Tre mesi per dire addio alla cellulite 

90 giorni per arrivare alla prova costume senza buccia d'arancia e buchi su cosce, gambe e glutei

di Alessandra Montelli

La cellulite viene suddivisa in 4 stadi di evoluzione

stadio 1: la pelle delle cosce e della natiche appare liscia sia da sedute che sdraiate e quando si stringe la pelle fra le dita si formano delle piccole piaghette;

stadio 2: la superficie della pelle risulta liscia sia quando si è in piedi che sdraiate, ma quando si preme la pelle resta un'impronta visibile, anche se niente dolore;
stadio 3: la superficie della pelle risulta liscia quando si è sdraiate, ma in piedi compaiono depressioni, protuberanze oppure deformazioni della superficie della pelle (la famosa buccia d'arancia"). Premendo si prova una sensazione dolorosa ed è diffusa nelle donne che hanno oltre 40 anni;

stadio 4: depressioni e protuberanze si notano quando si sta in piedi e sdraiate. Sotto la pelle si avvertono noduli piuttosto dolorosi.

● Il momento migliore per applicare la crema anticellulite? Secondo la cronobiologia, la disciplina che studia i ritmi del nostro organismo, è intorno alle 10 di mattina. A quest’ora il microcircolo è più attivo e i principi snellenti agiscono meglio. Se invece devi prenotare una seduta di fanghi o di linfodrenaggio, fissala alle 16. Quando cioè i gonfiori cominciano a manifestarsi, così il trattamento sarà più efficace.● Prima di acquistare un prodotto anticellulite, controlla la lista degli ingredienti e scegline uno che contenga olio essenziale di limone. Queste sostanze, com’è stato dimostrato in uno studio recente, trasportano i principi attivi in profondità e velocemente.● Secondo una ricerca della Cleveland Clinic, negli Usa, le persone con una corretta postura sono percepite come sexy, più magre e con meno cellulite. Ed è stato dimostrato che le donne che accentuano o al contrario appiattiscono le curve della colonna vertebrale spesso hanno le culotte de cheval. Quindi, raddrizza spalle e schiena e la buccia d’arancia non sarà più il tuo tormentone.

● Il momento migliore per applicare la crema anticellulite? Secondo la cronobiologia, la disciplina che studia i ritmi del nostro organismo, è intorno alle 10 di mattina. A quest’ora il microcircolo è più attivo e i principi snellenti agiscono meglio. Se invece devi prenotare una seduta di fanghi o di linfodrenaggio, fissala alle 16. Quando cioè i gonfiori cominciano a manifestarsi, così il trattamento sarà più efficace.

● Prima di acquistare un prodotto anticellulite, controlla la lista degli ingredienti e scegline uno che contenga olio essenziale di limone. Queste sostanze, com’è stato dimostrato in uno studio recente, trasportano i principi attivi in profondità e velocemente.

● Secondo una ricerca della Cleveland Clinic, negli Usa, le persone con una corretta postura sono percepite come sexy, più magre e con meno cellulite. Ed è stato dimostrato che le donne che accentuano o al contrario appiattiscono le curve della colonna vertebrale spesso hanno le culotte de cheval. Quindi, raddrizza spalle e schiena e la buccia d’arancia non sarà più il tuo tormentone.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/cellulite/cellulite-addio-tre-mesi-90-giorni$$$Tre mesi per dire addio alla cellulite
Mi Piace
Tweet