Cellulite: scopri la strategia giusta per te

  • 1 11
    Credits: Shutterstock

    Ne soffre l'80 per cento delle donne, ma in modi diversi. Scorpi qui il livello del problema e corri subito ai ripari. La prova bikini è alle porte ma, tranquilla, se ti impegni sei ancora in tempo!

  • 2 11
    Credits: Shutterstock

    Stadio 1 – La tua è ritenzione idrica

    La riconosci perché

    La pelle è ancora tesa ed elastica ma provi spesso un senso di pesantezza alle gambe. Caviglie, polpacci e cosce, soprattutto verso sera, tendono a gonfiarsi. Se premi la punta del dito in queste zone non senti male e l’impronta che si forma sparisce subito. Tranquilla: la cellulite è agli esordi e puoi tenerla a bada facilmente.

  • 3 11

    Il cosmetico efficace

    Ci vuole una specialità a base di ingredienti in grado di migliorare la circolazione venosa e linfatica, così i liquidi non ristagnano tra i tessuti causando antiestetici gonfiori. I migliori? Centella, edera, ippocastano, escina, betulla. Se poi scegli una fomula in gel o spray e conservi il prodotto in frigorifero, avrai subito una sensazione di leggerezza e migliori l’effetto drenante.

    Il massaggio ad hoc

    Quando metti la crema soffermati sui punti chiave del linfodrenaggio. Parti dal collo del piede e insisti con movimenti circolari sulla zona intorno ai malleoli. Risali verso il ginocchio e massaggia l’incavo posteriore poi prosegui lungo le cosce e quando arrivi all’altezza dell’inguine, disegna delle piccole spirali.

    I PRODOTTI

    1. drenante
    Grazie al mentolo racchiuso nella sua formula, Defence Body Anticellulite di Bionike (da 29,90 euro, in farmacia) migliora la microcircolazione capillare favorendo il drenaggio. Nella formula non mancano ingredienti ad azione lipolitica come curcuma e caffeina.

    2. globale
    Gli estratti di gambo d’ananas, corteccia di frassino e semi di ippocastano hanno un’azione drenante, mentre la carnitina favorisce lo smaltimento dei grassi: Ananas Cell Crema Corpo Superattiva Giorno e Notte di L’Erbolario (28 euro) agisce a 360 gradi.

    3. super rapido
    No Cell Gel Drenante X-Treme di Ten (49 euro, in istituto) ha una texture fresca e leggera che si assorbe in un attimo senza lasciare la pelle unta. Nel cocktail è presente la caffeina che favorisce il drenaggio dei liquidi in eccesso in modo da contrastare l’insorgere dell’effetto “pelle a buccia d’arancia”.

    4. a effetto freddo
    Iodase Dren (da 38,50 euro) è un fango specifico per chi soffre soprattutto di gonfiore e pesantezza alle gambe. La sua formula non appiccica e non cola, così lo applichi senza problemi e senza sporcare. Contiene estratti concentrati di alghe e fitoestratti di sambuco, ananas, cipresso, edera. Ha un effetto freddo molto piacevole ed è consigliato anche a chi soffre di capillari.

  • 4 11
    Credits: Shutterstock

    L’alimentazione

    Abbonda con verdure e ortaggi dall’effetto diuretico: cipolla, sedano, finocchio, cetriolo, carciofo, zucchina. Tra la frutta, fragola, ananas, melone, anguria e pesca bianca ti assicurano un immediato effetto sgonfiante.

  • 5 11
    Credits: Shutterstock

    Stadio 2 – La tua è buccia d'arancia

    La riconosci perché

    Sotto la cute si sono formati tanti piccoli noduli adiposi, imprigionati nel tessuto connettivo. Per questo la pelle si presenta “bucherellata”, con il tipico aspetto a buccia d’arancia. Le zone colpite spesso hanno un colorito spento e sono fredde. Possono essere presenti anche capillari dilatati.

