Coccola il tuo corpo 

Di solito si pensa che i prodotti che svolgono la stessa funzione si equivalgano. Ma non sempre è così. Anzi, in molti casi usarne uno al posto dell'altro è un errore. Come ti spieghiamo in queste pagine, dove abbiamo messo a confronto i cosmetici e gli accessori beauty di tutti i giorni

di Laura D'Orsi  - 20 Aprile 2006

Quando ti lavi i denti, ti depili o ti fai lo shampoo sei sicura di usare sempre i prodotti giusti, su misura per te? Perché è facile cadere nell’errore e pensare che uno spazzolino valga l’altro, che una crema idratante non sia molto diversa da un olio e che il balsamo e la maschera siano, tutto sommato, la stessa cosa. Invece, per ogni situazione c’è una soluzione più adatta. «Molto dipende dal tipo di pelle o di capelli. Che possono cambiare anche nel giro di poco tempo» spiega la dermatologa Magda Belmontesi.

«Quale donna, per esempio, non ha notato che il balsamo che usa di solito, nei giorni del ciclo diventa troppo ricco e lascia i capelli pesanti?». La soluzione giusta può dipendere anche solo dal tempo che si ha a disposizione: ci si depila più in fretta con il rasoio che con la ceretta, anche se poi i risultati durano meno. Insomma, per scegliere un prodotto, non bisogna mai affidarsi al caso, ma valutare tutti i fattori in gioco

Spazzola

La spazzola è lo strumento migliore per lisciare, anche ogni giorno, i capelli. «Per non rovinarli, però, bisogna regolare il phon a una bassa temperatura» dice l’hair stylist Stefano Milani. «E applicare, prima della piega, una fiala di siero anticrespo».

oppure

Piastra

La piastra può seccare i capelli. Per questo va usata non più di due, tre volte al mese. «Non si deve mai utilizzare sulla testa bagnata» avverte il parrucchiere. «Ed è sempre meglio proteggere i capelli con un prodotto apposito».

Maschera

La maschera è un trattamento per la testa da usare, al posto del balsamo, quando c’è bisogno di un aiuto in più. Va bene per ogni tipo di capelli. Chi li ha grassi, però, dovrebbe metterla soprattutto sulle punte e meno sulle radici.

oppure

Balsamo

«Il balsamo va usato dopo ogni shampoo» spiega Milani. «Serve per richiudere le squame che si aprono durante il lavaggio. Lucida i capelli, elimina le cariche elettrostatiche che li fanno svolazzare e toglie i residui di calcare dell’acqua».

Peeling con acidi

Il peeling per il viso all’acido glicolico esfolia gradualmente ma in profondità la pelle, rendendola più elastica e stimolando le cellule a rinnovarsi. «Serve dopo i 40 anni per ridurre i segni d’invecchiamento e per attenuare le macchie scure» dice Belmontesi.

oppure

Peeling con microgranuli

Il peeling con microparticelle, di solito ossido d’alluminio, esfolia la superficie della pelle grazie a un’azione meccanica di sfregamento. Dà immediatamente un aspetto più liscio e luminoso alla pelle e si può usare a tutte le età.

Donna moderna consiglia

Prova uno scrub fai-da-te massaggiando sulla pelle umida lo zucchero o il sale grosso. Il

primo ha grani piccoli e va bene per braccia e gambe. Il secondo è ideale per talloni, gomiti e ginocchia.

Olio

«L’olio per il corpo va usato quando la pelle appare particolarmente ruvida, screpolata, irritata» spiega la dermatologa Magda Belmontesi. «Serve, infatti, a ricostruire la pellicola fatta di acqua e lipidi che normalmente la protegge».

oppure

Crema

La crema idratante va sempre usata dopo il bagno o la doccia. «È una regola valida per ogni tipo di pelle, compresa quella grassa» dice Belmontesi. «Quando ci si lava, infatti, si elimina anche il film protettivo idratante che ricopre il corpo».

Spazzolino elettrico

«Recenti studi dicono che lo spazzolino elettrico è più efficace di quello manuale perché, con il suo movimento, asporta maggiore quantità di placca» spiega l’odontoiatra Gianfranco Aiello. «Ma non va premuto sui denti, perché può favorire i sanguinamenti».

oppure

Manuale

Lo spazzolino tradizionale è economico e pratico. «Per un’azione più efficace è meglio sceglierlo con il manico ergonomico, che aiuta a controllare i movimenti. E la testina con setole con diverse altezze, per raggiungere i punti più difficili» spiega il dentista.

Filo interdentale

«Il filo interdentale va usato, a tutte le età, ogni volta che si lavano i denti» dice il dentista. Se ne tagliano circa trenta centimetri, si attorcigliano le estremità sulla punta delle dita e si fa scorrere tra un dente e l’altro.

oppure

Scovolino

Lo scovolino serve a chi ha le fessure tra i denti molto larghe. E a chi porta apparecchi odontoiatrici. È una spazzolina cilindrica che si inserisce in un supporto rigido, e permette di raggiungere facilmente i punti più critici.

Deodorante

Il deodorante, oltre a profumare, ha in genere anche un’azione antienzimatica, ossia impedisce ai batteri che stanno sulla pelle di modificare il sudore, dandogli il caratteristico cattivo odore. Dall’adolescenza in poi, va usato tutti i giorni sulla pelle pulita.

oppure

Antitraspirante

L’antitraspirante è utile per chi suda molto. Un tempo questi prodotti erano più aggressivi perché interferivano molto con la naturale traspirazione. Oggi, invece, regolano la sudorazione  senza bloccare l’attività delle ghiandole sudoripare.

Crema depilatoria

La crema depilatoria è veloce da usare e lascia la pelle liscia e vellutata. È ideale per le zone più delicate, come ascelle e inguine, ma non va messa se ci sono escoriazioni o foruncoli. Può irritare: prima di usarla va testata su un angolo di pelle.

oppure

Cera a strappo

La ceretta è il metodo di depilazione che permette di avere la pelle liscia più a lungo, dal momento che il pelo viene strappato alla radice. L’unica controindicazione è se si soffre di fragilità capillare: lo strappo può traumatizzare i vasi e lasciare antiestetici segni.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/coccola-il-tuo-corpo$$$Coccola il tuo corpo
Mi Piace
Tweet