Capelli: un inverno in corto

  • 1 20
    Credits: Compagnia della Bellezza

    L'Ob Swag grintoso di Salvo Filetti

  • 2 20
    Credits: Evos

    Il corto dinamico di Evos

  • 3 20
    Credits: Cotril

    Effetti bagnati per il pixie di Cotril

  • 4 20
    Credits: Evos

    Ciuffi asimmetrici rendono più femminile il taglio alla maschietta di Evos

  • 5 20
    Credits: Jean Louis David

    Elegante e dinamica la linea del taglio boyish di Jean Louis David

  • 6 20
    Credits: Alter Ego

    Il corto impreziosito dai toni verde petrolio di Alter Ego

  • 7 20
    Credits: Davines

    Leggero volume sulla testa per il corto di Davines

  • 8 20
    Credits: Cotril

    Un pixie dall'anima rock per Cotril

  • 9 20
    Credits: Goldwell
  • 10 20
    Credits: Franck Provost

    Il duo di corti di Franck Provost: pixie e boyish

  • 11 20
    Credits: Aveda

    Leggero volume sulla testa per il corto di Aveda

  • 12 20
    Credits: Compagnia della Bellezza

    Le geometrie del caschetto di Salvo Filetti sono rese più fluide dai toni pastello

  • 13 20
    Credits: Davines

    Stile afro per il taglio corto di Angelo Seminara per Davines

  • 14 20
    Credits: Schwarzkopf

    Ispirazione undercut per il carré cortissimo di Schwarzkopf

  • 15 20
    Credits: Jean Louis David

    Le onde iperdefinite rendono più glam il taglio boyish di Jean Louis David

  • 16 20
    Credits: Goldwell

    Toni metallizzati per il pixie iper scalato di Goldwell

  • 17 20
    Credits: Compagnia della Bellezza 2017-18
  • 18 20
    Credits: Framesi

    Un rigoroso taglio alla mschietta proposto da Framesi

  • 19 20
    Credits: Framesi

    Ondulazioni leggere per il pixie di Framesi

  • 20 20
    Credits: Jean Louis David

    Boule cut per Jean Louis David

/5

Dinamicità e creatività sono le parole chiave dei tagli corti dell'inverno: basta movimentare le ciocche per acquistare ogni giorno un look diverso. Se stai pensando di tagliarti i capelli, dai un'occhiata alla gallery

Sono corti dinamici e versatili i tagli per l'inverno di quest'anno, tagli cioè che permettono di reinventarsi ogni giorno. Basta movimentare le ciocche e il gioco è fatto. La caratteristica principale dei tagli corti che ti proponiamo nella gallery è la frangia asimmetrica: da portare pettinata in avanti, per look androgini, oppure scompigliata verso l'alto per dare voce alla propria anima ribelle.

«Mai come in questo inverno si vive e si convive in una pluralità tendenze capelli, solo che non esistono più tagli ribelli o bon ton: lo stesso taglio cambia identità al variare dello styling e del colore, potete essere un giorno l’una e l’indomani l’altra a secondo del vostro umore social. Nell’essere uguale a qualche star voglio essere diversa» - dice l'hair designer Salvo Filetti, fondatore di Compagnia della Bellezza.

I tagli più nuovi

Pixie cut, tagli boyish, ob swag, a la garconne, bowl cut sono le parole chiave dei tagli corti che in inverno si arricchiscono di dettagli che ne danno un'impronta unica. È il caso, per esempio, dei caschetti geometrici le cui linee sono rese più fluide dall'inserimento di ciocche pastello in colori delavé. 

I pixie cut, cioè i caschetti cortissimi in stile folletto, sono resi più femminili dal gioco di contrasti creato dalle schiariture sulle ciocche della fronte. 

I tagli boyish, alla maschietta, acquistano più glamour su chiome platinate che ne esaltano al massimo il contrasto tra iperfemminilità e androginia.

Tra i tagli corti di tendenza per l'inverno, si sta imponendo l'Ob Swag, un taglio medio-corto dal piglio rock e di derivazione anni Settanta, caratterizzato da un caschetto lungo multiscalato e sfilato sulle lunghezze. Il look è decisamente rock perché, con le sue linee frastagliate, rimanda ad un mood sbarazzino e casuale.

Il taglio bowl, il caschetto super tondo e super liscio con le punte verso l'interno stile anni '60, rivive la sua stagione di gloria. Per uno styling facile e veloce richiede, tuttavia, capelli possibilmente lisci di natura.

Tagli corti versatili e facili

Insomma, i tagli corti più indicati per l'inverno sono quelli che sanno convivere con le due anime, femminile e maschile. Un concetto ben espresso da Giuseppe Rizzo, direttore creativo di Alter Ego: «Il corto più trendy è un taglio androgino, dai lineamenti delicati ma, allo stesso tempo, forte con lunghezze a ciuffetti attorno al collo e sulla linea della mandibola».

Se vivacizzati da toni di colore particolari, inediti e apparentemente nascosti (come verde petrolio, blu e viola), i tagli corti diventano più moderni e giovanili. Basta arruffare i capelli, e si ha subito un look più rock che svela il dettaglio colore. Perché oggi il lo styling dei capelli si traduce in personalità: grazie ai sapienti colpi di fobice caschetti e short cut hanno in breve nuova vita.



Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te