  • 6 11

    Il cosmetico efficace

    Fucus, caffeina, estratti del tè verde, ma anche ginkgo biloba e guaranà. Sono tutte sostanze vegetali che stimolano le cellule adipose a bruciare di più. Così i noduli di grasso si rimpiccioliscono. Meglio se tra gli ingredienti c’è anche il retinolo: con la sua azione esfoliante, migliora la penetrazione dei principi attivi. La texture ideale? Una crema o un fango crema da massaggiare a lungo.

    Il massaggio ad hoc

    La modella Cindy Crawford ha ammesso di avere la buccia d’arancia. Lei la combatte frizionando tutti i giorni la pelle asciutta per 5 minuti con una spazzola di agave messicana. Inizia dai piedi e risale, con movimenti lunghi e lenti, fino ad arrivare all’addome. Il risultato è una pelle più  tonica e liscia.

    I PRODOTTI

    1. con roll-on
    Shape & Chic Concentrato Snellente Azione Urto Roll-On di Becos (39 euro, in istituto) racchiude un cocktail sciogli-grassi. In più è munito di un pratico applicatore roll-on che facilita il massaggio e l’assorbimento del prodotto.

    2. ad azione urto
    Alla caffeina dall’azione drenate e riducente abbina l’acido ialuronico dalle proprietà leviganti: Plinest Care Siero Concentrato (35 euro, in farmacia) contrasta la buccia d’arancia e rende subito la pelle più liscia al tatto.

    3. da mangiare
    Skinius Nutraceuticals Cellulis.In (60 pz., 58 euro, in farmacia) è un integratore alimentare a base di estratti di centella, rusco e arancio amaro. Agisce dall’interno per riattivare il microcircolo e combatte la ritenzione idrica.

    4. rimodellante
    La formula gel di Ultra Body Lift 10 di Lierac (33,90 euro, in farmacia) agisce su due fronti: da una parte combatte la ritenzione idrica, dall’altra ti aiuta a smaltire i grassi in eccesso. Così la silhouette si rimodella.

  • 7 11
    Credits: Shutterstock

    L’alimentazione

    Per mettere a dieta le cellule adipose e impedire così che la buccia d’arancia peggiori, porta a tavola cibi ricchi di lecitina. Questa sostanza, presente in alimenti come tuorlo d’uovo, cereali integrali, soia, spinaci e pomodori, ha notevoli proprietà sciogli-grasso.

  • 8 11
    Credits: Shutterstock

    Stadio 3 – la tua pelle è a materasso

    La riconosci perché

    Gli avvallamenti della pelle si notano molto, la pelle è pallida e fredda. Se la pizzichi rimane bianca a lungo e senti dolore, segno che la zona è infiammata. Succede perché il tessuto connettivo, dentro cui sono intrappolati i noduli di grasso, è diventato fibroso. Questa cellulite è di vecchia data e spesso si accompagna a tessuti rilassati.

  • 9 11

    Il cosmetico efficace

    Bene un mix che oltre ai principi attivi drenanti e sciogli grassi, associa ingredienti come bromelina e papaina perché aiutano ad ammorbidire le fibre facendole diventare più elastiche. Abbinalo a una specialità rassodante, così la pelle appare più tesa.

    Il massaggio ad hoc

    Energico, ma senza esagerare. Il massaggio giusto per la cellulite “dura” inizia frizionando con vigore le gambe dalle caviglie fino all’inguine, come per scaldare la pelle. Procedi sollevandola e “staccandola” dai tessuti sottostanti con il pollice e l’indice. Infine passa di nuovo in modo energico e circolare le mani con i palmi aperti.

    I PRODOTTI

    1. in 2 fasi
    Fango crema drenante e mousse anti-cuscinetti: Cellu-trap Strategia 30 Giorni di Diego Dalla Palma Professional (69 euro) è un programma in due fasi per un’azione urto mirata contro la buccia d’arancia più ostinata.

