946).

  • 8 11
    Credits: Getty Images

    Noi siamo abituati a ricordarla con i capelli ondulati che scendono fluenti sulle spalle, senza una vera e propria piega "definita". A più di 70 anni Jacquelyn Bisset ha accorciato la sua chioma mantenendo lo styling naturale e ovviamente il ricordo - nemmeno tanto sbiadito - del sex symbol che è stata. È nata il 13 settembre 1944.

  • 9 11
    Credits: Getty Images

    Boccoli glamour per il taglio corto dell'ex Lara del Dottor Zivago. Julie Christie è nata il 14 aprile 1941.

  • 10 11
    Credits: Getty Images

    Caschetto semplice liscio e tagliato pari per la bella Catherine Spaak: un taglio che ringiovanisce proprio per la sua semplicità. È nata il 3 aprile 1945.

  • 11 11
    Credits: Getty Images

    Diane Keaton è sempre stata fedele alla media lunghezza, ma con l'avanzare dell'età ha accorciato gradualmente i capelli. Il taglio è reso ancora più bello dai riflessi argentei naturali (è nata il 5 gennaio 1946).

/5

Tante idee da copiare per portare i capelli corti - ma non troppo - a 70 anni e oltre

A 70 anni i capelli corti sono quasi d'obbligo, ma non devono esserlo troppo. Lunghezze troppo mini rischiano di mettere allo scoperto gli inevitabili segni dell'età: i cedimenti cutanei, mascella poco definita e collo segnato da collane di Venere. Certo, nulla vieta di portare i capelli cortissimi se lo si preferisce per questioni di praticità o abitudine. Ma l'idea furba è di portare un taglio moderatamente corto che copra mascella e collo, e che incorni il viso in modo da mascherare i segni dell'età.

Le foto delle star over 70 che ti proponiamo ne sono un esempio. Molte di loro hanno mantenuto lo styling con cui siamo abituati a vederle sullo schermo, accorciando gradualmente i capelli, per adattarsi alle nuove esigenze legate all'età. Poche sono le donne fortunate che a 70 anni conservano la pienezza della chioma di qualche anno prima.

RINGIOVANISCI I CAPELLI

filtri Uv, collagene e caviale: ecco la strategia urto per una chioma al top.

Come tutto il resto del corpo, anche i capelli invecchiano. Ma raramente ne teniamo conto. Perché i segni dell’età non sono così evidenti come quelli sulla pelle. Verso i 50 anni iniziano a diventare sottili, elettrici e, soprattutto, opachi. L’ideale è usare shampoo con i filtri Uv, applicare una volta al mese una maschera al collagene o al caviale (ricco di Omega 3) e assumere integratori antiossidanti omeopatici come la “serenoa repens”, che si estrae da una palma che cresce in Florida, in grado di conservare più a lungo gli ormoni femminili.

DOPO I 6O CAMBIA IL MAKE UP

Con l’età devi adattare la palette di colori e le texture del trucco.

Di solito superati gli “anta” è meglio dare la preferenza a tonalità calde, come il marrone e il tortora, e in versione mat perché danno risalto e luce alla carnagione. Questa regola non è valida solo per gli occhi, ma anche per l’incarnato. Scegli quindi fondotinta che contengano pigmenti rossi-aranciati e non dimenticare un tocco di fard sulle guance.

I colori? No alle tinte pop: l’ideale è un rosato o un pesca. Per quanto riguarda la texture meglio un blush in polvere, steso appena sugli zigomi per conferire un effetto lifting.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te