Addio alla ritenzione idrica in 6 mosse

Credits: Shutterstock
1 10

Si tratta di un disturbo molto diffuso specialmente tra le donne, di cui è responsabile uno stile di vita sbagliato, cattive abitudini alimentari, fumo e alcol in eccesso, poco movimento e una vita sedentaria e stressata. Ma basta correggere questo pessimo stile di vita per ottenere notevoli benefici. La ritenzione idrica non è altro che un ristagno di liquidi purtroppo concentrato su addome, ma soprattutto su cosce e glutei. A causa dell'alterata circolazione venosa e linfatica insieme ai liquidi ristagnano purtroppo anche le tossine che, a loro volta, alterano il metabolismo cellulare già sotto sforzo a causa del ridotto apporto di ossigeno. E quel che è peggio è che i chili di troppo (anche se sono solamente un paio) peggiorano la situazione.

/5

Quel ristagno di liquidi su addome, cosce e glutei tanto odiato si può contrastare con le mosse giuste. A partire da fitness, cosmetici e alimentazione

Provate a premere il dito su cosce o addome e, se dopo averlo tolto rimane ben visibile l'impronta, purtroppo vi devo dire che, con tutta probabilità, si tratta di ritenzione idrica.

In realtà è un disturbo molto diffuso, che però colpisce soprattutto noi donne. Ma, è anche vero che, nella maggior parte dei casi, si tratta di un fenomeno di cui è responsabile uno stile di vita sbagliato e la cui correzione può apportare notevoli benefici. Il ristagno di liquidi è, ahinoi, superiore nelle zone già predisposte all'accumulo di grasso  e cioè su addome, ma soprattutto cosce e glutei.

Vediamo come dire addio, o almeno provare a farlo, alla tanto odiata ritenzione idrica!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te