    2. rassodante
    Favorisce la trasformazione dei lipidi in energia evitando l’accumulo degli adipociti (i responsabili di cuscinetti e culotte de cheval) in più ha anche un’azione rassodante: Masvelt di Clarins (53 euro) rimodella la figura.

    3. anti-cuscinetto
    Body Strategist Cream di Comfort Zone (55 euro) sviluppa una sensazione di calore che fa penetrare al massimo gli ingredienti attivi tra questi, fucus, caffeina e carnitina. Gli effetti? Favorisce metabolismo e azione drenante.

    4. snellente
    Agisce a bersaglio adipociti Body Slim Crema Snellente di Euphidra (24,50 euro, in farmacia). La texture morbida e ricca che si presta anche al massaggio è arricchita con caffeina e carnitina, noti attivi anti-buccia d’arancia.

  • 10 11
    Credits: Shutterstock

    L’alimentazione

    Via libera a pesce azzurro (sardine, salmone, sgombro) ma anche olio di semi di lino (un cucchiaino al giorno): sono ricchi di acidi grassi omega 3, dalle proprietà antinfiammatorie. Ti aiutano anche le noci del Brasile perché contengono selenio, attivo contro l’invecchiamento dei tessuti.

  • 11 11
    Credits: Shutterstock

    Non solo creme

    Per fare in modo che i cosmetici penetrino in profondità ricordati di effettuare uno scrub settimanale. Così favorisci il turn over cellulare e liberi la superficie di cellule morte e impurità.

    Sì anche a un bagno nella vasca con l’acqua a 38 gradi a cui avrai aggiunto un chilo di sale grosso marino: così ricrei l’effetto del mare e favorisci per osmosi l’eliminazione dei liquidi in eccesso.

/5

Lo sapevi? La buccia d'arancia colpisce quasi tutte le donne ma in modo diverso. Scopri qui quali sono gli stadi dell'inestetismo più odiato dalle donne e sfoglia la gallery per mettere in pratica una strategia mirata a misura di problema

La cellulite è democratica e colpisce tutte. I dati confermano: l'80 per cento delle donne lamenta problemi di buccia d'arancia. Magra consolazione direte voi.

Ma c'è anche una buona notizia: se non aspettiamo troppo possiamo ridurla o per lo meno tenerla a bada. Certo bisogna lavorare sodo e su più fronti abbinando gym, massaggi, alimentazione e cosmetici ad hoc.

E bisogna imparare a conoscerla: si perché forse non lo sai ma c'è cellulite e cellulite. L'inestetismo dai medici viene classificato in stadi che spesso coincidono con la gravità del problema. Si tende a parlare di 3 stadi: ritenzione idrica, buccia d'arancia, pelle a materasso. Vuoi scoprire la differenza? Puoi farlo anche tu con un'analisi veloce a casa.

1. Ritenzione idrica: la pelle è ancora elastica ma provi spesso un senso di pesantezza alle gambe che tendono spesso a gonfiarsi.  Se premi la zona con un dito non senti male. Questa è la cellulite ai suoi esordi, nessun problema puoi tranquillamente sconfiggerla.

2. Buccia d'Arancia: la riconosci perché la pelle non è bella regolare: sotto cute si sono formati dei nodulini di grasso imprigionati nel tessuto connettivo. L’aspetto è di una pelle un po' bucherellata e le zone colpite sono fredde al tatto.

3. Pelle a materasso:  La pelle non solo è irregolare ma noti anche dei veri e propri avvallamenti. Se ti pizzichi senti male, in più la parte resta bianca: è segno che la zona è infiammata e il tessuto è diventato fibroso. Questa è cellulite di vecchia data e si accompagna spesso da tessuto rilassato.

Ora che hai scoperto come sta la tua cellulite sfoglia la gallery per conoscere strategie, dieta e cosmetici ad hoc per curarla.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te